Apri il menu principale

Tancredi Cimmino

dirigente d'azienda e politico italiano
Tancredi Cimmino

Segretario provinciale di Roma dell'Italia Dei Valori
Durata mandato 2007 –
2008
Presidente Antonio Di Pietro

Segretario Amministrativo dell'UDEUR
Durata mandato 1999 –
2006
Predecessore Giuseppe Fronzuti
Successore Mauro Fabris

Vice-capogruppo dell'UDEUR al Senato della Repubblica
Durata mandato 1999 –
2001

Segretario Amministrativo dei Cristiani Democratici Uniti
Durata mandato 1997 –
1999

Vice-capogruppo dei Cristiani Democratici Uniti al Senato della Repubblica
Durata mandato 1996 –
1997

Sindaco di Somma Vesuviana
Durata mandato 1983 –
1986
Predecessore Nicolo Iossa
Successore Antonio Piccolo

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XIII
Gruppo
parlamentare
CDU
Circoscrizione Campania
Incarichi parlamentari
  • segretario GIUNTA PER GLI AFFARI DELLE COMUNITà EUROPEE
  • componente V COMMISSIONE (BILANCIO)
  • componente VI COMMISSIONE (FINANZE E TESORO)
  • componente VIII COMMISSIONE (LAVORI PUBBLICI,COMUNICAZIONI)
  • componente X COMMISSIONE (INDUSTRIA,COMMERCIO,TURISMO)
  • componente COMMISSIONE (VIGILANZA RAI)
Sito istituzionale

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature X e XI
Gruppo
parlamentare
Democratico Cristiano
Collegio Napoli
Incarichi parlamentari
  • componente COMMISSIONE (LAVORO)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Partito Popolare Italiano - Cristiani Democratici Uniti - UDEUR
Titolo di studio laurea in filosofia
Professione dirigente d'azienda

Tancredi Cimmino (Somma Vesuviana, 7 maggio 1945) è un dirigente d'azienda e politico italiano, ex sindaco di Somma Vesuviana, più volte parlamentare e Segretario Amministrativo di vari partiti politici.

BiografiaModifica

Titoli di studioModifica

Dopo la maturità classica, si laurea in filosofia all'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Carriera lavorativaModifica

Dal 1984 ricopre la carica di dirigente Aeritalia poi Alenia, dal 1997 al 1999 presidente del giornale politico La Discussione e dal 2000 al 2006 Amministratore unico del giornale politico il Campanile nuovo.

Carriera politicaModifica

Nel 1971 viene eletto per la prima volta consigliere comunale a Somma Vesuviana nelle file della Democrazia Cristiana, incarico che manterrà ininterrottamente fino al 1993. Nel 1983 viene eletto sindaco della sua città natale per due mandati fino al 1986. Nel 1987 viene eletto deputato nel collegio Napoli-Caserta con oltre settantamila preferenze. Nel 1992 viene rieletto alla Camera dei deputati e diviene segretario del gruppo. Nel 1996 viene eletto senatore nel collegio Castellammare-Sorrento divenendo vice-capogruppo tesoriere al Senato dei Cristiani Democratici Uniti di Rocco Buttiglione. Nel 1997 viene nominato segretario amministrativo dei Cristiani Democratici Uniti. Su invito di Francesco Cossiga nel 1999 aderisce all'UDEUR di Clemente Mastella divenendone segretario amministrativo e vice-capogruppo tesoriere al Senato della Repubblica. Nel 2007 aderisce ad Italia Dei Valori ricoprendo la carica di segretario provinciale di Roma, partito dal quale uscirà a seguito di una discussione sulle candidature con il presidente Antonio Di Pietro.

Incarichi parlamentariModifica

Alla Camera dei deputati ha fatto parte della Commissione Lavoro.

Al Senato della Repubblica ha fatto parte delle commissioni Bilancio, Finanze e Tesoro, Lavori Pubblici e Comunicazione, Industria Commercio e Turismo e vigilanza Rai. Inoltre è stato segretario della Giunta per gli affari delle Comunità Europee.

Collegamenti esterniModifica