Apri il menu principale
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Vena mesenterica inferiore
Gray591.png
La vena porta e le sue tributarie. Si nota la vena mesenterica inferiore.
Anatomia del Gray(EN) Pagina 682
SistemaApparato circolatorio
Confluisce inVena porta
ArteriaArteria mesenterica inferiore
Identificatori
TAA12.3.12.032
FMA15391

La vena mesenterica inferiore è una vena che drena il sangue dall'intestino crasso. Termina dietro il pancreas, dove confluisce usualmente nella vena splenica.

Nella terminologia ufficiale, viene considerato un ramo collaterale della vena lienale.[1]

Topografia e anastomosi porto-cavaliModifica

Il territorio di drenaggio della vena mesenterica inferiore consiste nella metà sinistra dell'intestino crasso (colon sigmoideo, colon discendente) e della porzione superiore del retto.[2]

Negli interstizi connettivali del retto, infatti, origina come vena emorroidaria superiore o vena rettale superiore.

Per mezzo del plesso emorroidario si viene a stabilire una comunicazione porto-cavale, ovvero una comunicazione tra il sistema portale venoso e il sistema della vena cava inferiore. Nello specifico, la vena emorroidaria superiore (confluente indiretto della vena porta) si anastomizza con le vene rettali media e inferiore (confluenti indirette della vena cava inferiore).

La vena emorroidaria superiore lascia la piccola pelvi, con decorso ascendente, e applicata nella fascia extraperitoneale, posteriore al peritoneo parietale, contrae i seguenti rapporti:

Successivamente, si trasforma in vena mesenterica inferiore e si pone:

In seguito, si distacca dall'arteria mesenterica superiore e:[3]

  • è incrociata dall'arteria colica sinistra del colon (o arteria dell'angolo sinistro del colon);
  • devia formando una curva a convessità sinistra intorno (o posteriormente) alla flessura duodeno digiunale, conosciuta come arco vascolare di Treitz
  • decorre poi orizzontalmente, passando nel grasso che delinea la radice del mesocolon trasverso, posteriormente al corpo del pancreas.

Posteriormente al pancreas, confluisce nella vena lienale, anche se a volte può confluire nel punto di unione tra la vena lienale e la vena mesenterica superiore.

Rami collateraliModifica

La vena mesenterica inferiore, durante il suo decorso riceve:[1][2]

  • la vena colica sinistra, che drena il colon discendente e la flessura colica sinistra;
  • le vene sigmoidee, provenienti dal colon sigmoideo e il colon ileopelvico.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) TAa12, su www.unifr.ch. URL consultato il 3 settembre 2018.
  2. ^ a b Henry Gray e Warren Harmon Lewis, Anatomy of the human body, Philadelphia : Lea & Febiger, 1918. URL consultato il 3 settembre 2018.
  3. ^ Testut-Latarjet, Angiologia, UTET, p. 973.

Voci correlateModifica