Penisola del Sinai

penisola egiziana
Penisola del Sinai
(AR) شبه جزيرة سيناء - Shibh Yazirat Sina
Sinai Peninsula from Southeastern Mediterranean panorama STS040-152-180.jpg
La penisola del Sinai, il golfo di Suez (ovest), il golfo di Aqaba (est) dallo Space Shuttle STS-40
Stati Egitto Egitto
Regioni Flag of Suez Governorate.svgGovernatorato di Suez
Governadorat de Port Said.pngGovernatorato di Porto Said
Governadorat d'Ismailiya.pngGovernatorato di Ismailia
Governadorat de Sinai-Sinai del nord.pngGovernatorato del Sinai del Nord
Governadorat de Sinai del sud.pngGovernatorato del Sinai del Sud
Capoluogo Porto Said, Al-Arish, Taba, Sharm el-Sheikh
Superficie 58 842 km²
Sinai-peninsula-map.jpg
Mappa della penisola del Sinai
Mappa di localizzazione: Egitto
Penisola del Sinai
Penisola del Sinai

Coordinate: 29°30′N 33°50′E / 29.5°N 33.833333°E29.5; 33.833333

La penisola del Sinai (in arabo: شبه جزيرة سيناء‎, Shibh Jazīrat Sīnā; in ebraico: סיני) è una penisola di forma triangolare del Vicino Oriente che fa parte dell'Egitto nord-orientale ed è zona di congiunzione tra i continenti africano e asiatico, delimitata a est dal deserto del Negev e dal golfo di Aqaba, a nord dal mare Mediterraneo, a ovest dal golfo e dal canale di Suez e a sud dal mar Rosso.

GeografiaModifica

La penisola ha una lunghezza da nord a sud di circa 380 km ed una larghezza da ovest a est di circa 210 km, per una superficie complessiva di circa 59.000 km². Le coste hanno una lunghezza totale di circa 600 km. Il mare nel golfo di Suez ha una profondità di circa 80 metri, mentre nel golfo di Aqaba si raggiunge una profondità di circa 1.830 metri.

Il confine tra Africa ed Asia è stato fissato nel Canale di Suez: pertanto la penisola del Sinai, pur essendo territorio egiziano, si trova in Asia, ed è l'unico territorio asiatico dell'Egitto. Dal 1967 al 1979 è stata sotto il controllo di Israele. Il Sinai è un territorio quasi interamente desertico, ma è abitato lungo la costa di Sabah e di Taba (vicino alla città israeliana di Eilat), dove si trovano un hotel ed un casinò. Muovendosi verso sud lungo la costa, si trovano Nuweiba, Dahab e Sharm el-Sheikh. Il Sinai è anche abitato sulla costa a nord, vicino alla Striscia di Gaza a al-Arish.

Nella parte sud della penisola si trovano i rilievi maggiori, il monte Caterina che con i suoi 2 629 metri è la montagna più alta dell'Egitto, il monte Serbal ed il monte Sinai. Su una montagna chiamata "Sinai" (in arabo Jabal Mūsā) secondo l'Antico Testamento Mosè ricevette da Dio le Tavole della legge, ovvero i Dieci comandamenti; è però opinione diffusa, oggigiorno, che il monte di cui parla la Bibbia non sia il monte Sinai. La zona orientale della penisola è conosciuta come la Great Rift Valley, e si tratta di una fossa geologica che si estende dalla valle del fiume Giordano verso sud, attraverso, il mar Rosso fin dentro l'Africa nel Kenya.

StoriaModifica

 
Il confine Egitto-Israele nei pressi di Eilat

La penisola del Sinai è stata territorio conteso tra Israele e l'Egitto durante la Guerra dei sei giorni. Conquistata dal governo di Gerusalemme nel 1967, ritornò all'Egitto undici anni dopo, con gli Accordi di Camp David.

Suddivisione amministrativa del SinaiModifica

Dall'aprile 2008 l'Egitto è diviso in 27 muhāfaza, o governatorati.[1] In genere i Governatorati prendono il nome dalla città principale. Ogni Governatorato è retto da un governatore che viene designato dal presidente della repubblica.

Suddivisione amministrativaModifica

Dall'aprile 2008 l'Egitto è diviso in 27 muhāfaza, o governatorati.[1] In genere i Governatorati prendono il nome dalla città principale. Ogni Governatorato è retto da un governatore che viene designato dal presidente della repubblica.

Nome Area (km²) Popolazione (2006) Capitale
1 Sinai del Nord 27.574 339.752 Arish
2 Sinai del Sud 33.140 149.335 el-Tor
Sinai 60.714 489.087

NoteModifica

  1. ^ a b Reem Leila, Redrawing the map, su Al Ahram Weekly (On-line). URL consultato il 19 maggio 2008 (archiviato il 1º luglio 2013).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN162783451 · GND (DE4104369-8 · NDL (ENJA00628596 · WorldCat Identities (ENlccn-n50069570
  Portale Nordafrica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Nordafrica