Undine

racconto scritto da Friedrich de la Motte Fouqué
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Undine (disambigua).
Undine
Undine (novella) - cover - Project Gutenberg eText 18752.jpg
AutoreFriedrich de la Motte Fouqué
1ª ed. originale1811
Genereracconto
Sottogenereromantico
Lingua originaletedesco
ProtagonistiUndine (Ondina)
CoprotagonistiHuldbrand von Ringstetten
AntagonistiKühleborn (Frescofonte)

Undine è un racconto romantico del 1811, scritto da Friedrich de la Motte Fouqué, che narra la tragica storia di una Ondina, spirito acquatico del folclore germanico.

TramaModifica

Undine, figlia del Re del Mare, abbandona il suo ambiente per cercare un amore umano che le consentirà di ottenere un'anima immortale. Ritrovatasi bambina sulla terra, viene allevata da un pescatore e da sua moglie. Cresciuta, trova l'amore nel cavaliere Huldbrand von Ringstetten, che presto sposa. Huldbrand, anche dopo essere venuto a conoscenza della vera natura di Undine, le giura amore eterno. Lo zio di Undine, Kühleborn, la mette in guardia contro il suo amore umano: se mai subirà un torto da Huldbrand, lei dovrà tornare al mare per sempre e lui dovrà morire. La loro vita insieme sarebbe felice, ma Bertalda, la ex fidanzata di Huldbrand e amica di Undine, interviene a guastare l'idillio: Huldbrand torna al vecchio amore ed arriva a trattare male Undine. Questo segna il destino di entrambi: gli spiriti dell'acqua esigono la loro vendetta e dovrà essere proprio Undine a uccidere Huldbrand con un bacio mortale.

RielaborazioniModifica

MusicaModifica

TeatroModifica

CinemaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb12468527q (data)
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura