Apri il menu principale

Gli Annali della dinastia Joseon (conosciuti anche come "Le veritiere registrazioni della dinastia Joseon") sono degli annali registrati durante la dinastia Joseon in Corea, che si sviluppò dal 1413 al 1865. Gli annali, o sillok, comprendono 1893 volumi e sono considerati come la registrazione più lunga al mondo della storia di una singola dinastia. Con l'eccezione di due sillok compilati durante periodo coloniale, gli annali sono il 151° tesoro nazionale della Corea del Sud e inseriti dall'UNESCO nei registri della memoria del mondo.

A partire dal 2006, gli annali sono stati digitalizzati dall'istituto nazionale di storia coreano[1] e disponibili su internet con la traduzione in coreano moderno[2] in alfabeto Hangŭl e con l'originale cinese classico.

Nel gennaio del 2012, l'istituto nazionale di storia coreano ha annunciato l'inizio della traduzione degli annali in lingua inglese. Il piano è stato avviato nel 2014, progettando di portarlo a termine entro il 2033, con un budget iniziale di 500 milioni di Won, ma si stima che il budget necessario a portare a compimento il progetto sia di circa 40 miliardi di Won[3].

NoteModifica

  1. ^ E-Annals Bring Chosun History to Everyman, su english.chosun.com.
  2. ^ The Annals of the Choson Dynasty, su sillok.history.go.kr.
  3. ^ Lee Sun-min e Ha Hyun-ock, Annals of the Joseon Dynasty to be translated, su koreajoongangdaily.joins.com, 16 gennaio 2012.
  Portale Corea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Corea