Arcivescovo maggiore

Arcivescovo maggiore è il titolo proprio che spetta agli arcivescovi a capo di alcune Chiese cattoliche sui iuris denominate Chiese arcivescovili maggiori.

Svjatoslav Ševčuk, eletto a quarant'anni arcivescovo maggiore della Chiesa greco-cattolica ucraina.

Normativa canonica

modifica

Le Chiese arcivescovili maggiori e gli arcivescovi maggiori sono trattati dal Codice dei canoni delle Chiese orientali ai canoni 151-154:

«L'Arcivescovo maggiore è il Metropolita di una Sede determinata o riconosciuta dalla suprema autorità della Chiesa, il quale presiede a un'intera Chiesa orientale sui iuris non insignita del titolo patriarcale

Gli arcivescovi maggiori hanno le stesse prerogative dei patriarchi delle Chiese cattoliche orientali e come questi vengono eletti dal sinodo della loro chiesa ma, mentre i patriarchi hanno solo l'obbligo di chiedere al papa la comunione ecclesiastica, l'elezione degli arcivescovi maggiori deve essere confermata dal pontefice.

Come quello patriarcale, il titolo arcivescovile maggiore è legato ad una determinata sede. Gli arcivescovi maggiori hanno il diritto, come i patriarchi, di utilizzare il titolo di Sua Beatitudine (Mar) e di indossare il pallio.

L'elevazione di una Chiesa ad arcivescovile maggiore comporta il riconoscimento di un'ampia autonomia ed è una prerogativa della Santa Sede; è una soluzione adottata dalla Santa Sede, dal momento che il titolo patriarcale non è più concesso per motivi storici ed ecumenici.

Chiese arcivescovili maggiori

modifica

Le Chiese arcivescovili maggiori sono attualmente quattro.

Chiesa arcivescovile maggiore Anno di elevazione Arcieparchia maggiore Attuale arcivescovo maggiore
Chiesa greco-cattolica ucraina 1963 Kiev-Halyč[1] Svjatoslav Ševčuk
Chiesa cattolica siro-malabarese 1992 Ernakulam-Angamaly Raphael Thattil
Chiesa cattolica siro-malankarese 2005 Trivandrum cardinale Isaac Cleemis Thottunkal
Chiesa greco-cattolica rumena 2005 Făgăraș e Alba Iulia cardinale Lucian Mureșan
  1. ^ Fino al 29 agosto 2005 l'arcivescovo maggiore era titolare dell'arcieparchia di Leopoli.

Collegamenti esterni

modifica