Apri il menu principale
Teresio Maria Carlo Vittorio Ferrero della Marmora
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato15 ottobre 1757, Torino
Ordinato presbitero9 giugno 1781
Nominato vescovo27 giugno 1796 da papa Pio VI
Consacrato vescovo3 luglio 1796 dal cardinale Giacinto Sigismondo Gerdil, B.
Creato cardinale27 settembre 1824 da papa Leone XII
Deceduto30 dicembre 1831, Torino
 

Teresio Maria Carlo Vittorio Ferrero della Marmora (Torino, 15 ottobre 1757Torino, 30 dicembre 1831) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Torino il 15 ottobre 1757.

Conseguì il dottorato in diritto civile e diritto canonico alla locale università nel 1779[1], fu nominato vescovo di Casale nel 1796, lo diventa di Saluzzo nel 1805.[2][3]

Papa Leone XII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 27 settembre 1824.

Cavaliere dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata[1][3], fu abate dell'abbazia di Fruttuaria a San Benigno Canavese.[3]

Appassionato di numismatica possedeva una discreta collezione di medaglie e monete delle varie signorie piemontesi del medio evo.[1][3]

Morì nel suo palazzo abbaziale[2][3] la notte del 30 dicembre 1831, all'età di 74 anni.

Genealogia episcopaleModifica

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Annuaire Biographique - Mathieu Richard A. Henrion - supplément 27 (années 1830 1834) tomo 1º pag. 366 - Parigi 1834
  2. ^ a b L'ami de la réligion - tomo 70º pag. 616 - Parigi 1832
  3. ^ a b c d e Dictionnaire historique - François Xavier de Feller - Parigi 1836 - 8ª edizione aggiornata sotto la direzione di Mathieu Richard A. Henrion tomo 8º pag. 16

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89060773 · ISNI (EN0000 0000 6224 5186