Apri il menu principale
Villa Alliata di Pietratagliata
Villaalliata.jpg
Uno scorcio della Villa Alliata di Pietratagliata.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
LocalitàPalermo
IndirizzoVia Serradifalco
Coordinate38°07′35.6″N 13°20′19.6″E / 38.126556°N 13.338778°E38.126556; 13.338778Coordinate: 38°07′35.6″N 13°20′19.6″E / 38.126556°N 13.338778°E38.126556; 13.338778
Informazioni generali
Condizioniin pericolo, urgenza di recupero e restauro
Stileneogotico
Realizzazione
ArchitettoFrancesco Paolo Palazzotto
Villa alliata finestra.jpg
Villa alliata 4.jpg
Villa alliata 5.jpg

La Villa Alliata di Pietratagliata è una villa neogotica situata in via Serradifalco a Palermo. È considerata una delle opere di maggior pregio del patrimonio storico-artistico siciliano del XIX secolo.

Indice

StoriaModifica

Intorno al 1885 il principe Luigi Alliata incaricò l'architetto Francesco Paolo Palazzotto[1] della ristrutturazione della sua villa settecentesca costituita da un impianto a U con scalone esterno a tenaglia.[2]. L'architetto Palazzotto adottò il gusto neogotico del tempo, rifacendosi al gotico catalano, stile diffuso nella Sicilia aragonese di cui Palazzo Ajutamicristo di Matteo Carnilivari è un esempio.

Alla morte di Luigi Alliata la villa divenne la residenza di Raniero Alliata di Pietratagliata, il principe mago[3]. La villa divenne una delle dimore in cui i principi dell'aristocrazia siciliana, privati del loro potere politico e sociale, solevano ritrovarsi con intellettuali e studiosi di passaggio a Palermo.

Nel 1979, alla morte del principe mago, la villa passò ai suoi eredi, i discendenti dei Chiaramonte Bordonaro Alliata, che, dopo averne messo all'asta i beni mobili, vendettero la villa che, da allora, è uno stato di enorme degrado. [4]

EdificioModifica

La Villa di Pietratagliata rappresenta un esempio fra i più riusciti dell'architettura neogotica in Sicilia, come testimoniano anche la qualità e la raffinatezza degli attributi architettonici e degli arredi.

Il complesso monumentale, oggi alienato dal suo contesto originario[5] comprende la villa in stile neogotico e un giardino all'inglese, anch'esso opera dell'architetto Francesco Paolo Palazzotto.[6]

La facciata presenta diversi elementi decorativi: la merlatura di coronamento, i doccioni zoomorfi e i bovindi ornati; alle finestre vi sono vetrate policrome; gli interni sono arricchiti da damaschi e boiserie, e tra gli altri arredi vi sono pregiati cassettoni.

A Palermo, oltre al Palazzo Alliata di Pietratagliata, rimangono diverse altre testimonianze di architettura neogotica. Ci sono poi esempi più antichi, come Palazzo Lucchesi Palli di Campofranco, realizzato da Emmanuele Palazzotto[7] nel 1835, e coevi come Palazzo Galletti di San Cataldo alla Marina, dell'architetto Tommaso Di Chiara.

Le condizioni dell'edificio oggiModifica

Dal 2001 circa la villa è stata abbandonata completamente, diventando dimora di senzatetto e vagabondi[6]. Non si sa quindi quale sarà la sorte per questo splendido capolavoro siciliano.

Nell'anno 2016 è partita una campagna nell'ambito de I Luoghi del Cuore del FAI, volta a far raggiungere un buon numero di voti alla Villa così da sperare in un possibile recupero.

Il 23 marzo 2018, alla quarta asta fallimentare, la Villa è stata aggiudicata, ma l'Assessorato Regionale ai Beni Culturali, riconoscendone il particolare pregio, ha annunciato eserciterà il diritto di prelazione[8].

NoteModifica

  1. ^ Francesco Paolo Palazzotto (Palermo 1849-1915)
  2. ^ Pierfrancesco Palazzotto, Il castello del principe entomologo. «Kalós», anno 2, numero 4, 1992, pp. 4-13
  3. ^ Bent Parodi, Il principe mago, Palermo 1987
  4. ^ Un appello per villa Alliata di Pietratagliata Archiviato il 13 aprile 2009 in Internet Archive. amopalermo.com
  5. ^ Palermo, Villa Alliata di Pietratagliata, esempio di degrado e malcostume. Archiviato il 26 ottobre 2008 in Internet Archive. siciliainformazioni.com
  6. ^ a b La villa Alliata di Pietratagliata[collegamento interrotto] salvalartesicilia.it
  7. ^ Emmanuele Palazzotto (Palermo 1798-1872)
  8. ^ Villa Alliata di Pietratagliata, la regione esercita il diritto di prelazione[collegamento interrotto] palermo.repubblica.it

BibliografiaModifica

  • Bent Parodi, Il principe mago. Palermo, Sellerio Editore, 1987; nuova edizione, Tipheret, Acireale 2013.
  • Pierfrancesco Palazzotto, Il castello del principe entomologo. «Kalós», anno 2, numero 4, 1992, pp. 4-13

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica