Wisteria floribunda

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Glicine giapponese
Wisteria floribunda5.jpg
Wisteria floribunda
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fabales
Famiglia Fabaceae
Sottofamiglia Faboideae
Tribù Millettieae
Genere Wisteria
Specie W. floribunda
Nomenclatura binomiale
Wisteria floribunda
(Willd.) DC.
Nomi comuni

Glicine giapponese, Wisteria giapponese

Il glicine giapponese (Wisteria floribunda (Willd.) DC.) è una pianta rampicante della famiglia delle Fabacee[1], nativa del Giappone. Crescendo sino a 9 metri di altezza, ha un tronco molto legnoso.

StoriaModifica

Venne importata dal Giappone negli Stati Uniti negli anni '30 dell'Ottocento[2][3], giungendo in contemporanea anche in Europa dove venne importata dal botanico bavarese Philipp Franz von Siebold, ma a causa della guerra col Belgio essa non poté essere studiata a fondo e molte piante coltivate sperimentalmente andarono distrutte. Gli studi vennero ripresi poco dopo dal botanico svizzero Augustin Pyrame de Candolle il quale fu il primo a distinguerla dalla Wisteria sinensis e a darle il nome di Wisteria floribunda per l'abbondanza di fiori che la contraddistinguono.

DescrizioneModifica

La Wisteria giapponese può crescere in lunghezza anche per 30 metri attraverso tralci potenti annodati su sé stessi in senso orario (al contrario della Wisteria cinese dove essi sono annodati in senso antiorario). Le foglie sono piccole, di colore verde chiaro, pinnate, di 10–30 cm di lunghezza. Le foglie dispongono di 9-13 pinnule, ciascuna di 2–6 cm di lunghezza. I frutti sono composto da dei baccelli di colore marrone, velenosi, di 5–10 cm di lunghezza che maturano in estate e persistono per tutto l'inverno.[4] La pianta può vivere anche oltre i 50 anni. Wisteria floribunda presenta delle somiglianze con Wisteria sinensis (Wisteria cinese).

InfiorescenzaModifica

L'infiorescenza di Wisteria floribunda è la più appariscente di tutto il genere Wisteria, con racemi di fiori particolarmente lunghi che possono raggiungere anche i 40 cm (in particolare nella varietà Lilac Rose). Su ogni pedicello, la pianta porta 60-80 singoli fiori. Questi racemi possono essere di colore variabile dal bianco, al rosa, al violetto, al blu e fioriscono da inizio-metà primavera in poi. I fiori hanno un profumo singolare, simile a quello dell'uva. La fioritura prematura della Wisteria giapponese può creare dei problemi nelle aree a clima temperato dove delle gelate possono distruggere le gemme dei fiori dell'annata: rispetto agli altri glicini orientali, infatti, la Wisteria floribunda ha un periodo di fioritura medio-precoce (metà aprile) con una durata di 15-20 giorni.

ColtivazioneModifica

La coltivazione di Wisteria floribunda è piuttosto semplice in quanto l’apparato radicale si adatta a tutti i tipi di terreno anche se, in quelli particolarmente calcarei, può far presentare sintomi di clorosi alle foglie; predilige quindi terreni profondi, freschi e ben drenati.

Essendo una pianta eliofila l'esposizione ottimale e quella a sud. La pianta sopravvive tranquillamente anche a climi che giungono sino ai -20 °C.

Disponendo di un'infiorescenza lunga, la Wisteria floribunda è particolarmente adatta per coprire pergolati, offrendo un'ottima copertura vegetale unita a molto colore e profumo. La pianta è ad ogni modo particolarmente versatile e può essere coltivata tranquillamente anche contro un muro, oppure su una colonna o su un palo; a seconda delle preferenze può essere coltivata anche a cespugli, ad alberello o come bonsai.

La potaturaModifica

La potatura annuale è necessaria per il mantenimento in ordine della pianta e si effettua in due periodi dell'anno: la prima, a fine inverno, accorciando i rami sviluppatisi l'anno precedente lasciando 4-6 gemme per ciascun ramo, mentre la seconda potatura (detta "verde") si compie a luglio e consiste nell'asportare gli eventuali polloni e stoloni sviluppatisi alla base della pianta ma, soprattutto, accorciando i rami a circa 40 cm (8-10 gemme).

CultivarModifica

Wisteria floribunda presenta le seguenti cultivar:

  1. Shiro Noda, Snow Showers o Longissima Alba[5] - con fiori lunghi e di colore bianco
  2. Kuchibeni o Carnea - con fiori rosa
  3. Domino[6] - con fiori lilla pallido
  4. Honbeni o Rosea[7] - con fiori rosa pallido puntati di viola, mediamente di 18 cm di lunghezza
  5. Issai Perfect - fiori color lavanda chiaro
  6. Ito Koku Riu o Royal Purple - fiori blu scuro o viola, con racemi di fiori di 30–50 cm di lunghezza
  7. Jako o Ivory Tower
  8. Kokuryu[8] - con fiori viola
  9. Lawrence[9] - con fiori viola chiaro, decorati di viola scuro
  10. Longissima Kyushaku - con fiori viola color malva e racemi che vanno dagli 1.8 metri[10] ai 2,13 metri di lunghezza[11]
  11. Macrobotrys o Longissima - con fiori viola-rosso della lunghezza di circa 1 metro
  12. Macrobotrys Cascade - con fiori bianchi e rosa, con crescita vigorosa
  13. Multijuga[12] - con fiori viola contraddistinti da segni più scuri
  14. Nana Richins Purple - con fiori viola
  15. Nishiki - con foglie variegate
  16. Plena o Violaceae Plena - con fiori blu in fioriture dense
  17. Praecox o Domino - con fiori viola
  18. Violacea Plena - con fiori doppi viola, a forma di rosetta
  19. White with Blue Eye - nota anche come Sekines Blue - molto profumata[13]

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Wisteria floribunda, in Plants of the World Online, Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato l'8 aprile 2020.
  2. ^ Wisteria floribunda, W. sinensis, su fs.fed.us, United States Forest Service. URL consultato il 12 dicembre 2014.
  3. ^ Japanese Wisteria, su nps.gov, National Park Service. URL consultato il 12 dicembre 2014.
  4. ^ Growth Conditions, su monrovia.com. URL consultato il 27 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2007).
  5. ^ RHS Plant Selector - Wisteria floribunda 'Alba', su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 9 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2013).
  6. ^ Wisteria floribunda 'Domino', su rhs.org.uk, RHS. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  7. ^ RHS Plant Selector - Wisteria floribunda 'Rosea' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 9 giugno 2013.
  8. ^ Wisteria floribunda 'Kokuryu', su rhs.org.uk, RHS. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  9. ^ Wisteria floribunda 'Lawrence', su rhs.org.uk, RHS. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  10. ^ <not stated>, Creator's Palette, su creatorspalette.com. URL consultato il 10 gennaio 2017.
  11. ^ <not stated>, Title not noted, in Gardener's Chronicle, 86 (3rd series), n. 4641, 7 dicembre 1929, pp. 446–447.
  12. ^ RHS Plant Selector - Wisteria floribunda 'Multijuga' [collegamento interrotto], su apps.rhs.org.uk. URL consultato il 9 giugno 2013.
  13. ^ Valder Peter., Wisterias : a comprehensive guide, Portland, Or., Timber Press, 1995, ISBN 0-88192-318-4, OCLC 32647814.

Altri progettiModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica