Tikal (gioco da tavolo)

gioco da tavolo
Tikal
Tikal 001.jpg
Materiali di gioco
TipoGioco da tavolo
Luogo origineGermania Germania
AutoreWolfgang Kramer e Michael Kiesling
IllustratoreFranz Vohwinkel
EditoreGermania Italia Ravensburger
Stati Uniti Rio Grande Games
Italia dV Giochi Super Meeple
1ª edizione1999
Altre edizioni2016
Regole
N° giocatori2–4
Requisiti
Età10+
Preparativi5 minuti
Durata60–90 minuti
AleatorietàMedia

Tikal è un gioco da tavolo in stile tedesco di Wolfgang Kramer e Michael Kiesling.

La prima edizione del gioco è stata pubblicata nel 1999 da Ravensburger in tedesco e italiano e da Rio Grande Games in inglese; nel 2016 il gioco è stato nuovamente pubblicato, anche in italiano, con una veste grafica rinnovata e materiali migliorati.

Il giocoModifica

AmbientazioneModifica

Ogni giocatore impersona il capo di una spedizione archeologica che ha come destinazione l'esplorazione della giungla dell'America Centrale, obiettivo delle spedizioni sono il ritrovamento e il recupero di templi e tesori. I capispedizione sono grandi rivali tra loro e alla fine solo chi avrà portato alla luce un numero maggiore di templi e di tesori potrà entrare nei libri di storia.

DescrizioneModifica

Il tabellone è diviso in 36 spazi esagonali e riproduce una giungla intricata e impenetrabile vista dall'alto, i giocatori hanno in dotazione ciascuno 18 pedine normali e 1 pedina capo spedizione, inoltre possiedono 2 segnalini "campo". Il gioco è composto anche da 36 tavole che occupano gli spazi vuoti corrispondenti sul tabellone, da alcuni gettoni tesoro e dai segnalini per far progredire il valore dei templi.

Meccanica di giocoModifica

 
Tikal

Il gioco è basato su turni, durante ogni turno un giocatore pesca una tavola dal mucchio e la posiziona sul tabellone in posizione adiacente a quelle già posizionate. La tavola può avere raffigurato un tempio (in cui è indicato il valore in punti), dei tesori (da due a 4), foresta vergine (per poter piazzare un "campo") e vulcano (per iniziare la conta parziale). Poi il giocatore potrà compiere le azioni che riterrà più opportune per la sua strategia di gioco, ogni azione avrà un costo e il giocatore avrà a disposizione sempre e solo 10 punti azione da spendere in questa fase.

AzioniModifica

Le azioni disponibili e i relativi costi in termini di punti azione (PA) sono:

  • 1 PA: Far entrare una pedina in gioco, nel campo base oppure in uno dei propri campi se ne sono stati piazzati.
  • 1 PA: Spostare di un segmento una pedina (oppure spostare la pedina da un proprio campo al campo base e viceversa, oppure tra i due campi posseduti)
  • 2 PA: Portare alla luce un tempio (se sul tempio presente sulla tavola è indicato ad esempio il valore 3, pagando 2 PA si può piazzare un segnalino di valore 4), questa azione può essere eseguita massimo 2 volte per turno e può essere eseguita solo dal giocatore che possiede la maggioranza delle pedine presenti su quella tavola.
  • 3 PA: Portare alla luce un tesoro (prendere il gettone tesoro e aggiungerlo alla propria collezione), questa azione può essere eseguita massimo 2 volte per turno e può essere eseguito solo dai giocatori che possiedono almeno una pedina su quella tavola.
  • 3 PA: Scambiare un proprio tesoro con quello di un avversario.
  • 5 PA: Piantare un campo in una tavola, questa azione può essere eseguita anche se non si ha una pedina nella tavola in cui si vuole piantare un campo.
  • 5 PA: Posizionare un guardiano sul tempio, ovvero "chiudere" una tavola tempio bloccandone lo sviluppo ma assicurandosene il controllo con una sola pedina, questa azione può essere eseguita massimo 2 volte per partita e può essere eseguita solo dal giocatore che possiede la maggioranza dei segnalini presenti su quella tavola.

Conteggio dei puntiModifica

Ogni volta che viene estratta una tessera vulcano si procede con un turno che segue regole speciali e prevede un conteggio parziale dei punti, terminate tutte le tessere si esegue il conteggio definitivo, alla fine della partita il giocatore con più Punti Vittoria è il vincitore.

Ogni giocatore conta i punti dei templi su cui ha la maggioranza delle pedine e i suoi tesori. I tesori raffigurano diverse immagine, per ogni immagine ci sono tre tessere tesoro, per questo il valore dei tesori può variare:

  • Se si possiede un solo tesoro di un tipo allora vale un punto.
  • Se si possiedono due tesori dello stesso tipo allora la coppia non vale 2 punti ma 3.
  • Se si possiedono tutti i tre tesori dello stesso tipo allora il tris non vale 3 punti ma 6.

Premi e riconoscimentiModifica

Il gioco ha vinto i seguenti premi e riconoscimenti:

1999:

2000:

Giochi correlatiModifica

Il gioco, insieme ai giochi Java e Mexica, sempre di Kramer e Kiesling, costituisce la cosiddetta Trilogia della Maschera (Mask Trilogy): tutti i giochi del gruppo hanno meccanismi simili ma temi diversi e tutti hanno una maschera sulla copertina, da cui il soprannome.

Tutti i giochi della Trilogia della Maschera (insieme a Torres) utilizzano la meccanica dei punti azione.

Nel 2010 gli autori hanno pubblicato un seguito del gioco dal titolo Tikal II: il tempio perduto.

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi da tavolo