Telerentola

programma televisivo italiano
Telerentola
PaeseItalia
Anno2001
Generecommedia, montaggio
Edizioni1
Puntate8
Durata100 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreRoberta Lanfranchi
RegiaMaurizio Spagliardi[1]
AutoriSergio Cosentino, David Lubrano, Gianni Tramontano[1]
ScenografiaEmanuela Trixie Zitkowsky[1]
CostumiGraziella Pera[1]
FotografiaMarco Incagnoli[1]
ProduttorePeppe Strazzeri (per LA7)[1]
Produttore esecutivoSalvatore Stolfi (per Aran Endemol[1]
Casa di produzioneAran Endemol[1]
Rete televisivaLA7

Telerentola è stato un programma televisivo italiano andato in onda su LA7 la domenica in prima serata a partire dal 1º luglio al 19 agosto 2001 per otto puntate,[2] con la conduzione di Roberta Lanfranchi.

La trasmissioneModifica

Tra le prime produzioni di prima serata realizzate da LA7, emittente nata esattamente una settimana prima del debutto della trasmissione dalle frequenze di Telemontecarlo,[3] si proponeva come un clip show satirico basato sul format francese Drôle de zapping, prodotto originariamente da Case Productions e riadattato in Italia dalla Aran Endemol;[1] si trattava di una trasmissione incentrata sugli aspetti più bizzarri dei programmi televisivi in onda in tutto il mondo.[4]

Sottotitolo della trasmissione era "La TV fuori di zucca".

In ogni puntata, la conduttrice Roberta Lanfranchi lanciava, da uno studio allestito da Emanuela Trixie Zitkowsky come se fosse una regia televisiva, dei filmati di bloopers, errori sportivi e giornalistici e spezzoni considerati trash di trasmissioni televisive straniere (prevalentemente provenienti da Gran Bretagna, Giappone e Paesi Bassi). La conduttrice, vestita con una fluorescente minigonna di plastica, interagiva in studio con alcuni attori comici, insieme ai quali realizzava degli sketch; nel cast della trasmissione erano presenti Pasquale Bevilacqua, le Gretel & Gretel (Michela Andreozzi e Francesca Romana Zanni), Alessandra Ierse e Paolo Migone.[1]

La Lanfranchi, insieme agli attori comici, giudicavano i filmati più stravaganti, obbligando i "colpevoli" a subire delle punizioni, spesso eseguite in studio.[5]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j Baroni, p. 488.
  2. ^ Daniela Giammusso, Roberta Lanfranchi conduce su La7 "Telerentola", programma di filmati assurdi. Regina delle domeniche estive "Il mio sogno? Voglio interpretare un musical", in La Nuova Sardegna, 8 agosto 2001. URL consultato il 28 giugno 2017.
  3. ^ Leandro Palestini, Fazio, festa con Venditti. La7 decolla con la Roma, in la Repubblica, 22 giugno 2001. URL consultato il 28 giugno 2017.
  4. ^ Simonetta Robiony, Ragazze di una tv di mezza estate, in La Stampa, 27 luglio 2001, p. 31. URL consultato il 28 giugno 2017.
  5. ^ TV: LA 7, Roberta Lanfranchi è "Telerentola", in AdnKronos, 30 giugno 2001. URL consultato il 28 giugno 2017.

BibliografiaModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione