Apri il menu principale
Pauline von Mallinckrodt, fondatrice della congregazione

Le suore della carità cristiana, o figlie della Beata Vergine Maria dell'Immacolata Concezione, sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla S.C.C.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

La congregazione venne fondata a Paderborn nel 1849 da Pauline von Mallinckrodt (1817-1881) per l'assistenza ai bambini ciechi e poveri, opera a cui la Mallinckrodt aveva iniziato a dedicarsi sin dal 1842: successivamente le religiose estesero il loro apostolato all'insegnamento e ad altre opere caritatevoli.[2]

Ottenne il decreto di erezione diocesana il 21 agosto 1849 e il pontificio decreto di lode il 13 aprile 1859: l'istituto venne approvato definitivamente dalla Santa Sede il 21 febbraio 1863 e le sue costituzioni il 4 febbraio 1888.[2]

Durante il Kulturkampf l'istituto rischiò l'estinzione: le suore trasferirono la loro casa madre nei Paesi Bassi dove diedero ospitalità anche a Konrad Martin, vescovo di Paderborn in esilio.[2]

La fondatrice è stata beatificata da papa Giovanni Paolo II nel 1985.[3]

Attività e diffusioneModifica

Le suore della carità cristiana si dedicano all'insegnamento e a opere di assistenza socio-sanitaria.[2]

Sono presenti in Argentina, Cile, Filippine, Germania, Italia, Stati Uniti d'America, Uruguay:[4] la sede generalizia è a Roma.[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 674 religiose in 80 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1545.
  2. ^ a b c d DIP, vol. II (1975), col. 329, voce a cura di N. Deppe.
  3. ^ Tabella riassuntiva delle beatificazioni avvenute nel corso del pontificato di Giovanni Paolo II, su vatican.va. URL consultato il 13-7-2009.
  4. ^ Le province della congregazione, su sccgen.org. URL consultato il 13-7-2009.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN237212150 · LCCN (ENnr2003028031
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo