Torn (Natalie Imbruglia)

singolo di Natalie Imbruglia del 1997
Torn
Torn Natalie Imbruglia.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaNatalie Imbruglia
Tipo albumSingolo
Pubblicazione17 novembre 1997
Durata4:06
Album di provenienzaLeft of the Middle
Dischi1
Tracce3
GenerePop rock
Soft rock[1]
EtichettaRCA Records
ProduttorePhil Thornalley
Certificazioni originali
Dischi d'oroDanimarca Danimarca[2]
(vendite: 45 000+)
Francia Francia[3]
(vendite: 262 000+)
Germania Germania[4]
(vendite: 250 000+)
Norvegia Norvegia[5]
(vendite: 5 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[6]
(vendite: 5 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi[7]
(vendite: 50 000+)
Svizzera Svizzera[8]
(vendite: 25 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[10]
(vendite: 70 000+)
Belgio Belgio[11]
(vendite: 50 000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[12]
(vendite: 1 800 000+)
Svezia Svezia[13]
(vendite: 30 000+)
Certificazioni FIMI (dal 2009)
Dischi d'oroItalia Italia[9]
(vendite: 25 000+)
Natalie Imbruglia - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(1998)

Torn è un singolo della cantante australiana naturalizzata britannica Natalie Imbruglia, pubblicato il 17 novembre 1997 come primo estratto dal primo album in studio Left of the Middle. Il singolo è la seconda cover della canzone originariamente cantata dagli Ednaswap, contenuta nel loro album Ednaswap (1995).

Il branoModifica

Pubblicato come primo singolo della Imbruglia, Torn ottenne un enorme successo internazionale, superando i risultati delle precedenti cover del brano e dell'originale. Negli Stati Uniti tuttavia il singolo non fu mai pubblicato, dato che tutta l'attenzione fu rivolta alla promozione dell'album.[14] Ciò nonostante, spinto soltanto dall'airplay radiofonico, il brano riuscì ad arrivare fino alla tredicesima posizione della Billboard Hot 100 ed alla prima della Billboard Hot 100 Airplay, dove rimase per undici settimane.

Per la canzone, Natalie Imbruglia è stata nominata per i Grammy Awards, ma ha perso contro la canzone di Céline Dion, My Heart Will Go On.

Video musicaleModifica

Il videoclip del brano fu diretto nel 1997 dalla regista Alison Maclean, protagonista la stessa Imbruglia affiancata dall'attore Jeremy Sheffield. La sceneggiatura rinuncia ad un filo narrativo, imperniando il video semplicemente sulla figura di Natalie in primo piano, sullo sfondo di inquadrature girate con la consueta tecnica del set che racconta se stesso: alcuni tecnici fingono di montare e smontare instancabilmente le scene, i due protagonisti simulano prove di una tormentata storia d'amore, si rifinisce il look di Natalie e così via.

L'inconsistenza del contorno si rivelò una scelta indovinata; la regia era consapevole del fatto che la vera carta vincente fosse la bellezza della cantante e decise di affidare a lei il ruolo di riempire lo schermo. L'operazione era tutto sommato incerta, mettendo insieme un brano senza successo alla sua seconda cover, una ragazzina sconosciuta proveniente dall'altro capo del mondo e un attore impacciato che non sembrava fornire alcun contributo alla situazione; il video risultò invece uno dei più fortunati nella storia di questo genere.

Il personaggio di Natalie domina infatti la scena: i suoi famosi primi piani, con i grandi occhi sfolgoranti dall'espressione smarrita che trafiggono lo spettatore da sotto i capelli spettinati colpirono nel segno, ottenendo un ottimo riscontro sul pubblico. L'efficacia del video e l'orecchiabilità della canzone, oggettivamente ben prodotta e interpretata, riuscirono a creare dal nulla una vera stella, generando un trionfo istantaneo e planetario.[15]

TracceModifica

CD-Maxi RCA 74321 53082 2 (BMG) / EAN 0743215308225
  1. Torn – 4:06
  2. Sometimes – 5:51
  3. Contradictions – 4:05
  4. Diving In The Deep End – 3:29
CD-Single RCA 74321527982 (BMG) / EAN 0743215279822
  1. Torn – 4:06
  2. Sometimes – 5:51
  3. Frightened Child – 1:56

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (1998) Posizione
Italia[17] 8

NoteModifica

  1. ^ Greg Prato, Left of the Middle - Natalie Imbruglia : Songs, Reviews, Credits, Awards, AllMusic, 10 marzo 1998. URL consultato il 30 novembre 2013.
  2. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'11 febbraio 2020.
  3. ^ (FR) Les Certifications - SNEP, su SNEP, 1º novembre 2013. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2018).
  4. ^ (DE) BVMI, su musikindustrie.de. URL consultato il 12 maggio 2018.
  5. ^ IFPI Norsk platebransje Trofeer 1993–2011, IFPI Norway. URL consultato il 23 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2012).
  6. ^ (EN) Singles Chart - 15 February 1998, su nztop40.co.nz. URL consultato il 12 maggio 2018.
  7. ^ Dutch single certifications – Natalie Imbruglia – Torn, Nederlandse Vereniging van Producenten en Importeurs van beeld- en geluidsdragers. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  8. ^ (EN) AWARDS, su swisscharts.com. URL consultato il 12 maggio 2018.
  9. ^ Italian single certifications - Natalie Imbruglia - Torn, FIMI. URL consultato l'8 novembre 2018.
  10. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 1998 Singles, su aria.com.au. URL consultato il 12 maggio 2018.
  11. ^ (EN) Awards 1998, su ultratop.be. URL consultato il 12 maggio 2018.
  12. ^ (EN) Torn, British Phonographic Industry. URL consultato il 9 aprile 2021.
  13. ^ (SV) Gul-Platina 1997-1998 (PDF), su ifpi.se. URL consultato il 12 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2011).
  14. ^ Hit Parade Italia - Torn
  15. ^ Music Video database, su mvdbase.com.
  16. ^ a b c d e f g h i j k l m Italiancharts
  17. ^ Hit Parade Italia - Top Annuali Single: 1998

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica