Unione Nazionale Agraria Bulgara

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il partito fondato nel 1996, vedi Unione Nazionale Agraria.
Unione Nazionale Agraria Bulgara
(BG) Български земеделски народен съюз
(BG) Balgarski Zemedelski Naroden Sayuz
StatoBulgaria Bulgaria
AbbreviazioneBZNS
Fondazione1899
IdeologiaRuralismo[1]
CollocazioneCentro
CoalizioneBlocco Riformatore
Seggi Assemblea nazionale
0 / 240
Seggi Europarlamento
0 / 18
Flag of the Bulgarian Agrarian People's Union.png
Bandiera del partito

L'Unione Nazionale Agraria Bulgara (in bulgaro: Български земеделски народен съюз?, traslitterato: Balgarski Zemedelski Naroden Sayuz, BZNS) è un partito politico bulgaro fondato nel 1899.

StoriaModifica

Il partito conobbe una forte ascesa nei primi anni del XX secolo, al punto che nel 1919 il suo leader Aleksandăr Stambolijski assunse la carica di primo ministro. In seguito al colpo di stato del 1923, tuttavia, Stambolijski fu esautorato ed ucciso, mentre il governo passò a Aleksandăr Cankov.

Al termine della seconda guerra mondiale, il BZSN entrò a far parte del "Fronte patriottico" insieme ai comunisti. L'accordo, tuttavia, ebbe breve durata; Nikola Petkov, importante esponente del partito, fu giustiziato con l'accusa di cospirazione. Il BZSN, pertanto, restò fuori dalla scena politica e vi ricomparse nel periodo successivo alla caduta del comunismo, nel 1989.

ScissioniModifica

Risultati elettoraliModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1990 368.929 6,02
16 / 400
Parlamentari 1991[a] 214.052 3,86
0 / 240
Parlamentari 1994[b] 338.478 6,51
18 / 240
Parlamentari 1997 In ODS
0 / 240
Parlamentari 2001[c] 15.504 0,34
0 / 240
Parlamentari 2005 In ODS
0 / 240
Parlamentari 2009 N.D.
Parlamentari 2013 7.715 0,22
0 / 240
Parlamentari 2014 In RB
0 / 240
Europee 2014
0 / 14
Parlamentari 2017
0 / 240
  1. ^ Lista Unione Nazionale Agraria Bulgara (Uniti)
  2. ^ Lista Unione Popolare (NS), con Partito Democratico
  3. ^ Lista Forze Agrarie Unite (OZS), con BZNS NP

NoteModifica

  1. ^ (EN) Parties and Elections in Europe, 4 febbraio 2005. URL consultato il 2 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2005).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN193918663 · BNF (FRcb118823657 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n81046933
  Portale Bulgaria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Bulgaria