Apri il menu principale

Arabo egiziano

varietà di lingua araba
Arabo egiziano
اللهجه المصريه
Parlato inEgitto Egitto
Locutori
Totale76 milioni[senza fonte]
Tassonomia
FilogenesiLingue afroasiatiche
 Lingue semitiche
  Semitiche Centrali
   Arabo
    Centrale
Codici di classificazione
ISO 639-1ar
ISO 639-2ara
ISO 639-3arz (EN)
Glottologegyp1253 (EN)
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
الإعلان العالمي لحقوق الإنسان، المادة الأولانية البني أدمين كلهم مولودين حرين ومتساويين في الكرامة والحقوق. إتوهبلهم العقل والضمير، والمفروض يعاملوا بعض بروح الأخوية.
Traslitterazione
’il-madda ’il-’awwalaniyya ’il-bani’admiin kulluhum mawluudiin ħurriin wi mitsawwyiin fil-karama wil-ħu’uu’. ’itwahab-luhum ’il-‘a’l wiḍ-ḍamiir wil-mafruuḍ yi‘amlu ba‘ḍ bi-ruuħ ’il-’uxuwiyya.
Árabe egipcio.PNG

L'arabo egiziano è la varietà di lingua araba parlata in Egitto. Deriva dall'arabo parlato, giunto in Egitto in seguito alla conquista musulmana nel VII secolo, unito a elementi della preesistente lingua egizia e modificato successivamente dall'influenza di turco, italiano, francese e inglese. A causa della grande influenza dei mass media e del sistema scolastico e universitario egiziano nel mondo arabo, l'arabo egiziano è la varietà di arabo più parlata al mondo, e svolge il ruolo di lingua franca per il Nordafrica e il Medio Oriente.

L'arabo egiziano varia localmente secondo un continuum di dialetti, il più importante dei quali è quello del Cairo, che viene spesso considerato convenzionalmente la forma standard o principale dell'arabo egiziano.

Mappa dei dialetti arabi

Differenze notevoli rispetto all'arabo classicoModifica

PronunciaModifica

VerboModifica

Formazione del negativoModifica

Assenza del dualeModifica

EspressioniModifica

Libri in dialetto egizianoModifica

GrammaticheModifica

  • Giulio Soravia, Manuale di arabo parlato basato sul dialetto egiziano, Bologna, Clueb, 2007.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4112460-1