Apri il menu principale
Villino Florio
Villino florio 2.jpg
Ingresso al Villino Florio.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
LocalitàPalermo
IndirizzoViale Regina Margherita
Coordinate38°07′10.6″N 13°20′36.9″E / 38.119611°N 13.343583°E38.119611; 13.343583Coordinate: 38°07′10.6″N 13°20′36.9″E / 38.119611°N 13.343583°E38.119611; 13.343583
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzionedal 1899 al 1902
StileLiberty
Realizzazione
ArchitettoErnesto Basile
CommittenteFlorio

Il Villino Florio all'Olivuzza è un edificio storico monumentale, sito nei pressi della Zisa a Palermo, in viale Regina Margherita.

Il villino, immerso in un giardino ora circondato da alti edifici di nuova costruzione, venne costruito per volere dalla famiglia Florio dall'architetto Ernesto Basile e realizzato tra il 1899 e il 1902.

Scalinata del Villino Florio di Palermo

È una delle prime opere architettoniche in stile Liberty d'Italia e viene considerato uno dei capolavori dell'Art Nouveau anche a livello europeo. Essendo Vincenzo Florio un uomo d'attitudine cosmopolita e molto dedito ai viaggi, il Basile in questa opera sembra voler ricreare tutte le tappe toccate dal ricco borghese inserendo nella struttura vari elementi, come facente parte di un itinerario: ricurve superfici barocche, capriate tipicamente nordiche, torrette cilindriche che rimandano ai castelli francesi, colonnine romaniche e bugnati rinascimentali sono tutti elementi sapientemente miscelati a creare un capolavoro di eclettismo ed originalità. Terminata l'età d'oro della famiglia, il villino cadde in disuso fino all'incendio del 1962, a seguito di attentato mafioso, che ne danneggiò parte dell'interno. Dopo il restauro, ha ospitato gli uffici del Dipartimento Regionale per l'Architettura e l'Arte Contemporanea ed è una delle sedi di rappresentanza della Regione Siciliana. Tra il 2005 e il 2015 il giardino del Villino Florio è stato oggetto di un pesante e discusso restauro[1].

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica