Alpi del Chiemgau

Alpi del Chiemgau
ContinenteEuropa
StatiGermania Germania
Austria Austria
Catena principaleAlpi Bavaresi (nelle Alpi)
Cima più elevataSonntagshorn (1.961 m s.l.m.)

Le Alpi del Chiemgau (in tedesco Chiemgauer Alpen) sono una sottosezione delle Alpi Bavaresi. La vetta più alta è il Sonntagshorn che raggiunge i 1.961 m s.l.m.

Si trovano in Germania (Baviera) e Austria (Tirolo e Salisburghese).

Prendono il nome dal Chiemgau, regione della Baviera.

ClassificazioneModifica

 
Le Alpi del Chiemgau secondo l'AVE sono individuate dal numero 11.
 
Cartina dettagliata del gruppo montuoso.

Secondo la SOIUSA le Alpi del Chiemgau sono una sottosezione alpina con la seguente classificazione:

Secondo l'AVE costituiscono il gruppo n. 11 di 75 nelle Alpi Orientali.

DelimitazioniModifica

Le Alpi del Chiemgau

SuddivisioneModifica

In accordo con le definizioni della SOIUSA si suddividono in due supergruppi e sette gruppi (tra parentesi i codici SOIUSA dei supergruppi, gruppi e sottogruppi):

  • Alpi di Inzell (A)[1]
    • Gruppo del Fellhorn (A.1)
      • Costiera Sonnenwendwand-Grubhörnl (A.1.a)
      • Nodo del Fellhorn (A.1.b)
    • Gruppo del Sonntagshorn i.s.a. (A.2)
      • Catena del Dürrnbachhorn (A.2.a)
      • Catena Hochkienberg-Eisenberg (A.2.b)
      • Gruppo del Sonntagshorn in senso stretto (A.2.c)
      • Nodo del Riestfeuchthorn (A.2.d)
      • Massiccio del Rauchberg (A.2.e)
        • Inzeller Kienberg (A.2.e/a)
        • Rauschberg (A.2.e/b)
    • Gruppo dello Staufen i.s.a. (A.3)
      • Gruppo dello Staufen in senso stretto (A.3.a)
      • Nodo del Rabensteinhorn (A.3.b)
  • Prealpi del Chiemgau (B)
    • Gruppo del Kampenwand (B.4)
      • Nodo del Geigelstein (B.4.a)
      • Massiccio del Kampenwand (B.4.b)
    • Gruppo dell'Hochgern (B.5)
      • Monti di Wössen (B.5.a)
      • Monti di Kössen (B.5.b)
      • Nodo dell'Hochgern (B.5.c)
      • Nodo dell'Hochfelln (B.5.d)
    • Gruppo dello Spitzstein (B.6)
      • Catena Spitzstein-Klausen (B.6.a)
      • Nodo Hochries-Heuberg (B.6.b)
    • Gruppo Sulz-Teisen-Högler Berg (B.7)
      • Sulzberg (B.7.a)
      • Teisenberg (B.7.b)
      • Högler Berg (B.7.c)

Vette principaliModifica

  • Sonntagshorn, 1961 m
  • Vorderlahner, 1909 m
  • Reifelberg, 1883 m
  • Hirscheck, 1883 m
  • Steinplatte (o Kammerköhrplatte), 1869 m
  • Geigelstein, 1813 m
  • Wieslochjoch, 1813 m
  • Zwiesel, 1781 m
  • Dürnbachhorn, 1776 m
  • Hochstaufen, 1771 m
  • Fellhorn, 1764 m
  • Rossalpenkopf, 1762 m
  • Aibleck, 1756 m
  • Zennokopf, 1756 m
  • Gamsknogel, 1750 m
  • Grubhörndl, 1747 m
  • Hochgern, 1744 m
  • Wildalphorn, 1738 m
  • Aschentaler Wände, 1738 m
  • Peitlingköpfl, 1720 m

NoteModifica

  1. ^ Prendono il nome da Inzell, città della Baviera

BibliografiaModifica

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN238972970 · GND (DE4009923-4
  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna