Vicariato apostolico di Beirut

Vicariato apostolico di Beirut
Vicariatus Apostolicus Berytensis
Chiesa latina
Saint Louis Latin Cathedral (Beirut).jpg
Vicario apostolico Cesar Essayan, O.F.M.Conv.
Vescovi emeriti Paul Dahdah, O.C.D.
Sacerdoti 135 di cui 1 secolare e 134 regolari
111 battezzati per sacerdote
Religiosi 213 uomini, 1.015 donne
Diaconi 2 permanenti
Battezzati 15.000
Parrocchie 8
Erezione 4 giugno 1953
Rito romano
Cattedrale San Luigi
Indirizzo B.P. 11-4224, Riad el Solh, Beyrouth 1107-2160, Liban
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Libano

Il vicariato apostolico di Beirut (in latino: Vicariatus Apostolicus Berytensis) è una sede della Chiesa cattolica in Libano. Nel 2017 contava 15.000 battezzati. È retta dal vescovo Cesar Essayan, O.F.M.Conv.

TerritorioModifica

Il vicariato apostolico estende la sua giurisdizione su tutti i fedeli cattolici di rito latino del Libano.

Sede del vicariato è la città di Beirut, dove si trova la cattedrale di San Luigi.

Il territorio è suddiviso in 8 parrocchie.

StoriaModifica

La presenza cattolica di rito latino in Libano inizia con le Crociate alla fine dell'XI secolo e si conclude con la definitiva sconfitta dei crociati e la scomparsa dei principati crociati in Medio Oriente dopo la metà del XIII secolo. In questo periodo nelle terre corrispondenti all'attuale Libano furono istituite diverse circoscrizioni ecclesiastiche latine, che il più delle volte andarono a soppiantare antiche sedi vescovili dei primi tempi del cristianesimo: dall'arcidiocesi di Tiro dipendevano le diocesi suffraganee di San Giovanni d'Acri, Cesarea di Filippo, Sidone e Berito (Beirut), mentre dal patriarcato latino di Antiochia dipendevano le suffraganee di Biblo, Tripoli e Antarado. Queste diocesi scomparvero con la fine del periodo crociato ed oggi rimangono per lo più come sede titolari.

La presenza latina continuò nel Paese con i Francescani, arrivati fin dal XIII secolo, e poi con missionari di altri ordini religiosi, quali i Cappucini, i Carmelitani, i Lazzaristi ed i Gesuiti, giunti nel XVII secolo. Per i fedeli di rito latino del Libano non fu istituita nessuna circoscrizione ecclesiastica, fino alla fine del mandato francese al termine della seconda guerra mondiale: il delegato apostolico della Siria svolgeva anche le funzioni di vescovo dei cattolici latini del Libano.

Il vicariato apostolico è stato eretto il 4 giugno 1953 con la bolla Solent caeli di papa Pio XII, ricavandone il territorio dal vicariato apostolico di Aleppo. I vicari apostolici sono membri di diritto della Conferenza dei vescovi latini nelle regioni arabe.

Cronotassi dei vescoviModifica

StatisticheModifica

Il vicariato apostolico nel 2017 contava 15.000 battezzati.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1969 16.000 ? ? 230 7 223 69 369 1.443 8
1980 20.000 ? ? 209 9 200 95 383 1.800 9
1988 20.000 ? ? 271 3 268 73 268 1.440 9
1999 20.000 ? ? 238 2 236 84 243 1.320 9
2000 20.000 ? ? 240 2 238 83 246 1.322 9
2001 20.000 ? ? 166 2 164 120 270 1.275 8
2002 15.000 ? ? 138 2 136 108 250 1.375 8
2003 15.000 ? ? 140 2 138 107 251 1.210 7
2004 15.000 ? ? 135 1 134 111 210 1.240 8
2005 15.000 ? ? 176 1 175 85 225 1.181 8
2010 15.000 ? ? 161 1 160 93 1 208 1.115 8
2014 10.000 ? ? 131 2 129 76 2 207 1.105 8
2017 15.000 ? ? 135 1 134 111 2 213 1.015 8

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN308210647
  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi