Apri il menu principale
World Surf League
DisciplinaIcone surf portail fr.png Surf
Fondazione1983
GiurisdizioneMondo Mondo
SedeAustralia Burleigh Heads
PresidenteSophie Goldschmidt
Sito ufficiale

La World Surf League (WSL),[1] conosciuta come Association of Surfing Professionals (ASP) dal 1983 al 2014,[2] è l'organizzazione internazionale che governa il surf professionistico e realizza i maggiori eventi dedicati agli atleti professionisti delle diverse categorie di questo sport.[3]

La WSL è stata fondata nel 1983 da Ian Cairns e, nel 2013, quando ancora si chiamava ASP, è stata acquisita dalla ZoSea, di proprietà di Paul Speaker, Terry Hardy e Dirk Ziff.[4] L'anno dopo tale passaggio di proprietà, all'inizio della stagione 2015, la ASP ha cambiato il suo nome in "World Surf League".[5]

L'ultimo passaggio di testimone ai vertici dell'organizzazione risale al 2017, quando, l'11 gennaio, Paul Speaker ha rassegnato le dimissioni da amministratore delegato, venendo sostituito, il 19 luglio, dopo un periodo di comando ad interim di Dirk Ziff, da Sophie Goldschmidt.[6]

Indice

StoriaModifica

PredecessoriModifica

  • Dal 1964 al 1972, la International Surfing Federation (ISF) ha organizzato i campionati mondiali di surf, svolti ogni due anni e aperti a tutti.
  • Dal 1973 al 1975, dato che la ISF non era stata in grado di stabilire un vero e proprio standard di competizione e non era riuscita a trovare sponsor per la manifestazione, in questi anni non ci sono stati campionati mondiali ufficiali, così generalmente, per questo periodo ci si riferisce ai Smirnoff World Pro-Am Surfing Championship, come campionati mondiali professionistici de facto.
  • Dal 1976 al 1982, la International Professional Surfers, fondata nel 1976 da Fred Hemmings e Randy Rarick,[7], fu la federazione che per prima governò il surf professionistico a livello mondiale.

I predecessori della World Surf League sopra indicati sono intesi come quelle organizzazioni che, in quel periodo, hanno maggiormente rappresentato i surfisti professionisti di tutto il mondo e non come federazioni non più esistenti. Ciò va specificato in quanto la International Surfing Federation (ISF), ad esempio, è attiva ancora oggi con il nome di International Surfing Association (ISA) e si riferisce ancora ai vincitori delle competizioni da essa organizzate definendoli "campioni del mondo".[8][9]

Creazione della ASPModifica

Nel 1982, Ian Cairns si rese conto del momento di difficoltà della IPS, a cui molti rimproveravano di non star facendo a sufficienza per promuovere uno sviluppo a livello mondiale del surf, e vide così l'opportunità di costituire un nuovo, più funzionale, organismo per gestire il surf professionistico mondiale. Nel gennaio 1983, Cairns fondò quindi la ASP e iniziò a corteggiare e a convincere gli organizzatori delle varie competizioni in giro per il mondo perché si unissero alla nuova federazione, relegando di fatto la IPS all'organizzazione dei soli eventi svolti nelle Hawaii.

Dal momento della sua creazione, la ASP, che, come già detto, nel 2013 è passata di proprietà e nel 2015 è stata ribattezzata in "World Surf League",[5] è la principale federazione di surf professionistico e l'organismo di riconoscimento dei surfisti professionisti.[2]

Campionati della WSLModifica

Ad oggi l'iscrizione alla federazione è riservata solo a singoli individui. La WSL organizza ad oggi otto campionati diversi, divisi per specialità e per genere dei partecipanti.

  • WSL Men's Championship Tour (CT)[10]
  • WSL Women's Championship Tour (CT)[11]
  • WSL Men's Qualifying Series (QS)[12]
  • WSL Women's Qualifying Series (QS)[13]
  • WSL Men's Longboard Championship[14]
  • WSL Women's Longboard Championship[15]
  • WSL Junior Championship[16][17]
  • WSL Big Wave Tour[18]

WSL World Title RaceModifica

La WSL World Title Race è utilizzata per determinare il campione maschile e femminile della WSL, il quale viene indicato come "WSL Tour Champion".[19]

Il titolo maschile è assegnato al surfista che ha accumulato più punti considerando i suoi migliori risultati in 9 delle 11 prove del WSL World Tour (eventi del WSL Qualifying Series esclusi) dell'anno passato.

Il titolo femminile è assegnato alla surfista che ha accumulato più punti considerando i suoi migliori risultati in 8 delle 10 prove del WSL World Tour (eventi del WSL Qualifying Series esclusi) dell'anno passato.

Eventi del campionatoModifica

Il WSL Men's Championship Tour (CT) è la competizione più famosa del surf professionistico maschile. Nell'ambito del campionato, 34 surfisti professionisti si sfidano gareggiando nel corso di undici eventi tenuti svolti in giro per il mondo.[20] Attualmente il premio in denaro per la vittoria del CT è di 100.000 dollari americani.

The WSL Women's Championship Tour (CT) è la competizione più famosa del surf professionistico femminile. Nell'ambito del campionato, 17 surfiste professioniste si sfidano gareggiando nel corso di dieci eventi tenuti svolti in giro per il mondo.[20] Attualmente il premio in denaro per la vittoria del CT è di 60.000 dollari americani.

I risultati ottenuti nei diversi eventi sono convertiti in punti che vanno ad aggiornare la classifica della sopraccitata WSL World Title Race.

Per la stagione 2019 sono previsti i seguenti eventi maschili elencati in ordine cronologico:[21]

Gli eventi riservati alle donne per la stagione 2019 sono invece i seguenti:[22]

Eventi delle WSL Qualifying SeriesModifica

Gli eventi delle WSL Qualifying Series sono competizioni facenti parte di un circuito inferiore a quello del CT. Ogni anno, al fine di poter gareggiare nelle competizioni del circuito CT, gli atleti devono ottenere un certo numero di punti nelle gare del circuito QS, selezionando quindi i vari eventi a cui partecipare.

A cominciare dal 2013, i migliori 10 uscenti dalla stagione del circuito QS vengono ammessi alla partecipazione alle competizioni del circuito CT. Gli altri 24 partecipanti al circuito più importante sono i 22 primi classificati della stagione precedente più due wildcard.[23]

Esistono competizioni di difficoltà diversa che conferiscono al vincitore un diverso numero di punti. Così, un evento WSL QS 10,000 assegnerà al vincitore 10.000 punti validi anche per la classifica mondiale,[12][13][24] mentre eventi WSL QS 1000, 1500, 3000, 5000 e 6000, competizioni meno difficoltose, assegneranno al vincitore il numero di punti già indicato dal loro nome.[12][13][24]

Classifica mondiale WSLModifica

I surfisti e le surfiste che partecipano al WSL Men's Championship Tour e al WSL Women's Championship Tour accumulano punti dai vari WSL Championship Tour così come dagli eventi delle WSL Qualifying Series che vanno ad aggiornare la classifica mondiale della WSL, ossia la WSL World Ranking.[25][26] I punti accumulati sono validi per dodici mesi a partire dalla data finale dell'evento in cui sono stati guadagnati.[23]

RegolamentoModifica

Giudizi[23]Modifica

Nelle gare, ai partecipanti vengono assegnati punteggi su una scala che va da 0,1 a 10,0, con incremento di un decimo di punto. Una descrizione della performance in associazione ai punteggi della scala è la seguente:

  • 0-1,9 = Scarsa
  • 2,0-3,9 = Sufficiente
  • 4,0-5,9 = Media
  • 6,0-7,9 = Buona
  • 8,0-10,0 = Eccellente

Criteri di giudizio[23]Modifica

I giudici basano il punteggio assegnato sui seguenti elementi, per ogni onda cavalcata

  • Grado di difficoltà
  • Tecniche innovative e progressive
  • Combinazione di tecniche
  • Varietà di tecniche
  • Velocità, potenza e fluidità

Una manovra viene considerata valida ai fini del punteggio solo so essa è completa e se l'atleta rimane in piedi sulla tavola al termine di essa. Tutti questi elementi possono essere valutati differentemente da un giorno all'altro e da un evento all'altro, a seconda delle condizioni meteorologiche e del tipo di onde che si formano nella località in cui si svolge la gara.[27]

RegoleModifica

Esistono molte regole riguardanti il comportamento in acqua e praticamente tutte riguardano il diritto di precedenza. Un concorrente ha il diritto di precedenza se è il più vicino all'area in cui l'onda frange, ossia se è nella cosiddetta "posizione interna". Se un altro surfista passa davanti a quello che si trova nella posizione interna, esso subisce un richiamo e la sua interferenza viene sanzionata. Nella maggior parte delle circostanze non conta chi si è prima alzato in piedi sulla tavola, ma chi si trovava nella posizione interna.[23]

Un concorrente può essere considerato colpevole di interferenza anche se cavalca più onde del massimo contenuto per ogni round, poiché ciò arreca danno agli altri surfisti che non possono cavalcare onde già prese. Naturalmente un atleta viene sanzionato anche se interferisce con lo svolgersi della performance di un altro surfista.[23]

In caso di onda a singolo picco, può sussistere la situazione in cui due persone siano equidistanti, a destra e a sinistra del picco, ed è quindi permesso che due atleti cavalchino la stessa onda se uno va a destra e l'altro a sinistra e se i due percorsi non si incrociano. Qualora le due traiettorie vengano a incrociarsi, il diritto di precedenza è del surfista che per primo si è alzato in piedi sulla tavola. In caso invece di un'onda a più picchi, i diversi picchi dell'onda possono essere cavalcati ognuno da un atleta diverso fino a che questi non vengono a incontrarsi, allora, anche in questo caso, il diritto di precedenza è del surfista che per primo si è alzato in piedi sulla tavola.[23]

Le interferenze sono votate a maggioranza dai giudici. Qual'ora si decida per una penalità, le irregolarità sono indicate con un triangolo sul tabellino del punteggio del concorrente, e sono punite in maniera diversa a seconda del tipo di round, ossia se si tiene conto, ai fini del punteggio finale, di tutte le onde cavalcate o solo delle due migliori. Se nel cartellino figurano tre o più onde già cavalcate, allora ne sarà cancellata una. Se invece si è nel caso in cui vengono conteggiate solo le due migliori onde cavalcate, allora il punteggio dato all'onda dal punteggio inferiore sarà dimezzato. Se invece le interferenze commesse sono più di una, allora a essere dimezzato è il punteggio più alto dei due. Infine, se un concorrente commette più di due interferenze in un round, esso viene allontanato dal campo di gara. All'atleta che ha invece subito l'interferenza è invece permesso di cavalcare un'onda in più del limite consentito, ma sempre all'interno del tempo limite, che in genere va dai 15 ai 20 minuti.[23]

Vincitori[28]Modifica

Di seguito un elenco dei vincitori di quella che, nell'anno indicato, è considerata la più importante competizione mondiale. I numei tra parentesi quadre a fianco ad un nome indicano il numero di vittorie del torneo raggiunto dall'atleta.

Anno WSL Men's Championship Tour[29] WSL Women's Championship Tour[29]
Nome Punti Nome Punti
2018   Gabriel Medina [2] 62.490   Stephanie Gilmore [7] 62.515
2017   John John Florence [2] 58.100   Tyler Wright [2] 54.400
2016   John John Florence 59.850   Tyler Wright 72.500
2015   Adriano De Souza 57.700   Carissa Moore [3] 66.200
2014   Gabriel Medina 62.800   Stephanie Gilmore [6] 64.200
2013   Mick Fanning [3] 54.400   Carissa Moore [2] 59.500
2012   Joel Parkinson 58.700   Stephanie Gilmore [5] 48.400
2011   Kelly Slater [11] 68.100   Carissa Moore 55.000
2010   Kelly Slater [10] 69.000   Stephanie Gilmore [4] 7.284
2009   Mick Fanning [2] 7.140   Stephanie Gilmore [3] 6.169
2008   Kelly Slater [9] 8.042   Stephanie Gilmore [2] 7.188
2007   Mick Fanning 8.136   Stephanie Gilmore 6.708
2006   Kelly Slater [8] 8.124   Layne Beachley [7] 6.374
2005   Kelly Slater [7] 7.962   Chelsea Georgeson 7.080
2004   Andy Irons [3] 7.824   Sofía Mulánovich 5.484
2003   Andy Irons [2] 8.964   Layne Beachley [6] 3.696
2002   Andy Irons 8.102   Layne Beachley [5] 3.200
2001   C. J. Hobgood 3.094   Layne Beachley [4] 1.760
2000   Sunny Garcia 7.270   Layne Beachley [3] 5.730
1999   Mark Occhilupo 7.120   Layne Beachley [2] 8.080
1998   Kelly Slater [6] 6.398   Layne Beachley 7.920
1997   Kelly Slater [5] 8.260   Lisa Andersen [4] 8.520
1996   Kelly Slater [4] 9.540   Lisa Andersen [3] 12.750
1995   Kelly Slater [3] 6.040   Lisa Andersen [2] 12.920
1994   Kelly Slater [2] 6.660   Lisa Andersen 7.650
1993   Derek Ho 5.510   Pauline Menczer 7.080
1992   Kelly Slater 7.765   Wendy Botha [4] 10.205
1991   Damien Hardman [2] 12.854   Wendy Botha [3] 7.424
1990   Tom Curren [3] 17.612   Pam Burridge 14.440
1989   Martin Potter 20.665   Wendy Botha [2] 14.380
1988   Barton Lynch 17.475   Freida Zamba [4] 7.960
1987/88   Damien Hardman 13.690   Wendy Botha 8.220
1986/87   Tom Curren [2] 13.115   Freida Zamba [3] 9.230
1985/86   Tom Curren 11.490   Freida Zamba [2] 5.320
1984/85   Tom Carroll [2] 9.460,38   Freida Zamba 3.400
1983/84   Tom Carroll 6.830   Kim Mearig 3.125
IPS World Circuit
1982   Mark Richards [5] 6.917   Debbie Beacham 3.059,14
1981   Mark Richards [4] 6.211,52   Margo Oberg [3] 3.850
1980   Mark Richards [3] 6.890   Margo Oberg [2] 2.000
1979   Mark Richards [2] 6.781,14   Lynn Boyer [2] 3.722,50
1978   Wayne Bartholomew 5.749,25   Lynn Boyer 3.986,14
1977   Shaun Tomson 5.948,3   Margo Oberg 4.850
1976   Peter Townend 5.593
Smirnoff World Pro-Am Surfing Championship
1977   Jericho Poppler [2] &   Reno Abellira [2]
1976   Jericho Poppler &   Mark Warren
1975   Mark Richards
1974   Reno Abellira
1973   Ian Cairns
1972   Paul Neilsen
1971   Gavin Rudolph
1970   Nat Young [2]
1969   Corky Carroll &   Margo Godfrey
ISF World Surfing Championship
1972 - San Diego, USA   Jimmy Blears   Sharon Webber
1970 - Torquay / Lorne / Johanna, AUS   Rolf Aurness   Sharon Webber
1968 - Rincon, Porto Rico, PR   Fred Hemmings   Margo Godfrey
1966 - San Diego, USA   Nat Young   Joyce Hoffman
1965 - Punta Rocas, Perù   Felipe Pomar   Joyce Hoffman
1964 - Manly, AUS   Midget Farrelly   Phyllis O'Donnell

Vincitori del WSL Longboard Championship Tour [28]Modifica

Anno WSL World Longboard Tour[29] WSL Women's World Longboard Tour[29]
Nomi Punti Nomi Punti
2018   Steven Sawyer   Soleil Errico
2017   Taylor Jensen [3] 15.200   Honolua Blomfield 16.500
2016   Phil Rajzman [2] 10.000   Tory Gilkerson 10.000
2015   Piccolo Clemente [2] 10.000   Rachael Tilly 10.000
2014   Harley Ingleby [2] 10.000   Chelsea Williams 10.000
2013   Piccolo Clemente   Kelia Moniz [2]
2012   Taylor Jensen [2]   Kelia Moniz
2011   Taylor Jensen 16.000   Lindsay Steinriede 15.200
2010   Duane DeSoto   Cori Schumacher [3]
2009   Harley Ingleby   Jennifer Smith [2]
2008   Bonga Perkins   Joy Magelssen Monahan
2007   Phil Rajzman   Jennifer Smith
2006   Josh Constable   Schuyler McFerran
2005 Cancellato   Kristy Murphy
2004   Joel Tudor [2]   Summer Romero
2003   Beau Young [2]   Daize Shayne [2]
2002   Colin McPhillips [3]   Kim Hamrock
2001   Colin McPhillips [2]   Cori Schumacher [2]
2000   Beau Young   Cori Schumacher
1999   Colin McPhillips   Daize Shayne
1998   Joel Tudor
1997   Dino Miranda
1996   Bonga Perkins
1995   Rusty Keaulana [3]
1994   Rusty Keaulana [2]
1993   Rusty Keaulana
1992   Joey Hawkins
1991   Martin McMillan
1990   Nat Young [4]
1989   Nat Young [3]
1988   Nat Young [2]
1987/88   Stuart Entwistle
1986/87   Nat Young

Vincitori del WSL World JuniorModifica

Anno WSL Men's World Junior[29] WSL Women's World Junior[29]
Nome Punti Nome Punti
2018   Mateus Herdy -   Kirra Pinkerton -
2017   Finn McGill -   Vahine Fierro -
2016   Ethan Ewing -   Macy Callaghan -
2015   Lucas Silveira -   Isabella Nichols -
2014   Vasco Ribeiro -   Mahina Maeda -
2013   Gabriel Medina -   Ella Williams -
2012   Jack Freestone [2] -   Nikki van Dijk -
2011   Caio Ibelli -   Leila Hurst -
2010   Jack Freestone -   Alizee Arnaud -
2009   Maxime Huscenot -   Laura Enever -
2008   Kai Barger   Pauline Ado -
2007   Pablo Paulino [2] -   Sally Fitzgibbons -
2006   Jordy Smith -   Nicola Atherton -
2005   Kekoa Bacalso -   Jessi Miley-Dyer -
2004   Pablo Paulino - - -
2003   Adriano de Souza - - -
2002 Cancellato - - -
2001   Joel Parkinson [2] - - -
2000   Pedro Henrique - - -
1999   Joel Parkinson - - -
1998   Andy Irons - - -

Campioni del mondo multipli[28]Modifica

Surfista Genere Championship Tour (CT)
(Uomini & Donne)
Junior Championship (JC)
(Ragazzi & Ragazze)
Longboard Championship (LC)
(Uomini & Donne)
Masters Grandmasters Totale
  Kelly Slater Maschile 11 - - - - 11
  Layne Beachley Femminile 7 - - - - 7
  Stephanie Gilmore Femminile 7 - - - - 7
  Mark Richards Maschile 4 - - - 1 5
  Nat Young Maschile 1 - 4 - - 5
  Lisa Andersen Femminile 4 - - - - 4
    Wendy Botha (RSA) (AUS) Femminile 4 - - - - 4
  Freida Zamba Femminile 4 - - - - 4
  Andy Irons Maschile 3 1 - - - 4
  Margo Oberg Femminile 3 - - - - 3
  Tom Curren Maschile 3 - - - - 3
  Mick Fanning Maschile 3 - - - - 3
  Carissa Moore Femminile 3 - - - - 3
  Gabriel Medina Maschile 2 1 - - - 3
  Wayne Bartholomew Maschile 1 - - - 2 3
  Joel Parkinson Maschile 1 2 - - - 3
  Colin McPhillips Maschile - - 3 - - 3
  Rusty Keaulana Maschile - - 3 - - 3
  Gary Elkerton Maschile - - - 3 - 3
  Lynne Boyer Femminile 2 - - - - 2
  Damien Hardman Maschile 2 - - - - 2
  Tom Carroll Maschile 2 - - - - 2
  John John Florence Maschile 2 - - - - 2
  Tyler Wright Femminile 2 - - - - 2
  Adriano de Souza Maschile 1 1 - - - 2
  Pablo Paulino Maschile - 2 - - - 2
  Jack Freestone Maschile - 2 - - - 2
  Joel Tudor Maschile - - 2 - - 2
  Beau Young Maschile - - 2 - - 2
  Jennifer Smith Femminile - - 2 - - 2
  Bonga Perkins Maschile - - 2 - - 2

Classifica delle nazioni[28]Modifica

Nazione Championship Tour (CT)
(Uomini & Donne)
Junior Championship (JC)
(Ragazzi & Ragazze)
Longboard Championship (LC)
(Uomini & Donne)
Masters Grandmasters Totale
  Stati Uniti 49 7 34 - - 90
  Australia 40 12 13 3 3 71
  Brasile 3 8 2 - - 13
  Sudafrica 5 1 1 - - 7
  Perù 2 - 2 - - 4
  Francia - 3 - - - 3
  Portogallo - 2 - - - 2
  Regno Unito 1 - - - - 1
  Polinesia francese - 1 - - - 1
  Nuova Zelanda - 1 - - - 1

Vincitori del WSL Big Wave Championship TourModifica

Anno WSL World Longboard Tour[29] WSL Women's World Longboard Tour[29]
Nomi Punti Nomi Punti
2018   Grant Baker 16.305   Keala Kennelly 12.100
2017   Billy Kemper 27.140   Paige Alms 10.000
2016   Grant Baker 25.018   Paige Alms 12.500
2015   Greg Long 21.266
2014   Makuakai Rothman 20.833
2013   Grant Baker 2.459
2012   Greg Long 2.155
2011   Peter Mel 1.472
2010   Jamie Sterling 2.509
2009   Carlos Burle 2.443

Attività filantropicaModifica

Nell'aprile 2016, la World Surf League ha presentato WSL PURE, un'iniziativa filantropica volta a supportare la salute dell'ecosistema oceanico attraverso la ricerca, l'educazione e l'attivismo. WSL PURE ha contribuito donando l'iniziale somma di 1,5 milioni di dollari in supporto degli scienziati dell'osservatorio ambietale Lamont-Doherty della Columbia University, perché conducano studi inerenti l'acidificazione degli oceani, l'aumento del livello dei mari e il ruolo giocato dagli oceani nel cambiamento climatico.[30]

NoteModifica

  1. ^ World Surf League, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.
  2. ^ a b ASP History, su ASP World Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2015).
  3. ^ World Surf League, Frequently Asked Questions, What is the WSL?, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.
  4. ^ ASP World Surfing Tour taken over by US media company Zo-Sea for 2014 season, su ABC News AU, 28 febbraio 2014. URL consultato il 30 aprile 2018.
  5. ^ a b ASP Announces World Surf League: Letter from CEO, World Surf League, 12 settembre 2014. URL consultato il 30 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2014).
  6. ^ Sophie Goldschmidt Appointed CEO of World Surf League, World Surf League, 19 luglio 2017. URL consultato il 30 aprile 2018.
  7. ^ What is the World Surf League?, su Disrupt Surfing. URL consultato il 30 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).
  8. ^ ISA President's Message, International Surfing Association. URL consultato il 30 aprile 2018.
  9. ^ Surfing And The Olympics, International Surfing Association. URL consultato il 30 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2016).
  10. ^ 2019 Men's Championship Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  11. ^ 2019 Women's Championship Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  12. ^ a b c 2019 Men's Qualifying Series, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  13. ^ a b c 2019 Women's Qualifying Series, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  14. ^ 2019 Men's Longboard Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  15. ^ 2019 Women's Longboard Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  16. ^ 2019 Men's Junior Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  17. ^ 2019 Women's Junior Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.
  18. ^ 2019 Big Wave Tour, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  19. ^ WSL CT Leading Rankings, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.
  20. ^ a b WSL Commissioner's Address: "Performance Rules Everything", World Surf League, 2 febbraio 2015. URL consultato il 30 aprile 2018.
  21. ^ 2019 Men's Championship Tour Event Schedule, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  22. ^ 2019 Women's Championship Tour Event Schedule, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  23. ^ a b c d e f g h WSL Rulebook (PDF), World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.
  24. ^ a b ASP Announces Changes to Qualifying Series, World Surf League, 4 novembre 2014. URL consultato il 30 aprile 2018.
  25. ^ 2019 Men's Championship Tour Leaderboard, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  26. ^ 2019 Women's Championship Tour Leaderboard, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2019.
  27. ^ Rules and Regulations, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.
  28. ^ a b c d History - Historic Results, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.
  29. ^ a b c d e f g h ASP World Tour Champions, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2015).
  30. ^ WSL PURE - Our commitment to ocean, World Surf League. URL consultato il 30 aprile 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport