Vaterite

minerale
Vaterite
Vaterite1-San Vito, Monte Somma, Italy.tif
Classificazione StrunzV/B.02-10
Formula chimicaCa(CO3)
Proprietà cristallografiche
Sistema cristallinoesagonale
Gruppo puntuale6/m 2/m 2/m
Gruppo spazialeP 63/mmc
Proprietà fisiche
Densità2,65 g/cm³
Durezza (Mohs)3
Fratturairregolare
Colorebianco, incolore
Lucentezzavitrea, polverosa
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La Calcite esagonale e la Aragonite esagonale si chiamano Vaterite, la terza forma polimorfa del carbonato di calcio. La vaterite è un minerale polimorfo costituito da carbonato di calcio cristallizzato nel sistema esagonale.

MorfologiaModifica

La Vaterite è un raro minerale polimorfo della Calcite (Carbonato di Calcio) CaCO3, che cristallizza nel sistema esagonale. Sintetizzata da Meigen (1911), prende il nome dallo scienziato tedesco Heinrich Vater (1859-1930). È anche nota come mu-calciocarbonato (μ-CaCO3). La Vaterite è un biominerale, cristallizza nel sistema esagonale, diversamente dalla calcite trigonale e dall’aragonite ortorombica. La Vaterite, analogamente all’aragonite, si trova in una fase metastabile del carbonato di calcio. È meno stabile della calcite e dell’aragonite ed è molto più solubile in acqua. Esposta all’umidità, si converte a basse temperature in calcite amorfa, o in aragonite a temperature superiori ai 60 gradi centigradi. Può essere presente nei calcoli urinari, negli otoliti dei pesci, nelle conchiglie dei molluschi marini o come crosta sulle foglie delle piante alpine (sassifraghe). Piccole impurità come gli ioni metallici possono stabilizzarla. Generalmente è di colore bianco o incolore. Ha una densità di circa 2,65 g/cm3, inferiore sia alla calcite che all’aragonite.

Origine e giacituraModifica

È stata rinvenuta (grandi cristalli bianchi tabulari) in una vena della Miniera di Xianghuapu (Maiwan mine), presso Xianghualing, Linwu Co., Chenzhou, Hunan, Cina. È stata segnalata anche a Ballycraigy, Larne, Co.Antrim, Ireland. In Italia è stata trovata presso il lago della Piastra a Entraque (CN), in grandi cristalli, e in microcristalli nei proietti vulcanici della Cava di San Vito, Ercolano (Na). È presente in prismi esagonali, nel bacino minerario della Valle dell’Imera in Sicilia.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia