Apri il menu principale

Le Suore Francescane Angeline sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla S.F.A.[1]

Cenni storiciModifica

La congregazione venne fondata a Castelspina dal frate minore francescano Innocenzo Gamalero (1837-1917), economo del convento di Rivalta Bormida, e da Chiara Ottavia Ricci (1834-1900) per l'assistenza all'infanzia nell'asilo del paese:[2] il nome di "Angeline" dato alle suore deriva dall'intitolazione dell'istituto alla Vergine degli Angeli.[3]

L'istituto venne eretto in congregazione di diritto diocesano il 29 settembre 1885 e ricevette il pontificio decreto di lode il 13 maggio 1928; aggregato all'Ordine dei Frati Minori dal 22 febbraio 1937, le sue costituzioni vennero approvate definitivamente dalla Santa Sede il 1º giugno 1938.[3]

Attività e diffusioneModifica

Le Francescane Angeline si dedicano all'insegnamento in scuole e asili, alle opere parrocchiali e all'assistenza agli anziani e agli ammalati in ospedali e case di riposo.[2][3]

Oltre che in Italia, sono presenti in America (Argentina, Bolivia, Brasile) e Africa (Ciad, Repubblica Democratica del Congo):[3][4] la sede generalizia è a Roma.[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 204 religiose in 37 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1587.
  2. ^ a b Enciclopedia Rizzoli Larousse, vol. VI (1967), p. 527, voce Francescano.
  3. ^ a b c d DIP, vol. IV (1977), coll. 262-263, voce a cura di G. Rocca.
  4. ^ Francescane Angeline: Dove siamo..., su angeline.it. URL consultato il 7-6-2009 (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2011).

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo