Adalberto II di Toscana

nobile italiano
Adalberto II di Toscana
Marchese di Toscana
In carica 884 –
915
Predecessore Adalberto I
Successore Guido
Morte 915
Dinastia Bonifaci
Padre Adalberto I di Toscana
Madre Rotilde
Consorte Berta di Lotaringia
Figli Guido
Lamberto

Adalberto, detto il Ricco, (... – 915) è stato marchese di Toscana e Tutor Corsicae dall'884 alla morte.

BiografiaModifica

Era figlio del marchese della stirpe dei Bonifaci Adalberto I e di Rotilde, appartenente alla stirpe dei Guidonidi e figlia di Guido I di Spoleto, nobile franco, e sorella di Lamberto I e Guido II di Spoleto, il quale fu re d'Italia e Imperatore: questi ultimi furono quindi suoi zii materni.

Si e schierò con lo zio, l'imperatore Guido di Spoleto, contro Berengario I e poi contro Arnolfo di Carinzia; caduto prigioniero di quest'ultimo nell'894 e liberatosi, parteggiò per Berengario, combattendo per lui nell'898 a Borgo San Donnino contro Lamberto II di Spoleto. Imprigionato e liberatosi nuovamente, contrappose a Berengario Ludovico il Cieco che il 12 ottobre 900 fece incoronare a Pavia, ma lo abbandonò presto, per ritornare tra i seguaci di Berengario, seguendo la tipica politica mutevole dei grandi feudatari italiani.

Nell'896 Adalberto donò il territorio di Montieri con le relative miniere d'argento al vescovo di Volterra Arboino e i vescovi della suddetta città esercitarono i diritti giurisdizionali su Montieri per i successivi quattro secoli.

Matrimonio e figliModifica

Sposò Berta di Lotaringia, figlia di Lotario II di Lotaringia e vedova di Tebaldo di Provenza. Essi ebbero come figli:

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN81087228 · GND (DE136803490 · CERL cnp01158037