Synanceiidae

famiglia di pesci
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Synanceiidae
Scorpaena onaria
Stonefish (Synanceia verrucosa) (6123739451).jpg

Inimicus japonicus (sopra) e Synanceia verrucosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Infraclasse Teleostei
Ordine Scorpaeniformes
Sottordine Scorpaenoidei
Famiglia Synanceiidae
Kaup, 1873

La famiglia Synanceiidae Kaup, 1873, comprende 36 specie di pesci d'acqua marina, dolce e salmastra appartenenti all'ordine Scorpaeniformes.
Alcune specie sono conosciute comunemente come pesci pietra a causa del loro aspetto mimetico.

Distribuzione e habitatModifica

Queste specie sono presenti nell'oceano Indo-Pacifico. Sono pesci bentonici; la maggior parte delle specie vive su rocciosi. Sono comuni nei pressi delle barriere coralline, anche se alcune specie si sono adattate alla vita nelle acque dolci o salmastre.

DescrizioneModifica

I Synanceiidae hanno aspetto variabile, con corpo tozzo o allungato, bocca grande, pinne robuste. Il corpo è spesso ornato da appendici e lobi di pelle di varia forma, a scopo mimetico. La pinna dorsale, le pettorali e la pinna anale sono fornite di forti raggi spinosi. Anche sull'opercolo branchiale sono presenti delle spine. La pinna caudale è spatoliforme e portata su un peduncolo caudale robusto. I raggi spinosi delle pinne e le spine opercolari possiedono ghiandole velenifere.

La livrea è in genere mimetica bruno-rossastra o verdastra, ma in alcune specie sono presenti colori vivaci come giallo o rosso vivo.

Sono pesci piuttosto piccoli, con lunghezze che variano dai 7 ai 25 cm, secondo la specie, con l'eccezione del pesce pietra che raggiunge i 40 cm, e di Synanceia horrida che arriva ai 60 cm di lunghezza.

AlimentazioneModifica

Sono predatori: si nutrono di pesci, crostacei e altri invertebrati.

VelenoModifica

Il veleno prodotto da queste specie, una neurotossina, è il più potente e letale tra i pesci velenosi.

TassonomiaModifica

La famiglia è divisa in 3 sottofamiglie:

Taxon Generi
Sottofamiglia Choridactylinae Choridactylus, Inimicus
Sottofamiglia Synanceiinae Erosa, Leptosynanceia, Pseudosynanceia, Synanceia, Trachicephalus
Sottofamiglia Minoinae Minous

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci