Apri il menu principale

Voglia di vincere 2

film del 1987 diretto da Christopher Leitch

TramaModifica

Stati Uniti. Todd è un giovane studente ammesso al primo anno di università che, anche se molto bravo nelle materie scientifiche, è il prediletto del preside a causa della borsa di studio vinta per la buona attività svolta nel pugilato. L'ambizione del preside, infatti, è quella di voler vincere a tutti i costi il campionato regionale di boxe. Sotto la guida di un allenatore un po' strambo, il ragazzo, inizia quindi ad allenarsi intensamente per raggiungere tale scopo. I guai per lui, però, iniziano quando scopre di possedere una strana "reazione" (ereditata dai genitori) che lo trasforma in licantropo, dotandolo nel contempo di una forza eccezionale. A questo punto Todd deve affrontare i vari problemi tipici della vita di uno studente come ad esempio gli esami, gli amori, le feste ma anche la finale regionale di boxe cercando di gestire, nel migliore dei modi, i momenti di "trasformazione".

PromozioneModifica

  • I manifesti e le locandine usate per la promozione del film all'epoca della sua diffusione nelle sale cinematografiche italiane sono state curate dall'illustratore Sandro Symeoni.[1]

DistribuzioneModifica

Data di uscitaModifica

Alcune date di uscita internazionali nel corso degli anni sono state:

Versione italianaModifica

In una scena del film viene citato "il cugino Scott" come nella versione originale statunitense, anziché "il cugino Marty" come nella versione italiana del primo film. Questo errore è dovuto al fatto che in Italia la distribuzione del film Voglia di vincere è avvenuta (a differenza degli Stati Uniti d'America) solamente dopo il successo del film Ritorno al futuro dove Michael J. Fox vestiva i panni di Marty McFly. Per questa ragione i distributori italiani hanno deciso di sfruttare il successo del film di Zemeckis ribattezzando quindi Scott con un più "popolare" Marty.[4]

NoteModifica

  1. ^ Nasce il Centro Studi dedicato Sandro Symeoni, museofermoimmagine.it. URL consultato il 29 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  2. ^ (EN) Movies - Theather Guide, in New York Magazine, vol. 20, nº 46, 1987, p. 122.
  3. ^ Spettacoli - Prime Visioni Torino, in La Stampa, nº 127, 1988, p. 18.
  4. ^ Doppio schermo. Voglia di vincere/Teen Wolf, serialmente.com. URL consultato l'11 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica