Utente:Giacomo-gu/Sandbox1

Il 14 marzo fu annunciata una riorganizzazione aziendale, attiva da subito, intorno a quattro segmenti principali: Studio Entertainment e Media Networks, già esistenti, avrebbero perso le competenze circa la promozione e la pubblicità; Direct-to-Consumer and International, nella quale fu assorbita BAMTECH, si sarebbe occupata della distribuzione e promozione dei prodotti creati dalle prime due divisioni, controllando anche i servizi on demand di proprietà, ESPN+ e il nuovo servizio di streaming, sia di Hulu, e gestendo Disney Channel al di fuori degli Stati Uniti, mentre la gestione interna sarebbe rimasta alla Media Network; Parks, Experiences and Consumer Products avrebbe avuto le stesse competenze delle divisioni da cui derivava, le precedenti Parks and Resorts e Consumer Products.

La societàModifica

La Walt Disney Company è un gruppo internazionale con sede legale a Burbank, in California, ed è suddivisa in quattro divisioni[1]:

  • Studio Entertainment, che include sussidiarie cinematografiche, musicali e teatrali;
  • Parks, Experiences and Consumer Products, che gestisce i parchi a tema Disney nel mondo, la compagnia di crociere Disney Cruise Line e tutti i prodotti derivati, come giocattoli e abbigliamento;
  • Media Networks, che include le sussidiarie del settore televisivo;
  • Direct-to-Consumer and International, che si occupa della promozione e distribuzione dei prodotti dell'azienda e gestisce anche i servizi on demand;

Alcuni dei nomi delle controllate sono legati alla storia dei fratelli Walt e Roy Disney: Hyperion è la strada che ha ospitato i primi studi; Buena Vista è la via che ospita ancora la sede della compagnia e Lyric Street è quella dove costruirono le proprie abitazioni negli anni '40.[2]

Nel 2007, Disney ha deciso di riorganizzarsi attorno a tre marchi principali: ABC, Disney e ESPN.[3]

El Capitan Theatre a Hollywood, proprietà della Disney dal 1991 è usato per le anteprime.

Studio EntertainmentModifica

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Walt Disney Studios.

La divisione Studio Entertainment, anche conosciuta come The Walt Disney Studios, è diretta da Alan Horn: essa include anzitutto la Walt Disney Motion Pictures Group, un insieme di studi cinematografici che comprende Walt Disney Pictures, Touchstone Pictures, e Hollywood Pictures, che attualmente distribuisce solo titoli di catalogo, Marvel Studios e Lucasfilm. Gli studi Miramax fino al 2010 facevano anch'essi parte del gruppo, ma ora operano autonomamente a New York dove, fino all'ottobre 2005, controllavano anche l'etichetta Dimension Films, ceduta alla Weinstein Company.

Vi sono poi la Buena Vista Theatrical Productions e le compagnie di distribuzione Disney: Buena Vista Pictures Distribution, Buena Vista International, Walt Disney Studios Home Entertainment e Walt Disney Studios Home Entertainment International.

Una delle controllate di maggior successo del gruppo è lo studio di animazione Walt Disney Animation Studios, responsabile per la produzione di un certo numero di film d'animazione di successo. Dopo il fallimento al box-office di alcuni dei suoi recenti film d'animazione e dopo aver constatato lo stellare successo dei film della Pixar, la Disney ha deciso di spostare la sua produzione dalle tradizionali animazioni a mano (che negli ultimi anni hanno comunque sfruttato molto il supporto dei computer) ad animazioni totalmente sviluppate al computer. L'ultimo film di animazione tradizionale prodotto dalla Disney è stato Winnie the Pooh - Nuove avventure nel Bosco dei 100 Acri nel 2011. Il suo primo film creato al computer è stato Chicken Little - Amici per le penne del 2005. La Disney è stata criticata duramente per questo cambio di direzione dai fan.

Il 24 gennaio 2006 la Disney annunciò un accordo per l'acquisizione della Pixar. L'unità di animazione risultante, Pixar Animation Studios, è guidata dagli attuali amministratori della Pixar, Ed Catmull e John Lasseter.

Vi è inoltre la Disney Music Group, che include Walt Disney Records, Mammoth Records, Lyric Street Records, Hollywood Records e Wonderland Music (precedentemente nota come Disneyland Records).

Il Buena Vista Theatrical Group è la divisione di teatro e intrattenimento. Include Walt Disney Theatrical Productions che produce musical principalmente a Broadway e Walt Disney Creative Entertainment che gestisce gli spettacoli dei parchi Disney ma che dipende anche da un'altra sussidiaria, la Walt Disney Imagineering.

I Walt Disney Studios, gli studi principali della compagnia, sede anche della produzione televisiva e quartier generale della compagnia stessa a Burbank, California, USA, sono gli unici tra i principali studios di Hollywood che non hanno mai permesso visite al pubblico. Fino al 2003 è stata consentita una visita parziale degli studi satellite di animazione ad Orlando (Florida), ai visitatori dei Disney-MGM Studios.

Il Buena Vista Publishing Group riunisce gli interessi della Disney nella pubblicazione di libri. Tuttavia, Disney Publishing Worldwide è affiliata a Disney Consumer Products. La produzione viene trasmessa da Buena Vista Home Entertainment e Buena Vista International. Pertanto le vendite di DVD da parte di Disney e altri studi sono associati a questa divisione e non ai prodotti di consumo.

La filiale Disney Live Family Entertainment produce Disney on Ice e Disney Live.

The Company produces and acquires live-action and animated motion pictures for worldwide distribution in the

theatrical, home entertainment and television markets and to subscription video on demand services. The Company distributes

these products through its own distribution and marketing companies in the U.S. and both directly and through independent

companies and joint ventures in foreign markets primarily under the Walt Disney Pictures, Pixar, Marvel, Lucasfilm and

Touchstone banners. The Company also produces stage plays and musical recordings, licenses and produces live entertainment

events and provides visual and audio effects and other post-production services.

Spaceship Earth, attrazione principale del parco Epcot al Walt Disney Word Resort.

Parks, Experiences and Consumer ProductsModifica

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Walt Disney Parks and Resorts.

Disney controlla nove parchi a tema presso il Disneyland Resort, il Walt Disney World Resort, il Disneyland Resort Paris e l'Hong Kong Disneyland, inaugurato nella regione autonoma cinese di Hong Kong nel settembre del 2005. Il Tokyo Disney Resort in Giappone è controllato e gestito dalla Compagnia dei Paesi Orientali (Oriental Land Company), alla quale è stata concessa una licenza dalla Disney.

Il 16 Giugno 2016 inaugura il "Shanghai Disney Resort", la proprietà del parco è divisa tra la Walt Disney Company (43%) e il Shanghai Shendi Group (57%). Il parco è situato nel distretto di Pudong e copre su una superficie di 4 km², l'architettura è un misto armonioso di elementi tipicamente Disney e influenze cinesi. La differenza più evidente è l'assenza della distintiva Main Street all'ingresso del parco. Inoltre non sono attualmente presenti "Its a Small World" ,una delle reincarnazioni casa dei fantasmi e di Big Thunder Mountain. (Queste ultime due sono probabili che vengano aggiunte in futuro così come è successo nel parco di Hong Kong con "Mystic Manor" e "Grizzly Gulch").

Questa divisione comprende anche Disney Cruise Line, una compagnia di crociere, Disney Vacation Club, una società di condivisione di appartamenti e ville, e Walt Disney Imagineering, che gestisce la creazione di parchi e aree ricreative. Disney ha recentemente lanciato negli Stati Uniti un servizio di viaggi organizzati.

La Disney possedeva anche, attraverso la Anaheim Sports, Inc. il club di hockey Mighty Ducks of Anaheim, recentemente venduto al capo della Broadcom Henry Samueli, e la squadra di Baseball Anaheim Angels, venduta al magnate della pubblicità Arturo Moreno. La Disney Cruise Line, Disney Vacation Club e la catena dei ristoranti in tema sportivo ESPN Zone sono anch'esse controllate dall'unità Parks and Resorts.

Dopo la vendita da parte di Disney del Disney Store a The Children's Place, il Disney Store della Fifth Avenue di New York è passato sotto il controllo di questa divisione, ma è stato chiuso nel 2010.

Inoltre, dall'inizio degli anni '90, la Disney offre un programma di nozze e luna di miele nei parchi a tema, Disney's Fairy Tale Weddings.

The Company owns and operates the Walt Disney World Resort in Florida and the Disneyland Resort in California. The

Walt Disney World Resort includes four theme parks (the Magic Kingdom, Epcot, Disney’s Hollywood Studios and Disney’s

Animal Kingdom); 18 resort hotels; vacation club properties; a retail, dining and entertainment complex (Disney Springs); a

sports complex; conference centers; campgrounds; water parks; and other recreational facilities. The Disneyland Resort

includes two theme parks (Disneyland and Disney California Adventure), three resort hotels and a retail, dining and

entertainment complex (Downtown Disney). Internationally, the Company owns and operates Disneyland Paris, which includes

two theme parks (Disneyland Park and Walt Disney Studios Park); seven themed resort hotels; two convention centers; a

shopping, dining and entertainment complex (Disney Village); a 27-hole golf facility; and a 50% interest in Villages Nature, a

European eco-tourism resort. The Company manages and has a 47% ownership interest in Hong Kong Disneyland Resort,

which includes one theme park and three themed resort hotels. The Company has a 43% ownership interest in Shanghai Disney

Resort, which opened in June 2016 and includes one theme park; two themed resort hotels; a retail, dining and entertainment

complex (Disneytown); and an outdoor recreational area. The Company also has a 70% ownership interest in the management

company of Shanghai Disney Resort. The Company earns royalties on revenues generated by the Tokyo Disney Resort, which

includes two theme parks (Tokyo Disneyland and Tokyo DisneySea) and four Disney-branded hotels and is owned and

operated by an unrelated Japanese corporation. The Company manages and markets vacation club ownership interests through

the Disney Vacation Club; operates the Disney Cruise Line; the Adventures by Disney guided group vacations business; and

Aulani, a hotel and vacation club resort in Hawaii. The Company’s Walt Disney Imagineering unit designs and develops theme

park concepts and attractions as well as resort properties.

Prodotti di consumoModifica

La divisione Prodotti di consumo include le attività di vendita e concessione di licenze nonché il gruppo Disney Publishing Worldwide, i cui titoli comprendono la Disney Editions, Hyperion Books for Children, Disney Press, nonché la rivista per ragazzi Disney Adventures, chiusa nel 2007.

Nel 2008, Disney ha deciso di creare una quinta divisione dedicata ai videogiochi e all'Internet business, il Disney Interactive Media Group (DIMG), comprendente il Walt Disney Internet Group (WDIG) e i Disney Interactive Studios, la sussidiaria di produzione di videogiochi di Walt Disney Studios Entertainment. La divisione gestisce anche i Disney Stores, dislocati in Nord America, Europa, Cina e Giappone, e i siti di shopping dedicati shopDisney.com e shop.Marvel.com.[4]

Nel 2016, l'azienda annuncia l'abbandono di Disney Infinity, la sua ultima produzione nel mercato dei videogiochi per console. Quest'anno segna anche la fine della divisione concentrata sul business di Internet, la quale torna a far parte della Disney Consumer Products rinominata Disney Consumer Products and Interactive Media[5].

La gestione dei siti internet comprende anche quelli dedicati ad altre compagnie, attraverso servizi di consulenza mageriale e di design. Tra questi figura anche Maker Studios, network dedicato al video editing.[4]

Gli Times Square Studios di proprietà dell'ABC a New York

Media NetworksModifica

La divisione si occupa delle reti televisive: American Broadcasting Company (ABC), Disney Channel, ESPN, Freeform, Disney XD e SOAPnet. La Disney ha anche sostanziali interessi in Lifetime e A&E Network.

Attraverso la ABC appartengono alla Disney 10 stazioni televisive locali, 71 stazioni radio locali, e ESPN Radio, Radio Disney e ABC Radio News, con le quali collaborano personalità come Sean Hannity e Paul Harvey.
La Disney ABC Domestic Television, altra compagnia della divisione Media, produce programmi in syndication come l'edizione statunitense di Chi vuol essere milionario?, Live with Regis and Kelly e Ebert & Roeper.

La stessa divisione Media Networks gestisce la società editoriale Hyperion e la Walt Disney Internet Group (WDIG). La Hyperion ha recentemente pubblicato libri dell'attore Steve Martin e dell'autore di bestseller Mitch Albom. La WDIG gestisce il portale Web Go.com, costruito sulle ceneri del motore di ricerca Infoseek che fu acquistato nel 1998, ed autorevoli siti web come Disney.com, ESPN.com ABCNews.com e Movies.com.

World of Disney NYC , storico Disney store sulla Fifth Avenue, ora chiuso.

Direct-to-Consumer and InternationalModifica

La divisione si occupa principalmente della distribuzione e promozione dei cataloghi Disney nel mondo e gestisce Disney Channel al di fuori degli Stati UNiti.

A questa struttura è stata accorpata la BAMTECH, perciò sono sotto la sua competenza anche i servizi on demand societari, come ESPN+, che non, come Hulu.

Altri interessiModifica

Dalla fine degli anni 70 la Disney possiede una flotta di aerei, nel Form 10-Q[6] del 9 gennaio 2005 viene dichiarato che gli investimenti della Disney nel settore dell'affitto di mezzi aeronautici ammonta a 157 milioni di USD, 103 milioni alla Delta Air lines e 54 milioni alla FedEX.

La Disney possedeva anche delle banche di credito cooperativo chiamate Partners Federal Credit Union create nel 1960 per tutti i dipendenti negli USA, e Vista Federal Credit Union fondata nel 1968 per sostenere specificatamente il progetto del Disney Resort in California. Le due società si fusero nel 2007 creando la Partner FCU. La Disney possiede in oltre un società di Venture capital la Steamboat Ventures e una riserva naturale di 45 km2 in Florida la Disney Wilderness Preserve[7].

NOTEModifica

  1. ^ (EN) The Walt Disney Company Announces Strategic Reorganization - The Walt Disney Company, in The Walt Disney Company, 14 marzo 2018. URL consultato il 1º maggio 2018.
  2. ^ Fact Book - 2005 (PDF), su archive.wikiwix.com, p. 40. URL consultato il 26 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2017).
  3. ^ (EN) Disney-Abc Television Group Renames Television Studio - The Walt Disney Company, in The Walt Disney Company, 8 febbraio 2007. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  4. ^ a b Annual Report 2017 (PDF), su thewaltdisneycompany.com.
  5. ^ Fact Book 2015 (PDF), su ditm-twdc-us.storage.googleapis.com.
  6. ^ (EN) Form 10-Q sulla Disney, archivi federagli degli stati uniti d'america, su sec.gov.
  7. ^ (EN) The Disney Wilderness Preserve (XML), su nature.org.