Yrjö Väisälä

astronomo, fisico e esperantista finlandese

Yrjö Väisälä (AFI: [ˈyrjø ˈʋæi̯sælæ]; Kontiolahti, 6 settembre 1891Rymättylä, 21 luglio 1971) è stato un astronomo, fisico ed esperantista finlandese.

Yrjö Väisälä

BiografiaModifica

Yrjö Väisälä era il settimo di otto fratelli, rimase orfano di padre a tredici anni, uno dei suoi fratelli era Vilho Väisälä, noto scienziato, inventore e imprenditore finlandese[1]. Anche suo figlio Marja Ilmatar Väisälä si dedicò all'astronomia.

Väisälä studiò matematica, fisica ed astronomia presso l'Università di Helsinki; iniziò la sua carriera lavorativa come matematico nel campo delle assicurazioni. Nel periodo 1918-1925 lavorò presso l'Istituto di geodesia della Finlandia, dove si occupò di triangolazione. Nel 1924 ottenne il posto di professore di fisica presso l'Università di Turku, dove presto assunse anche il ruolo di professore di astronomia. Nel 1951 la sua carriera scientifica sarebbe culminata nel conferimento del ruolo di accademico, la maggiore onorificenza scientifica del tempo in Finlandia.

Conosciuto principalmente come astronomo, Väisälä si distinse per aver individuato un metodo in grado di determinare le distanze sfruttando l'interferenza della luce bianca; l'impiego di tale metodo si diffuse in tutto il mondo, e in geodesia fu sorpassato solo dalle moderne tecniche di osservazione da satellite.

 
Diario di laboratorio di Yrjö Väisälä (1929). Nelle pagine Väisälä descrive il principio di "un nuovo telescopio per la fotografia", che sarà poi il principio alla base del telescopio Schmidt

Väisälä si interessò anche di ottica, sia dal punto di vista teorico che pratico: sotto la sua guida, furono realizzati specchi e lenti ad uso astronomico di notevole precisione. Nelle note delle sue lezioni, espose il principio alla base del telescopio Schmidt prima dello stesso Schmidt, e successivamente ne propose una miglioria (apparecchio di Schmidt-Väisälä). Sviluppò inoltre un metodo in grado di valutare la qualità degli strumenti ottici, e in particolare della superficie degli specchi ad uso astronomico. Provò anche a realizzare un telescopio a più specchi, ma non riuscì a stabilizzarlo a sufficienza per via della mancanza della tecnologia necessaria: il primo strumento simile sarebbe stato messo in funzione solo nel 1987.

In astronomia, Väisälä sviluppò un nuovo metodo per individuare gli asteroidi sulle lastre fotografiche, e un sistema per determinare rapidamente i parametri orbitali di tali oggetti. Assieme al suo gruppo di ricerca, individuò 807 asteroidi e 7 comete.

Väisälä ha scoperto quattro comete: le periodiche 40P/Väisälä (Väisälä 1), scoperta nel 1939, la 139P/Väisälä-Oterma scoperta nel 1939 assieme alla collega Liisi Oterma, inizialmente identificata come asteroide e caratterizzata dalla designazione provvisoria 1939 TN, la P/1942 EA (Väisälä 2) scoperta nel 1942, anch'essa inizialmente ritenuta un asteroide e la cometa non periodica C/1944 H1 Vaisala.

Negli anni 1950, l'Università di Turku si dotò di un nuovo osservatorio astronomico presso Tuorla: qui Väisälä iniziò ad occuparsi dello studio della rotazione terrestre, e in particolare delle piccole variazioni nella direzione dell'asse di rotazione planetario. Per tali misure Väisälä si servì di cosiddetti telescopi zenitali, che egli stesso aveva costruito. Tali telescopi rimasero gli strumenti più precisi in grado di determinare la posizione del polo nord fino agli anni 1980, quando furono sostituiti dalla radioastronomia, che consentiva l'impiego delle quasar come sorgenti fisse di riferimento sullo sfondo.

Väisälä si interessò di esperanto, e divenne particolarmente attivo nel movimento esperantista. Fu responsabile di categoria dell'Associazione universale esperanto (UEA) per l'astronomia, e membro del comitato d'onore dell'associazione. Fino alla morte presiedette la Internacia scienca asocio esperantista ("Associazione internazionale scientifica esperantista"). Battezzò diversi asteroidi con nomi relativi all'esperanto: fra di essi, 1421 Esperanto (scoperto nel 1936) e 1462 Zamenhof (scoperto nel 1938).

RiconoscimentiModifica

Gli è stato dedicato un cratere lunare di 8 km di diametro, il cratere Väisälä[2] e due asteroidi, 1573 Väisälä e 2804 Yrjö [3].

Portano il suo nome anche una fondazione, la Vilho, Yrjö and Kalle Väisälä Foundation[4] e il centro di ricerca spaziale dell'Università di Turku, Istituto Väisälä per la fisica spaziale e l'astronomia, noto con l'acronimo inglese di VISPA.

Gli è stata assegnata la 168ª Donohoe comet medal[5].

Asteroidi scopertiModifica

Il Minor Planet Center gli accredita le scoperte di centoventotto asteroidi, effettuate tra il 1935 e il 1944.

Asteroidi scoperti[6][7]: 128
1391 Carelia 16 febbraio 1936
1398 Donnera 26 agosto 1936
1405 Sibelius 12 settembre 1936
1406 Komppa 13 settembre 1936
1407 Lindelöf 21 novembre 1936
1421 Esperanto 18 marzo 1936
1424 Sundmania 9 gennaio 1937
1446 Sillanpää 26 gennaio 1938
1447 Utra 26 gennaio 1938
1448 Lindbladia 16 febbraio 1938
1449 Virtanen 20 febbraio 1938
1450 Raimonda 20 febbraio 1938
1451 Granö 22 febbraio 1938
1453 Fennia 8 marzo 1938
1454 Kalevala 16 febbraio 1936
1460 Haltia 24 novembre 1937
1462 Zamenhof 6 febbraio 1938
1463 Nordenmarkia 6 febbraio 1938
1471 Tornio 16 settembre 1938
1472 Muonio 18 ottobre 1938
1473 Ounas 22 ottobre 1938
1477 Bonsdorffia 6 febbraio 1938
1478 Vihuri 6 febbraio 1938
1479 Inkeri 16 febbraio 1938
1480 Aunus 18 febbraio 1938
1483 Hakoila 24 febbraio 1938
1488 Aura 15 dicembre 1938
1492 Oppolzer 23 marzo 1938
1494 Savo 16 settembre 1938
1495 Helsinki 21 settembre 1938
1496 Turku 22 settembre 1938
1497 Tampere 22 settembre 1938
1498 Lahti 16 settembre 1938
1499 Pori 16 ottobre 1938
1500 Jyväskylä 16 ottobre 1938
1503 Kuopio 15 dicembre 1938
1518 Rovaniemi 15 ottobre 1938
1519 Kajaani 15 ottobre 1938
1520 Imatra 22 ottobre 1938
1521 Seinäjoki 22 ottobre 1938
1523 Pieksämäki 18 gennaio 1939
1524 Joensuu 18 settembre 1939
1525 Savonlinna 18 settembre 1939
1526 Mikkeli 7 ottobre 1939
1527 Malmquista 18 ottobre 1939
1529 Oterma 26 gennaio 1938
1530 Rantaseppä 16 settembre 1938
1532 Inari 16 settembre 1938
1533 Saimaa 19 gennaio 1939
1534 Näsi 20 gennaio 1939
1535 Päijänne 9 settembre 1939
1536 Pielinen 18 settembre 1939
1541 Estonia 12 febbraio 1939
1542 Schalén 26 agosto 1941
1548 Palomaa 26 marzo 1935
1549 Mikko 2 aprile 1937
1551 Argelander 24 febbraio 1938
1552 Bessel 24 febbraio 1938
1567 Alikoski 22 aprile 1941
1631 Kopff 11 ottobre 1936
1646 Rosseland 19 gennaio 1939
1656 Suomi 11 marzo 1942
1659 Punkaharju 28 dicembre 1940
1677 Tycho Brahe 6 settembre 1940
1678 Hveen 28 dicembre 1940
1696 Nurmela 18 marzo 1939
1699 Honkasalo 26 agosto 1941
1723 Klemola 18 marzo 1936
1740 Paavo Nurmi 18 ottobre 1939
1757 Porvoo 17 marzo 1939
1883 Rimito 4 dicembre 1942
1928 Summa 21 settembre 1938
1929 Kollaa 20 gennaio 1939
1947 Iso-Heikkilä 4 marzo 1935
2020 Ukko 18 marzo 1936
2067 Aksnes 23 febbraio 1936
2091 Sampo 26 aprile 1941
2096 Väinö 18 ottobre 1939
2194 Arpola 3 aprile 1940
2204 Lyyli 3 marzo 1943
2243 Lönnrot 25 settembre 1941
2258 Viipuri 7 ottobre 1939
2292 Seili 7 settembre 1942
2299 Hanko 25 settembre 1941
2333 Porthan 3 marzo 1943
2379 Heiskanen 21 settembre 1941
2397 Lappajärvi 22 febbraio 1938
2454 Olaus Magnus 21 settembre 1941
2464 Nordenskiöld 19 gennaio 1939
2479 Sodankylä 6 febbraio 1942
2486 Metsähovi 22 marzo 1939
2502 Nummela 3 marzo 1943
2512 Tavastia 3 aprile 1940
2535 Hämeenlinna 17 febbraio 1939
2638 Gadolin 19 settembre 1939
2639 Planman 9 aprile 1940
2678 Aavasaksa 24 febbraio 1938
2679 Kittisvaara 7 ottobre 1939
2690 Ristiina 24 febbraio 1938
2715 Mielikki 22 ottobre 1938
2716 Tuulikki 7 ottobre 1939
2733 Hamina 22 febbraio 1938
2737 Kotka 22 febbraio 1938
2750 Loviisa 30 dicembre 1940
2802 Weisell 19 gennaio 1939
2820 Iisalmi 8 settembre 1942
2826 Ahti 18 ottobre 1939
2885 Palva 7 ottobre 1939
2898 Neuvo 20 febbraio 1938
2962 Otto 28 dicembre 1940
2972 Niilo 7 ottobre 1939
3037 Alku 17 gennaio 1944
3099 Hergenrother 3 aprile 1940
3166 Klondike 30 marzo 1940
3212 Agricola 19 febbraio 1938
3223 Forsius 7 settembre 1942
3272 Tillandz 24 febbraio 1938
3281 Maupertuis 24 febbraio 1938
3522 Becker 21 settembre 1941
3606 Pohjola 19 settembre 1939
3897 Louhi 8 settembre 1942
4181 Kivi 24 febbraio 1938
4266 Waltari 28 dicembre 1940
4512 Sinuhe 20 gennaio 1939
5073 Junttura 3 marzo 1943
5153 Gierasch 9 aprile 1940
6073 Tähtiseuraursa 18 ottobre 1939
6572 Carson 22 settembre 1938

NoteModifica

  1. ^ (EN) Vilho Väisälä 1889-1969 Archiviato il 20 luglio 2011 in Internet Archive.
  2. ^ (EN) Moon: Väisälä
  3. ^ (EN) M.P.C. 7949 del 26 maggio 1983
  4. ^ (EN) Väisälä Foundation Archiviato il 24 giugno 2012 in Internet Archive.
  5. ^ (EN) Awards of the Donohoe Comet Medal, Publications of the Astronomical Society of the Pacific, vol. 51, n. 301, pag.179, 1939
  6. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi, su minorplanetcenter.org, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 21 aprile 2022.
  7. ^ Dati aggiornati al 21 aprile 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN37690871 · ISNI (EN0000 0000 8219 1939 · LCCN (ENnr92014894 · GND (DE117325007 · WorldCat Identities (ENlccn-nr92014894