Apri il menu principale

Addio Mr. Harris

film del 1951 diretto da Anthony Asquith
Addio Mr. Harris
Redgrave Addio Mr. Harris.png
Il discorso d'addio del professor Crocker-Harris
Titolo originaleThe Browning Version
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1951
Durata90 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaAnthony Asquith George Pollock (assistente regista)
SoggettoTerence Rattigan
SceneggiaturaTerence Rattigan
ProduttoreTeddy Baird
Produttore esecutivoEarl St. John
Casa di produzioneJavelin Films
FotografiaDesmond Dickinson
MontaggioJohn D. Guthridge
ScenografiaCarmen Dillon
CostumiYvonne Caffin (supervisore)
TruccoW.T. Partleton Biddy Chrystal (hair stylist)
Interpreti e personaggi

Addio Mr. Harris (The Browning Version) è un film del 1951 diretto da Anthony Asquith.

Presentato in concorso al 4º Festival di Cannes, ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura e il premio per la migliore interpretazione maschile con Michael Redgrave.[1]

Indice

TramaModifica

Andrew Crocker-Harris è un maturo professore di greco in una public school inglese. Freddo, distante, è odiato dagli alunni (che lo chiamano alternativamente Himmler oppure "la goccia") e disprezzato dai suoi colleghi. Fallimentare è anche il rapporto con la moglie, che lo tradisce con un altro docente.

Costretto ad abbandonare l'insegnamento per motivi di salute, negli ultimi giorni di permanenza nella scuola prende coscienza del suo completo fallimento come uomo e come insegnante. L'inaspettato regalo di una versione dell'Agamennone di Eschilo, tradotto da Robert Browning, da parte di un alunno che aveva intuito il suo dramma, gli dà il coraggio di scusarsi davanti a tutti, in un toccante discorso d'addio, per non essere riuscito a svolgere il proprio compito, per non essere stato l'insegnante che avrebbe dovuto essere.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Javelin Films. Venne girato in Inghilterra, nel Dorset, alla Sherborne School e nel Buckinghamshire, ai Pinewood Studios, a Iver Heath[2].

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla General Film Distributors (GFD), il film uscì nelle sale cinematografiche britanniche nell'aprile 1951, presentato in prima a Londra il 13 marzo. Il 15 maggio fu distribuito anche in Svezia e, nel giugno 1951, partecipò al Festival internazionale del cinema di Berlino. Sempre nel 1951, uscì poi in Francia (19 giugno), fu presentato a New York (29 ottobre), in Danimarca (21 novembre), nella Germania Ovest (11 dicembre), in Belgio (14 dicembre), in Portogallo (30 dicembre)[3].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Awards 1951, festival-cannes.fr. URL consultato il 25 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2013).
  2. ^ IMDb Locations
  3. ^ IMDb release info

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENno2016170575 · WorldCat Identities (ENno2016-170575
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema