Apri il menu principale

Sovrani di Toscana

lista di un progetto Wikimedia
(Reindirizzamento da Marchese di Toscana)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Storia della Toscana.

In questa pagina sono elencati i nomi dei vari reggenti che nei secoli (con vari titoli) ressero la Toscana (chiamata in epoca antica Etruria e poi Tuscia in età altomedievale) ovvero ne tennero la "sovranità" de iure o de facto.

Bandiera del Granducato di Toscana

Indice

Capi mitici delle originiModifica

Era fratello di Tirreno, l'altro mitico fondatore del popolo etrusco.[1]

Capi della Lega Etrusca, V a.C. - II secolo a.C. (circa)Modifica

 
Raffigurazione immaginaria del re d'Etruria Lars Porsenna[2]

Governatori romani dell'Etruria, II secolo a.C. circa - 476 d.C.Modifica

Duchi goti di Tuscia, 476-550 d.C.Modifica

Duchi longobardi di Tuscia, 576-797Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ducato di Tuscia.

Marchesi ("duchi") di Tuscia, 797-1001Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Marca di Tuscia.
 
Stemma di Ugo di Toscana sull'altare della Badia fiorentina

Bonifaci (797-931)Modifica

I Bonifaci[10] originariamente erano conti di Lucca, estesero il loro comando ai territori confinati.

Arles (931-1001)Modifica

Si tratta di parenti, spesso illegittimi di Ugo di Arles, re d'Italia, che diede ad essi l'incarico dopo aver rimosso i discendenti del casato precedente. In questo periodo troviamo anche il conte palatino per la Toscana Teodigrimo di Toscana, capostipite dei Guidi.

Margravi ("duchi") di Toscana, 1002-1197Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Margraviato di Toscana.

I primi margraviModifica

"da Canossa" (1027-1115)Modifica

 
Stemma dei Canossa

Duchi dei conti di Canossa.

 
Stemma dei Guidi alla Casa di Dante, Firenze

Guido II dei Conti GuidiModifica

Dopo la morte di Matilde, nessun marchese o vicario riuscirà più ad esercitare una reale autorità sull'intera Toscana, che risulta divisa in numerosi comuni autonomi.

 
Stemma dei Welfen (Guelfi) sulla tomba di Guelfo VI e Guelfo VII già nella chiesa di San Giovanni Battista a Steingaden, oggi al Museo Nazionale Bavarese, Monaco di Baviera
 
Stemma dei Urslingen

Margravi di nomina imperialeModifica

Priori e capitani della Lega toscanaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Lega toscana.

Governanti di nomina imperialeModifica

Comandanti delle forze armate di parte guelfaModifica

Signori di Firenze, 1434-1532Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Storia di Firenze, Repubblica di Firenze, Medici e Repubblica di Pisa.

Medici (1434-1494)Modifica

Nome Ritratto Governo Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Cosimo il Vecchio
(27 settembre 1389-1º agosto 1464)
  settembre 1434 1º agosto 1464 Contessina de' Bardi
due figli
primo signore di fatto di Firenze 1
 
Piero il Gottoso
(1416-2 dicembre 1469)
  1º agosto 1464 2 dicembre 1469 Lucrezia Tornabuoni
due figli e tre figlie
figlio di Cosimo 2
 
Lorenzo il Magnifico
(1º gennaio 1449-9 aprile 1492)
  2 dicembre 1469 9 aprile 1492 Clarice Orsini
tre figli e cinque figlie
figlio di Piero 3
 
Giuliano de' Medici
(28 ottobre 1453-26 aprile 1478)
  2 dicembre 1469 26 aprile 1478 - insieme al fratello Lorenzo;
assassinato
4
 
Piero il Fatuo
(15 febbraio 1472-28 dicembre 1503)
  9 aprile 1492 9 novembre 1494
(deposizione)
Alfonsina Orsini
tre figli e una figlia
deposto ed esiliato 5

Restaurazione della Repubblica (1494-1512)Modifica

Nome Ritratto Governo Matrimoni Note
Inizio Fine
Girolamo Savonarola
(21 settembre 1452-23 maggio 1498)
  novembre 1494 23 maggio 1498 ispiratore della nuova riforma teocratica;
dichiarato eretico, impiccato e dato al rogo
 
Pier Soderini
(1452-13 giugno 1522)
  1502 31 agosto 1512
(fuga)
gonfaloniere a vita;
fuggito a seguito dell'invasione spagnola

Medici (1512-1527)Modifica

Nome Ritratto Governo Matrimoni Note
Inizio Fine
Cardinale Giovanni de' Medici
(11 dicembre 1475-1º dicembre 1521)
  1º settembre 1512 9 marzo 1513
(eletto Papa)
- figlio di Lorenzo il Magnifico;
Leone X come Papa
6
 
Giuliano, duca di Nemours
(12 marzo 1479-17 marzo 1516)
  9 marzo 1513 17 marzo 1516 Filiberta di Savoia
nessun figlio
figlio di Lorenzo il Magnifico 7
 
Lorenzo, duca di Urbino
(4 settembre 1493-4 maggio 1519)
  17 marzo 1516 4 maggio 1519 Madeleine de la Tour d'Auvergne
una figlia
figlio di Piero il Fatuo 8
Cardinale Giulio de' Medici
(26 maggio 1478-25 settembre 1534)
  4 maggio 1519 19 novembre 1523
(eletto Papa)
- figlio naturale, poi legittimato, di Giuliano de' Medici;
arcivescovo di Firenze;
Clemente VII come Papa
9
 
Ippolito de' Medici
(1511-10 agosto 1535)
  19 novembre 1523 16 maggio 1527
(deposizione)
- figlio illegittimo di Giuliano duca di Nemours 10
il cardinale Silvio Passerini governò in loro vece;
furono cacciati dal popolo dopo la notizia del Sacco di Roma
 
Alessandro de' Medici
(22 luglio 1510-6 gennaio 1537)
  19 novembre 1523 16 maggio 1527
(deposizione)
Margherita d'Austria
nessun figlio
11
figlio illegittimo di Lorenzo II o del cardinale Giulio

Restaurazione della Repubblica (1527-1530)Modifica

Nome Ritratto Governo Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Niccolò Capponi
(10 settembre 1472-18 ottobre 1529)
  31 maggio 1527 17 aprile 1529
(deposizione)
- Gonfaloniere di Giustizia durante la restaurazione e l'assedio di Firenze

Medici (1530-1532)Modifica

Nome Ritratto Governo Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Alessandro de' Medici
(22 luglio 1510-6 gennaio 1537)
  12 agosto 1530 aprile 1532
(diventa Duca)
Margherita d'Austria
nessun figlio
ritornato al potere dopo l'Assedio di Firenze 12

Duchi di Firenze, 1532-1569Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ducato di Firenze e Repubblica di Siena.

Medici (1532-1569)Modifica

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
 
Alessandro
(22 luglio 1510-6 gennaio 1537)
  aprile 1532 6 gennaio 1537 Margherita d'Austria
nessun figlio
assassinato 1
 
 
Cosimo I
(12 giugno 1519-21 aprile 1574)
  6 gennaio 1537 27 agosto 1569
(diventa Granduca)
Eleonora di Toledo
sette figli e quattro figlie
figlio di Giovanni dalle Bande Nere e di Maria Salviati 2

Granduchi di Toscana, 1569-1801Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Granducato di Toscana.

Medici (1569-1737)Modifica

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Cosimo I
(12 giugno 1519-21 aprile 1574)
  27 agosto 1569 1574
(abdicazione)
Eleonora di Toledo
sette figli e quattro figlie
1
 
Francesco I
(25 marzo 1541-19 ottobre 1587)
  1574 19 ottobre 1587 (1) Giovanna d'Austria
due figli e sei figlie
(2) Bianca Cappello
un figlio
figlio di Cosimo I;
deceduto in circostanze non pienamente accertate
2
 
Ferdinando I
(30 luglio 1549-7 febbraio 1609)
  19 ottobre 1587 7 febbraio 1609 Cristina di Lorena
cinque figli e quattro figlie
figlio di Cosimo I;
cardinale, lasciò la porpora per sposarsi
3
 
Cosimo II
(12 maggio 1590-28 febbraio 1621)
  7 febbraio 1609 28 febbraio 1621 Maria Maddalena d'Austria
cinque figli e tre figlie
figlio di Ferdinando I 4
 
Ferdinando II
(14 luglio 1610-23 maggio 1670)
  28 febbraio 1621 23 maggio 1670 Vittoria della Rovere
due figli
figlio di Cosimo II 5
 
Cosimo III
(14 agosto 1642-31 ottobre 1723)
  23 maggio 1670 31 ottobre 1723 Margherita Luisa d'Orléans
due figli e una figlia
figlio di Ferdinando II 6
 
Gian Gastone
(24 maggio 1671-9 luglio 1737)
  31 ottobre 1723 9 luglio 1737 Anna Maria Francesca di Sassonia-Lauenburg
nessun figlio
figlio di Cosimo III;
con lui si estinse la dinastia medicea
7

Diversi furono i progetti delle grandi potenze riguardo alla successione al trono di Toscana: inizialmente a Gian Gastone fu imposto come erede Don Carlo di Borbone, duca di Parma e figlio cadetto del re Filippo V di Spagna; successivamente si decise che Don Carlo sarebbe diventato re di Napoli e che la Toscana sarebbe andata a Francesco Stefano di Lorena, fidanzato di Maria Teresa d'Austria.

Lorena (1737-1765)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Granducato di Toscana, Asburgo-Lorena (Toscana) e Asburgo-Lorena.
Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Francesco II Stefano
(8 dicembre 1708-18 agosto 1765)
  9 luglio 1737 18 agosto 1765 Maria Teresa d'Austria
cinque figli e undici figlie
discendeva per parte materna da Enrico IV di Francia e Maria de' Medici;
Imperatore col nome di Francesco I dal 1745 alla morte
8

Durante il regno di Francesco Stefano, governarono in suo nome i Presidenti del Consiglio di Reggenza:

Asburgo-Lorena di Toscana (1765-1801)Modifica

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Pietro Leopoldo I
(5 maggio 1747-1º marzo 1792)
  18 agosto 1765 20 febbraio 1790
(abdicazione)
Maria Luisa di Borbone
dodici figli e quattro figlie
secondo figlio maschio vivente di Francesco Stefano;
diventato imperatore alla morte del fratello Giuseppe II
9
 
Ferdinando III
(6 maggio 1769-18 giugno 1824)
  20 febbraio 1790 9 febbraio 1801
(deposizione)
(1) Luisa Maria di Napoli
tre figli e tre figlie
(2) Maria Ferdinanda di Sassonia
nessun figlio
secondo figlio maschio di Pietro Leopoldo;
cacciato dall'invasione napoleonica
10

Re dell'Etruria, 1801-1807Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Regno di Etruria.

Borbone-Parma (1801-1807)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Borbone di Parma.
Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Ludovico I
(5 luglio 1773-27 maggio 1803)
  21 marzo 1801 27 maggio 1803 Maria Luisa di Spagna
un figlio e una figlia
ricevette da Napoleone la Toscana come compensazione per la perdita del Ducato di Parma 1
 
Ludovico II
(22 dicembre 1799-16 aprile 1883)
  27 maggio 1803 23 ottobre 1807
(deposizione)
Maria Teresa di Savoia
un figlio e una figlia
figlio di Ludovico;
regnò sotto la reggenza della madre;
fu cacciato dal trono dall'esercito di Napoleone
2

Annessione della Toscana alla Francia, 1807-1814Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Primo Impero francese.

Bonaparte (1809-1814)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Bonaparte (famiglia).
Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Elisa
(3 gennaio 1777-7 agosto 1820)
  3 marzo 1809 1º febbraio 1814
(deposizione)
Felice Baciocchi
tre figli e una figlia
Principessa di Lucca e Piombino;
il fratello le affidò il governo dei tre dipartimenti toscani annessi all'Impero con il titolo formale di Granduchessa
-

Granduchi di Toscana, 1814-1860Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Repubblica di Lucca, Ducato di Lucca e Principato di Lucca e Piombino.

Asburgo-Lorena di Toscana (1814-1860)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Asburgo-Lorena di Toscana.
Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Ferdinando III
(6 maggio 1769-18 giugno 1824)
  settembre 1814 18 giugno 1824 (1) Luisa Maria di Napoli
tre figli e tre figlie
(2) Maria Ferdinanda di Sassonia
nessun figlio
restaurato dal Congresso di Vienna 10
 
Leopoldo II
(3 ottobre 1797-28 gennaio 1870)
  18 giugno 1824 9 febbraio 1849
(fuga)
(1) Maria Anna Carolina di Sassonia
tre figlie
(2) Maria Antonietta delle Due Sicilie
cinque figli e cinque figlie
figlio di Ferdinando III;
fuggito a seguito del precipitare degli eventi nel corso della Prima guerra d'indipendenza italiana
11

Nel periodo tra la fuga di Leopoldo II e l'invasione austriaca della Toscana, lo stato fu retto da un governo provvisorio, che in un primo tempo proclamò la Repubblica.

Nome Ritratto Regno Matrimoni Note
Inizio Fine
 
Leopoldo II
(3 ottobre 1797-28 gennaio 1870)
  28 luglio 1849 21 luglio 1859
(abdicazione)
(1) Maria Anna Carolina di Sassonia
tre figlie
(2) Maria Antonietta delle Due Sicilie
cinque figli e cinque figlie
11
 
Ferdinando IV
(10 giugno 1835-17 gennaio 1908)
  21 luglio 1859 15 marzo 1860
(deposizione)
(1) Anna Maria di Sassonia
una figlia
(2) Alice di Parma
cinque figli e cinque figlie
figlio di Leopoldo II;
non regnò mai effettivamente
12

Il 27 aprile 1859, allo scoppio della Seconda guerra di indipendenza italiana, con la popolazione che rumoreggiava e le truppe che davano segni di insubordinazione, Leopoldo II lasciò Firenze, trovando rifugio presso la corte di Vienna. Quello stesso giorno, il Municipio di Firenze, constatata l'assenza di disposizioni lasciate dal sovrano, nominò un governo provvisorio, che resse le sorti dello stato fino all'annessione al Regno di Sardegna l'anno seguente. Leopoldo abdicò ufficialmente solo il 21 luglio, e da quel momento suo figlio fu formalmente Granduca anche se non viveva a Firenze e non fu mai incoronato veramente. Il plebiscito, che si tenne l'11 marzo ed il 12 marzo 1860, pose fine al Granducato di Toscana. Ferdinando IV fu comunque ancora riconosciuto come legittimo Granduca dall'Impero austriaco, dalla Francia e da numerosi Stati europei. Forte di ciò, Ferdinando organizzò un partito filo-autonomista e antiunitario, che avrebbe dovuto permettergli di rientrare nel proprio Stato. Con la Terza Guerra d'Indipendenza (1866), l'Austria, la Francia e gli altri Stati europei riconobbero formalmente il Regno d'Italia e ciò tolse ogni possibilità a Ferdinando di riprendere possesso del Granducato.

NoteModifica

  1. ^ Luigi Pareti, Studi minori di storia antica, vol. I, Preistoria e storia antica, Roma, 1958, p. 286
  2. ^ Zilath/Purthi/Sacerdos/Praetor/Dux
  3. ^ Plinio il Vecchio, Naturalis Historia, II, 140.
  4. ^ Dionigi di Alicarnasso, V, 26, 28, 36; VI, 74.
  5. ^ Floro, I, 4.
  6. ^ Koen Wylin, Il verbo etrusco: ricerca morfosintattica delle forme usate in funzione verbale, Bolzano: L'ERMA di BRETSCHNEIDER, 2000, ISBN 88-8265-084-7, 9788882650841, pp. 173 e segg.
  7. ^ La carica di "capo della lega etrusca", avente funzione simbolico-religiosa, sarà acquisita dagli imperatori romani. Cfr. Luigi Pareti, Studi minori di storia antica, vol. I, Preistoria e storia antica, Roma, 1958
  8. ^ Emanuele Repetti, Dizionario geografico, fisico, storico della Toscana contenente la descrizione di tutti i luoghi del granducato, Ducato di Lucca, Garfagnana e Lunigiana, Firenze, 1833, vol. 1, p. LV
  9. ^ a b c d e f Jones, A.H.M, Martindale, J.R. e Morris, J., The prosopography of the Later Roman Empire, Cambridge, 1971:1094
  10. ^ H. Keller, La Marca di Tuscia fino all'anno Mille, pp. 127-128.

BibliografiaModifica

  • Hagen Keller, La Marca di Tuscia fino all'anno mille, 5. congresso internazionale di studi sull'alto medievo, Lucca 3-7 ottobre 1971 Atti del convegno, Spoleto, Centro ital. di studi sull'alto medioevo, 1973, OCLC 174290942.

Altri progettiModifica

Voci correlateModifica