Apri il menu principale

Toyotarō (とよたろう) è un mangaka giapponese che è stato scelto da Akira Toriyama come suo successore. È l'illustratore del manga Dragon Ball Super e collabora con Toei Animation per la sua versione anime.

CarrieraModifica

Fin dall'infanzia, Toyotarō è stato un grande appassionato di Dragon Ball. Quest'opera, grazie all'ottima qualità e allo stile estremamente simile a quello di Akira Toriyama, creò un certo fermento fra gli appassionati di Dragon Ball tanto da metterne in discussione la natura amatoriale.[1][2]

Il 12 ottobre 2012, infatti, fu assunto dalla Shūeisha e dal 20 ottobre seguente cominciò a dedicarsi alla scrittura e alla parte grafica di Dragon Ball Heroes: Victory Mission, uno spin-off manga del franchise basato sul videogioco arcade Dragon Ball Heroes e pubblicato sulle pagine di V Jump.[2] Nel 2015 realizzò l'adattamento manga del film Dragon Ball Z: La resurrezione di 'F', pubblicato anch'esso su V Jump.[2]

Il manga di Dragon Ball SuperModifica

Parallelamente alla realizzazione dell'adattamento manga di Dragon Ball Z: La resurrezione di 'F', Toyotarō venne scelto da Akira Toriyama in persona per curare anche la parte grafica dell'adattamento manga di Dragon Ball Super. La serializzazione, attualmente in corso, ha avuto inizio a partire dal numero del 22 giugno 2015 della rivista V Jump[3][4] e procede parallelamente all'omonimo anime prodotto da Toei Animation.[2] Toyotarō crea gli storyboard di Dragon Ball Super basandosi sul soggetto scritto da Toriyama. Tenendo a mente i punti chiave che il sensei fissa per la storia, Toyotarō crea eventi e situazioni che porteranno alla conclusione fissata da Toriyama, il quale supervisiona e corregge le bozze in caso di necessità. A partire dalla saga della sopravvivenza degli universi, Toyotarō è diventato anche character designer di Dragon Ball Super, creando lui stesso i disegni dei nuovi personaggi o collaborando con Toriyama per la loro creazione.

Stile e influenzeModifica

Come fonti di ispirazione, il disegnatore ha più volte indicato che ne trae dai film perché Toriyama si era sempre impegnato a conferire un taglio cinematografico alla sua opera.[2] Toyotarō ha anche dichiarato che disegna tenendo davanti i volumi illustrati da Toriyama, in modo da non discostarsi troppo dallo stile del sensei. Nei suoi disegni è possibile riscontrare una forte passione per il fumetto occidentale, che si concretizza con inquadrature di personaggi che danno l'impressione di uscire dal riquadro della vignetta. Dalle sue composizioni è possibile riscontrare una fortissima ispirazione alle opere di Toriyama e alla serie animata di Dragon Ball, con scene palesemente riprese da opere derivate. Toyotarō è finito al centro di una polemica, accusato di avere disegnato Goku Super Saiyan blu ricalcando una vignetta di Capitan Marvel n.1 del 2012, la quale ritraeva Capitan America. Il mangaka, spinto dalle critiche e dai commenti negativi, è stato costretto a cancellare l'immagine originale che aveva pubblicato sui social.

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ DRAGONBALL SUPER, TOYOTARO AL COMICON: "CI SARANNO NUOVI PERSONAGGI, I FAN SARANNO CONTENTI", movieplayer.it, 3 maggio 2017. URL consultato il 4 maggio 2017.
  2. ^ a b c d e Toyotaro: da fan a disegnatore di Dragon Ball Super, mangaforever.net, 4 aprile 2017. URL consultato il 4 maggio 2017.
  3. ^ (EN) Dragon Ball Super TV Anime Gets Manga Adaptation, Anime News Network, 18 maggio 2015. URL consultato il 2 giugno 2015.
  4. ^ (JA) 鳥山明ストーリー原案の「ドラゴンボール」新アニメ、Vジャンでコミカライズ, Natalie, 21 maggio 2015. URL consultato il 6 luglio 2015.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN43152380099701761837 · LCCN (ENno2017062627 · NDL (ENJA001230314 · WorldCat Identities (ENno2017-062627