Władysław Aleksander Łubieński

arcivescovo cattolico polacco
Władysław Aleksander Łubieński
arcivescovo della Chiesa cattolica
Władysław Łubieński.PNG
L'arcivescovo Władysław Aleksander Łubieński in un ritratto di Marcello Bacciarelli, 1760 circa, Castello Reale di Varsavia
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato11 novembre 1703
Nominato arcivescovo13 marzo 1758 da papa Benedetto XIV
Consacrato arcivescovo7 maggio 1758 dall'arcivescovo Adam Ignacy Komorowski
Deceduto20 giugno 1767 (63 anni) a Gniezno
 

Władysław Aleksander Łubieński (in ucraino: Владислав Олександр Лубенський?, traslitterato: Vladyslav Oleksandr Lubens'kyj; Galizia, 11 novembre 1703Gniezno, 20 giugno 1767) è stato un arcivescovo cattolico polacco.

BiografiaModifica

Frequentò la scuola dei gesuiti a Kalisz e poi fece diversi viaggi in Europa. Quindi entrò nella carriera ecclesiastica e fu successivamente decano a Gniezno, a Cracovia, a Sandomierz, prevosto a Łask e deputato del tribunale reale e gran cancelliere. Aveva un particolare interesse per la geografia e nel 1740 pubblicò il primo volume di geografia generale in polacco Świat we wszystkich swoich częściach ("Il mondo in tutte le sue parti").

Dopo la morte di Mikołaj Dembowski, fu nominato arcivescovo di Leopoli il 1º dicembre 1757 e papa Clemente XIII lo confermò il 13 marzo dell'anno successivo. Ricevette la consacrazione episcopale il 7 maggio 1758 a Varsavia, dall'arcivescovo di Gniezno Adam Ignacy Komorowski, co-consacranti Antoni Sebastian Dembowski, vescovo di Włocławek, e Kajetan Ignacy Sołtyk, vescovo di Kiev e Žytomyr. Dopo solo un anno, il 9 aprile 1759, fu nominato arcivescovo di Gniezno, nonché primate di Polonia e Lituania. Godeva del favore speciale del re polacco Stanislao II Augusto Poniatowski.

Secondo suo nipote, il politico Feliks Łubieński, morì a causa di un veleno, che gli era stato consegnato in una tazza; il nipote era solito mostrare questa tazza ai suoi ospiti. Era fratello di Florian Łubieński.

OpereModifica

  • (PL) Świat we wszystkich swoich częściach większych y mnieyszych to iest w Europie..., Breslavia, 1740.
  • (PL) Historya Polska z opisaniem Rządu i Urzędów Polskich, Vilna, 1763.
  • (PL) Domowe wiadomości o koronie polskiéy abo o Małéy i Wielk. Polszcze, Vilna, 1763.

Genealogia episcopaleModifica

  • Cardinale Scipione Rebiba
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
  • Vescovo Claudio Rangoni
  • Arcivescovo Wawrzyniec Gembicki
  • Arcivescovo Jan Wężyk
  • Vescovo Piotr Gembicki
  • Vescovo Jan Gembicki
  • Vescovo Bonawentura Madalinski
  • Vescovo Jan Małachowski
  • Arcivescovo Stanisław Szembek
  • Vescovo Felicjan Konstanty Szaniawski
  • Vescovo Andrzej Stanisław Załuski
  • Arcivescovo Adam Ignacy Komorowski
  • Arcivescovo Władysław Aleksander Łubieński

Successione apostolicaModifica

  • Vescovo Adam Stanisław Krasiński (1760)
  • Vescovo Ignacy Kozierowski, C.R.L. (1763)
  • Vescovo Andrzej Mikołaj Stanisław Kostka Młodziejewski (1767)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN164136188 · ISNI (EN0000 0001 1259 6196 · WorldCat Identities (EN164136188