Thepchaiya Un-Nooh

giocatore di snooker thailandese

Thepchaiya Un-Nooh (Bangkok, 18 aprile 1985) è un giocatore di snooker thailandese.[1]

Thepchaiya Un-Nooh
Thepchaiya Un-Nooh at Snooker German Masters (Martin Rulsch) 2014-01-29 01.jpg
Nazionalità Thailandia Thailandia
Biliardo Cue sports pictogram.svg
Specialità Snooker
Carriera
Carriera professionistica
Stagioni 2009-2010, 2012-
Soprannome Thai Rocket
Ranking 19° (4 maggio 2021)
Miglior Ranking 15° (Ottobre-Dicembre 2020)
Risultati nei tornei della Tripla Corona
UK Championship 3T (2015)
Masters 1T (2021)
Campionato mondiale 1T (2018, 2019, 2020)
Titoli Ranking 1
Titoli Non-Ranking 1
Century break 136
Miglior break 147 (3)
Maggior vincita £75000
World Open 2019
Statistiche aggiornate al 9 luglio 2021

CarrieraModifica

Thepchaiya Un-Nooh è diventato professionista nel 2009 a 24 anni. Il 12 settembre 2015 vinse il Six-Red World Championship contro Liang Wenbó e, sempre nella stagione 2015-2016 raggiunse le semifinali all'International Championship e i quarti al World Grand Prix.[2][3][4] Nel 2019 Un-Nooh vinse il suo Titolo Ranking (Shoot-Out) e il primo Non-Ranking (Haining Open).[5][6] Pochi giorni dopo il successo ad Haining si riconfermò in finale al World Open perdendo poi 10-5 contro Judd Trump.[7]

Ranking[8]Modifica

Stagione Ranking iniziale Ranking finale
2009-2010 Non classificato 77
2012-2013 Non classificato 69
2013-2014 68 57
2014-2015 59 49
2015-2016 49 33
2016-2017 33 42
2017-2018 42 56
2018-2019 56 37
2019-2020 37 20
2020-2021 20 19
2021-2022 19

Maximum breaks: 3[9]Modifica

Anno Competizione Avversario Note
1 2016   Paul Hunter Classic   Kurt Maflin [10]
2 2018   English Open   Soheil Vahedi [11]
3 2021   German Masters Qualificazioni   Fan Zhengyi [12][13]

Tornei vintiModifica

Titoli Ranking: 1Modifica

Titoli Non-Ranking: 1Modifica

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  Shoot-Out 2019   Michael Holt [5]
Titoli Non-Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  Haining Open 2019   Li Hang [6]
Tornei varianti
Competizione Anno Avversario Note
  Six-Red World Championship 2015   Liang Wenbó [2]

Finali perseModifica

Titoli Ranking: 1Modifica

Titoli Ranking
Competizione Anno Avversario Note
  World Open 2019   Judd Trump [7]
Tornei varianti
Competizione Anno Avversario Note
  Six-Red World Championship 2017   Mark Williams [14]
  • Asian Tour: 1 (Xuxhou Open 2015)

NoteModifica

  1. ^ (EN) Thepchaiya Un-Nooh Player Details | World Snooker Live Scores, su livescores.worldsnookerdata.com. URL consultato il 5 novembre 2019.
  2. ^ a b (EN) SangSom 6 Red World Championship 2015 :: Bangkok, su cuesportsindia.com. URL consultato il 5 novembre 2019.
  3. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2015 International Championship - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 28 febbraio 2020.
  4. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - 2015 World Grand Prix - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 28 febbraio 2020.
  5. ^ a b (EN) Speed King Un-Nooh Lands Shoot Out Title, su World Snooker, 24 febbraio 2019. URL consultato il 5 novembre 2019.
  6. ^ a b (EN) Haining Open (2019) - snooker.org, su snooker.org. URL consultato il 5 novembre 2019.
  7. ^ a b (EN) Judd Trump beats Thepchaiya Un-Nooh in World Open final, 3 novembre 2019. URL consultato il 5 novembre 2019.
  8. ^ (EN) Ron Florax, CueTracker - Ranking History For Thepchaiya Un-Nooh - Snooker Results & Statistics Database, su cuetracker.net. URL consultato il 28 febbraio 2020.
  9. ^ (EN) Official 147s, su World Snooker. URL consultato il 5 novembre 2019.
  10. ^ (EN) Un-Nooh Makes 147 In Fürth - World Snooker, su web.archive.org, 28 agosto 2016. URL consultato il 5 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  11. ^ (EN) English Open: Thepchaiya Un-Nooh makes 147, wins for John Higgins & Jimmy White, 16 ottobre 2018. URL consultato il 5 novembre 2019.
  12. ^ Le qualificazioni per il German Masters 2022 si sono disputate nel 2021.
  13. ^ (EN) Un-Nooh Scores Third 147, su World Snooker, 22 ottobre 2021. URL consultato il 22 ottobre 2021.
  14. ^ (EN) Williams Takes Six Red Glory, su World Snooker, 9 settembre 2017. URL consultato il 5 novembre 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica