Astrid

prenome femminile
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Astrid (disambigua).

Astrid è un nome proprio di persona femminile tipicamente scandinavo, ma usato anche in altre lingue[1][2][3].

VariantiModifica

Ipocoristici

Varianti in altre lingueModifica

Origine del nome e diffusioneModifica

Deriva dall'antico nome norreno Ástríðr[1][2], composto dai termini áss ("dio", presente anche in Åsa, Ásbjörn e Åsmund) e fríðr ("bello", "amato" da cui anche Guðríðr, Sigrid e Ingrid)[2][3][6]; un nome imparentato, Ansitruda o Anstruda, esisteva in alto tedesco antico, composto da ansi ("dio") e trut ("amata", "cara", sebbene il secondo elemento venga talvolta ricondotto a traud, "abile", "forte"), a cui Astrid viene talvolta ricondotto direttamente[4][5][7].

Il nome è originario delle lingue scandinave[5] (e qui più frequente in svedese e norvegese[3]), ma il suo uso si è esteso, più o meno diffusamente, anche a diverse altre lingue, fra cui italiano[5], spagnolo, catalano[4], francese, tedesco[1] e inglese[2]. La diffusione in Italia è dovuta alla fama di Astrid, principessa di Svezia e regina del Belgio[5]; in Inghilterra venne introdotto nel XIX secolo (probabilmente era già stato portato dai Vichinghi danesi nel Danelaw, ma non prese piede)[2].

OnomasticoModifica

Nessuna santa ha mai portato il nome Astrid, che quindi è adespota; l'onomastico si può festeggiare il 1º novembre, per Ognissanti, o il 17 ottobre, data in cui si commemora una santa Anstrude, badessa di Saint-Jean de Laon[4][8].

PersoneModifica

VariantiModifica

Il nome nelle artiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Astrid, su Behind the Name. URL consultato il 5 maggio 2020.
  2. ^ a b c d e f Sheard, p. 78.
  3. ^ a b c Coleman, Veka, p. 4.
  4. ^ a b c d e Albaigès i Olivart, p. 48.
  5. ^ a b c d e La Stella T., p. 47.
  6. ^ (EN) Ástríðr, su Behind the Name. URL consultato il 25 agosto 2015.
  7. ^ (EN) Astrid, su Online Etymology Dictionary. URL consultato il 25 agosto 2015.
  8. ^ (EN) Saint Anstrudis, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 25 agosto 2015.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi