Apri il menu principale

Gli ebrei egiziani costituiscono una delle più antiche comunità ebraiche del mondo. Sebbene non esista un censimento preciso, la popolazione ebraica egiziana attuale è stata stimata nel 2004 sotto le cento persone,[1] con un calo drammatico dai 75.000-80.000 del 1922.[2] Il corpo centrale della comunità indigena consisteva principalmente di Rabbaniti e Karaiti. Dopo la loro espulsione dalla Spagna, molti ebrei Sefarditi e Karaiti iniziarono ad emigrare in Egitto e le loro quantità aumentarono notevolmente con la crescita degli scambi commerciali dopo l'apertura del canale di Suez, con altri ebrei che gradualmente si trasferivano da tutti i territori dell'Impero Ottomano, dall'Italia e dalla Grecia e si stabilivano nelle principali città egiziane, costituendone poi la maggioranza. La comunità aschenazita rimase circoscritta nel quartiere di Darb al-Barabira del Cairo, iniziando ad arrivare dopo le ondate di pogrom che afflissero l'Europa nella seconda parte del XIX secolo.

Oggi la comunità è quasi estinta. Nel 2016 l'esponente della comunità ebraica egiziana Magda Tania Haroun dichiarava che in Egitto erano in vita solo 6 donne ebree, tutte oltre i 65 anni di età [3].

Ragazze ebree egiziane di Alessandria d'Egitto durante la Bat Mitzva tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60.

Voci correlateModifica

RiferimentiModifica

  • (EN) {{{titolo}}}, in Jewish Encyclopedia, New York, Funk & Wagnalls, 1901-1906.
  • The Works of Josephus, Complete and Unabridged, New Updated Edition (Trad. di William Whiston, A.M.) Peabody Massachusetts:Hendrickson Publishers, 1987 (5ª rist. 1991): Antichità giudaiche, Libro 12, capp. 1 & 2, pp. 308–9. Ediz. precedente disponibile su: Opere di Flavio Giuseppe (EN)
  • Gudrun Krämer, The Jews in Modern Egypt, 1914–1952, Seattle: University of Washington Press, 1989
  • Mourad El-Kodsi, The Karaite Jews of Egypt, 1882–1986, Lyons, NY: Wilprint, 1987.
  1. ^ Jewish Virtual Library
  2. ^ Il censimento del 1947 fornisce un totale di 65.639 persone, forse troppo basso. Cfr. Joel Beinin,The Dispersion of Egyptian Jewry: Culture, Politics, and the Formation of a Modern Diaspora. Berkeley: University of California Press, c1998. Introduzione.(EN)
  3. ^ Egypt's Jewish community diminished to 6 women after death of Lucy Saul, su egyptindependent.com. URL consultato il 3 marzo 2017.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2008122352