Apri il menu principale

Variscite

minerale
Variscite
NHM - Variscit.jpg
Classificazione Strunz (ed. 10)8.CD.10
Formula chimicaAlPO4·2(H2O)
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinotrimetrico
Sistema cristallinoortorombico
Classe di simmetriabipiramidale
Parametri di cellaa=9,822, b=8,561, c=9,63, V=808,81, Z=8
Gruppo spazialePbca
Proprietà fisiche
Densità2,57-2,61 g/cm³
Durezza (Mohs)3½-4½
Sfaldaturabuona secondo {010}, scarsa secondo {001}
Fratturairregolare, scheggiosa
Coloreda verde pallido a smeraldo, verde bluastro, da incolore a bianco, tonalità chiare di marrone o giallo, raramente rosso
Lucentezzavitrea, cerosa
Opacitàtrasparente, traslucida
Strisciobianco
Diffusionediffusa
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La variscite è un minerale, chimicamente un fosfato idrato di alluminio, scoperto nel 1837. Il nome deriva dal termine Variscia con il quale veniva chiamato il Vogtlandkreis in Germania dove è stato scoperto il minerale.

La variscite è dimorfa della metavariscite e forma una serie con la strengite.

MorfologiaModifica

La variscite si presenta generalmente in masse a grana fine, di forma nodulare stalattitica, crostiforme, in venature. Più raramente si possono trovare cristalli di forma pseudo-ottaedrica.

Origine e giacituraModifica

La variscite si forma per deposizione di acque fosfatiche che reagiscono con rocce ricche di alluminio vicino alla superficie terrestre. Nel caso di isole e grotte, il fosforo può essere derivato dal guano.

Zone di reperimentoModifica

La variscite è presente in Sardegna, in Sassonia, a Leoben, nell'Arkansas, nel Nevada e nel Queensland.

UsiModifica

La variscite è utilizzata come pietra semi-preziosa per lavori di incisione o decorativi.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85142335
  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia