Apri il menu principale
Al-Ittihad Tripoli
Calcio Football pictogram.svg
Tehaa
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Flag red HEX-DC143C.svg Cremisi
Dati societari
Città Bin Gashir
Nazione Libia Libia
Confederazione CAF
Federazione Flag of Libya.svg LFF
Campionato Campionato libico
Fondazione 1944
Allenatore Libia Salem Rewani
Stadio Stadio 11 giugno, Tripoli
(80.000 posti)
Palmarès
Titoli nazionali 17 Campionati libici
Trofei nazionali 6 Coppe di Libia
7 Supercoppe di Libia
Si invita a seguire il modello di voce

L'Al-Ittihad (in arabo الاتحاد الليبي, L'Unione) è una società calcistica libica, che ha sede nella cittadina di Bin Gashir, nei dintorni di Tripoli. Milita nel massimo campionato libico di calcio.

È appartenuto alla famiglia di Mu'ammar Gheddafi, diventando uno dei club africani più ricchi. Il terzo figlio di Gheddafi, Al-Sa'adi, che è un calciatore professionista, è stato per anni componente della squadra. È l'unico club libico ad aver raggiunto la semifinale della CAF Champions League, nel 2007.

Nell'Al-Ittihad hanno militato anche alcuni giocatori importanti come l'attaccante nigeriano Victor Ikpeba, l'attaccante camerunese Patrick Mboma, e il terzino italiano Dario Baccin.

La rivalità più sentita è quella con l'Al-Ahly.

RosaModifica

Staff tecnicoModifica

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1965, 1966, 1967, 1969, 1986, 1988, 1989, 1990, 1991, 2002, 2003, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010
1992, 1999, 2004, 2005, 2007, 2009
1999, 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1977, 1993, 1994, 1995, 1996, 2004
Finalista: 1984, 1997, 2002, 2003
Semifinalista: 2007
Semifinalista: 2000
Semifinalista: 2010

Giocatori famosiModifica

Altri progettiModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio