Tommy Vercetti

personaggio immaginario della serie di videogiochi Grand Theft Auto
Tommy Vercetti
Tommy V.jpg
Tommy Vercetti durante l'ultima missione del videogioco Grand Theft Auto: Vice City, "Tieniti stretto gli amici".
UniversoGrand Theft Auto
Lingua orig.Inglese
StudioRockstar Games
1ª app. inGrand Theft Auto: Vice City (29 ottobre 2002)
Voce orig.Ray Liotta
Voce italianaNessuno
SessoMaschio
EtniaItalia Italia Stati Uniti Stati Uniti
Luogo di nascitaLiberty City
Data di nascita1951

«Questo potrebbe essere l'inizio di un bel rapporto d'affari. Dopotutto, sei un connivente, pugnalato alle spalle, ladro da quattro soldi... E io sono un killer psicotico condannato e spacciatore di droga.»

(Tommy Vercetti a Ken Rosenberg, Vice City 1986)

Thomas "Tommy" Vercetti detto "Il macellaio di Harwood" (Liberty City, 1951) è un personaggio immaginario della serie Grand Theft Auto, protagonista di Grand Theft Auto: Vice City (ambientato nel 1986) e menzionato in Grand Theft Auto: San Andreas (ambientato nel 1992).

BiografiaModifica

Prima di Grand Theft Auto: Vice City (dal 1951 al 1985)Modifica

Thomas "Tommy" Vercetti, un italoamericano, è nato a Liberty City nel 1951. Suo padre aveva un negozio di stampa e da ragazzo Tommy lo ha aiutato nella pulizia dei rulli. La sua intenzione era di seguire le orme paterne ma, secondo le sue stesse parole, ha "vissuto una vita diversa". L'unica spiegazione data è che questa decisione abbia avuto a che fare con il rapporto con sua madre visto che occasionalmente, inseguito dalla polizia, Tommy urla "Lo faccio per colpa di mia madre". Partecipa alla guerra del Vietnam, durante la quale viene fatto prigioniero.

In tarda adolescenza, Tommy è diventato un affiliato della famiglia Forelli, allora la più potente organizzazione di Liberty City, scalandone ben presto i ranghi grazie alle sue molteplici capacità.

Nel 1971 il boss di Tommy, Sonny Forelli, temendo che presto egli avrebbe potuto scalzarlo dal suo posto di comando, gli commissionò l'omicidio di un uomo nel distretto di Harwood, in realtà un'imboscata atta a uccidere Tommy stesso (Tommy però non scoprirà prima di 15 anni il mandante dell'agguato, cioè Sonny). Tommy non solo sopravvisse all'imboscata ma uccise tutti gli undici sicari di Forelli. Nonostante ciò venne arrestato dalla polizia e condannato a quindici anni di reclusione per omicidio plurimo. Fu per questi omicidi che Tommy si guadagnò il soprannome di "Macellaio di Harwood".

Grand Theft Auto: Vice City (1986)Modifica

Nel 1986 Sonny Forelli si rende conto che la Florida sta diventando una miniera d'oro grazie al traffico di droga e decide pertanto di voler allargare i suoi affari per prendersi la sua parte di profitti espandendo la sua mafia nel sud della Florida, precisamente nella città di Vice City. Sonny e i suoi complici iniziano così a pensare chi dei loro scagnozzi potrebbero mandare nella "città del vizio" per rappresentare la loro mafia, al che pensano a Tommy Vercetti. Dopo aver corrotto il pubblico ministero, Forelli chiede ed ottiene il rilascio di Tommy per buona condotta, il quale tuttavia aveva scontato ben 15 anni di prigione. Sonny gli affida subito l'incarico di recarsi a Vice City per aiutarlo a concludere un affare riguardante della droga. Arrivato all'aeroporto di Vice, insieme a due scagnozzi di Sonny, Tommy conosce Ken Rosenberg, avvocato della famiglia Forelli, che gli spiega che dovranno comprare della cocaina da due noti fornitori locali, i fratelli Vance, Lance e Victor (quest'ultimo, protagonista di GTA Vice City Stories). L'incontro, però, viene interrotto da alcuni uomini mascherati, che irrompono sul luogo della contrattazione dando il via ad una sparatoria e uccidendo Victor Vance e i due complici di Tommy, il quale preso alla sorpresa non può fare altro che darsi alla fuga per salvarsi, perdendo così sia la droga che i soldi di Sonny Forelli.

Poco tempo dopo, Tommy è costretto a raccontare l'esito dell'incontro a Sonny Forelli che, infuriato per la perdita dei soldi, esige la loro restituzione.

Per recuperare sia droga che soldi, Tommy decide di entrare nella malavita di Vice City dove si farà vari contatti, aiutato da Rosenberg. Tra questi: Juan Garcia Cortez, un colonnello in pensione originario di un imprecisato paese dell'America Centrale che gestisce varie attività di copertura per affari illegali; Kent Paul, manager inglese di una famosa band heavy metal scozzese, i Love Fist; Avery Carrington, vecchio imprenditore e proprietario terriero; Umberto Robina, capo di una gang di cubani locale; Phil Cassidy, ex militare, eccellente tiratore e proprietario di un poligono di tiro; Lance Vance, il fornitore sopravvissuto all'agguato, desideroso di vendetta per la morte del fratello e per la perdita di droga e soldi. In particolare con quest'ultimo, Tommy instaura una formale collaborazione, atta a recuperare insieme soldi e droga, e una traballante amicizia. Insieme formano ben presto una loro personale gang, la "Vercetti family".

Nel frattempo, Tommy conosce anche Ricardo Diaz, signore della droga locale per cui compie vari "lavoretti". Tommy però, grazie a una soffiata, scopre che l'agguato durante la trattazione è stato opera proprio di Diaz. Tommy perciò decide di ucciderlo, insieme a Lance (il quale voleva vendicare suo fratello Victor), prendendo inoltre possesso della sua villa e rendendola la base operativa della sua nuova mafia e delle sue proprietà (tra cui una tipografia, un cantiere navale, il Malibu Club, il Sunshine Autos, una gelateria, in realtà una copertura per il traffico di droga, e degli studi televisivi).

Intanto Tommy continua a lavorare per vari personaggi più o meno importanti a Vice City, come Umberto Robina, Kent Paul e Mr.Black.

Poco tempo dopo Sonny Forelli, sempre più impaziente di riavere i suoi soldi, manda i suoi uomini a "raccogliere" qualche soldo proprio dalle attività di Tommy. Quest'ultimo però riesce ad ucciderli.

In seguito Tommy viene invitato da Sonny nella sua villa, che gli comunica la verità sull'agguato di Harwood di quindici anni prima (organizzato, come già detto, da Sonny stesso) e lo informa che Lance Vance è passato dalla sua parte. Nello scontro a fuoco che segue Tommy uccide sia Sonny che Lance e, una volta terminato tutto, esce dalla sua villa insieme all'avvocato Ken Rosenberg (l'unica persona rimasta sua amica fin dall'inizio) affermando di aver "distrutto il Nord per dare spazio al Sud".

Dopo il 1986Modifica

Dopo il 1986 sembra che Tommy Vercetti abbia continuato a "lavorare" nella malavita di Pavona almeno fino al 1992, anche se il suo rapporto con l'avvocato Ken Rosenberg ha continuato a diventare sempre più teso a causa della dipendenza da cocaina di quest'ultimo. Infine Tommy ha inviato Rosenberg al "Fort Carson Medical Center" di Fort Carson, nello stato di San Andreas, rifiutandosi di rispondere alle sue telefonate, abbandonandolo.

Ken Rosenberg ne farà un riferimento nella missione The Meat Business dello stesso gioco, dicendo a CJ: «È così eccitante, Tommy. È come ai vecchi tempi!», che allorché gli risponde: «Chi è Tommy?».

Tommy viene inoltre menzionato sul sito web di Kent Paul sotto l'elenco dei problemi sociali degli anni '80, dicendo: «Vedi, Tom, non ho fatto il tuo nome da nessuna parte. Forse non ci vorrai più uccidere ora, va bene?»

Ciò significa che Tommy potrebbe essere ancora vivo e al potere durante i primi anni duemila.

PersonalitàModifica

 
Ray Liotta, l'attore italoamericano che ha prestato la voce a Tommy Vercetti, al Festival del cinema americano di Deauville del 2014.

Tommy Vercetti è presentato come intelligente ma di temperamento facile all'ira e veloce nella scelta di ricorrere alla violenza. Non esita a uccidere, anche se molte delle sue vittime a loro volta non hanno cercato di uccidere Tommy o non avevano fatto qualcosa che dava una motivazione a Tommy di ucciderle. Nella storia principale Tommy non ha bisogno di uccidere persone innocenti. Tommy ha però anche mostrato un lato più dolce, come visto con i suoi rapporti con Mercedes Cortez e soprattutto Earnest Kelly (il gestore della tipografia), che egli vede come una figura paterna per i suoi ricordi d'infanzia legati al lavoro con il padre in una tipografia.

Prima del rilascio di Vice City, il sito web IGN affermò che il suo protagonista Tommy avrebbe probabilmente "lasciato lo stesso tipo di impronta sui bambini di oggi che il ritratto di Ray Sinclair [interpretato da Ray Liotta] ha lasciato su ogni ragazzo delle superiori e del college che ha visto Qualcosa di travolgente nel 1986." Confrontarono inoltre l'interpretazione di Tommy fatta da Liotta con la sua interpretazione di Henry Hill nel film Quei bravi ragazzi.[1]

Tommy Vercetti presenta molte caratteristiche in comune con Tony Montana, un signore della droga del film Scarface, anch'egli impegnato in una scalata verso il successo criminale[2].

ParodieModifica

In Driv3r, un videogioco d'azione con caratteristiche simile alla serie GTA, compaiono dieci nemici nascosti chiamati "Timmy Vermicelli", che possono essere uccisi dal giocatore. Essendo parodie i Timmy Vermicelli non assomigliano molto a Tommy Vercetti e, in particolare, al posto della camicia hawaiana di Tommy indossano un completo da nuoto (un riferimento al fatto che nei Grand Theft Auto pre-GTA: San Andreas non era possibile nuotare). Lele Blade cita Tommy Vercetti nella canzone “Vice City”.

NoteModifica

  1. ^ (EN) IGN Staff, The Voice of Vice City, su au.ign.com, IGN, 25 ottobre 2002. URL consultato il 16 aprile 2014.
  2. ^ Gli eroi dei videogiochi. La rivista ha sbagliato il nome dell'attore, che è Al Pacino

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica