Anna Sofia Carlotta di Brandeburgo-Schwedt

nobildonna tedesca
Anna Sofia Carlotta di Brandeburgo-Schwedt
Anna Sophia Charlotte of Brandenburg-Schwedt, duchess of Saxe-Eisenach.jpg
La duchessa vedova Anna Sofia Carlotta ritratta da Anna Rosina de Gasc nel 1742
Duchessa consorte di Sassonia-Eisenach
In carica 14 gennaio 1729 –
26 luglio 1741
Predecessore Maria Cristina di Leiningen
Successore Sofia Carlotta di Brandeburgo-Bayreuth
Nascita Berlino, 24 dicembre 1706
Morte Sangerhausen, 3 gennaio 1751
Casa reale Hohenzollern
Wettin
Padre Alberto Federico di Brandeburgo-Schwedt
Madre Maria Dorotea di Curlandia e Semigallia
Consorte di Guglielmo Enrico di Sassonia-Eisenach
Religione Protestantesimo

Anna Sofia Carlotta di Brandeburgo-Schwedt (Berlino, 24 dicembre 1706Sangerhausen, 3 gennaio 1751) è stata una nobildonna tedesca membro del casato di Hohenzollern e per matrimonio duchessa di Sassonia-Eisenach.

BiografiaModifica

Nata a Berlino, era la terza dei sette figli nati dal matrimonio del Margravio Alberto Federico di Brandeburgo-Schwedt, un fratello minore di Re Federico I di Prussia, e Maria Dorotea Kettler, per nascita Principessa di Curlandia e Semigallia. Dei sei fratelli e sorelle più grandi e più giovani di Anna Sofia Carlotta, solo quattro raggiunsero l'età adulta: tre fratelli (Carlo, Federico e Guglielmo; morirono tutti senza prole legittima) ed una sorella (Sofia Federica Albertina, per matrimonio Principessa di Anhalt-Bernburg).[1]

MatrimonioModifica

A Berlino il 3 giugno 1723 Anna Sofia Carlotta sposò Guglielmo Enrico, Principe Ereditario di Sassonia-Eisenach come sua seconda moglie. Non ebbero figli.[2]

Divenne duchessa consorte di Sassonia-Eisenach dopo l'ascesa del marito il 14 gennaio 1729.

Anna Sofia Carlotta morì a Sangerhausen all'età di 44 anni,[3] essendo sopravvissuta al marito di nove anni. Fu sepolta ad Halle.[1]

NoteModifica

Altri progettiModifica