Apri il menu principale
Backlash (2017)
Colonna sonoraHighway dei Bleeker
Prodotto daWWE
BrandSmackDown
SponsorRocket League
Data21 maggio 2017
SedeAllstate Arena
CittàRosemont, Illinois
Spettatori10.000
Cronologia pay-per-view
Payback (2017)Backlash (2017)Extreme Rules (2017)
Progetto Wrestling

Backlash (2017) è stata la tredicesima edizione dell'omonimo evento in pay-per-view prodotto annualmente dalla WWE. L'evento, esclusivo del roster di SmackDown, si è svolto il 21 maggio 2017 all'Allstate Arena di Rosemont (Illinois).

L’evento è principalmente ricordato per il main-event, nel quale Jinder Mahal sconfisse Randy Orton conquistando il WWE Championship, in quello che viene definito uno degli upset più grandi della storia della WWE.

AntefattoModifica

A WrestleMania 33, Randy Orton ha sconfitto Bray Wyatt, vincendo il WWE Championship per la nona volta in carriera.[1] Nella puntata di Raw del 10 aprile, per effetto dello Shake-Up, Wyatt è stato spostato dal roster di SmackDown a quello di Raw e, nonostante il cambio del brand, Wyatt ha ottenuto il suo rematch a Payback (un House of Horrors match) senza, però, il titolo in palio. Nell'episodio di SmackDown del 18 aprile, i Bollywood Boyz (Gurv Sihra e Harv Sihra) hanno fatto il loro debutto a SmackDown, cambiando il loro nome in The Singh Brothers e aiutando Jinder Mahal a sconfiggere Dolph Ziggler, Mojo Rawley, Erick Rowan, Luke Harper e Sami Zayn in un Six-Pack Challenge match, permettendo a Mahal di diventare il primo sfidante al WWE Championship a Backlash.[2] In seguito, a Payback, Mahal e i Singh Brothers (nuovo nome dei Bollywood Boyz) sono intervenuti contro Randy Orton durante l'House of Horrors match contro Bray Wyatt, causando la vittoria di quest'ultimo.[3]

Nella puntata di SmackDown dell'11 aprile, per effetto dello Shake-Up, lo United States Champion Kevin Owens è stato spostato da Raw a SmackDown.[4] Nonostante il cambio di roster, il rematch titolato tra Owens e Chris Jericho di Payback è stato confermato ed il vincitore del match sarebbe stato trasferito nel roster di SmackDown. Sempre nella stessa puntata, è stato indetto un Triple Threat match tra AJ Styles, Baron Corbin e Sami Zayn (anche lui passato, come Owens, da Raw a SmackDown) per determinare il primo sfidante allo United States Championship a Backlash; a vincere il match è stato AJ Styles, che ha effettuato lo schienamento vincente ai danni di Baron Corbin.[5] Il 30 aprile, a Payback, Chris Jericho ha sconfitto Kevin Owens conquistando lo United States Championship e, a seguito di questa vittoria, è stato trasferito nel roster di SmackDown.[6] Tuttavia, il 2 maggio a SmackDown, Owens ha riconquistato lo United States Championship sconfiggendo Chris Jericho.[7] Di conseguenza il match per lo United States Championship a Backlash sarà tra Kevin Owens e AJ Styles.[8]

Nella puntata di SmackDown del 25 aprile i Breezango (Tyler Breeze e Fandango) hanno sconfitto gli Ascension (Konnor e Viktor) in un Beat the Clock Challenge match, diventando i contendenti n°1 allo SmackDown Tag Team Championship degli Usos (Jimmy Uso e Jey Uso). Siccome sono riusciti a vincere il match più velocemente rispetto agli American Alpha, i quali avevano precedentemente sconfitto i Colóns (Primo ed Epico), è stato annunciato un match titolato per Backlash tra i Breezango e gli Usos.[9]

Il 1º maggio è stato annunciato il debutto di Shinsuke Nakamura a SmackDown durante Backlash, e tale incontro avverrà contro uno sfidante misterioso.[10] Tale avversario, tuttavia, si è rivelato essere Dolph Ziggler nella puntata di SmackDown del 9 maggio.[11]

Nella puntata di SmackDown del 2 maggio il match titolato tra la SmackDown Women's Champion Naomi e Charlotte Flair è terminato in doppia squalifica a causa dell'intervento di Carmella, Natalya e Tamina. Dopo varie vicissitudini (che hanno coinvolto anche Becky Lynch) è stato annunciato un Six-woman Tag Team match tra Becky Lynch, Charlotte Flair e Naomi contro Carmella, Natalya e Tamina.[12]

Il 16 maggio è stato annunciato che Aiden English affronterà Tye Dillinger nel Kick-off di Backlash.[13]

Nella puntata di SmackDown del 9 maggio Erick Rowan ha sconfitto Luke Harper in maniera scorretta. Il 16 maggio, dunque, è stato sancito un match tra i due per Backlash.[14]

Dopo che nelle varie puntate di SmackDown Baron Corbin e Sami Zayn si sono attaccati vicendevolmente, Corbin è stato sospeso temporaneamente per aver attaccato Zayn durante Talking Smack. Un match tra Corbin e Zayn è stato annunciato per Backlash.[15]

RisultatiModifica

# Incontri Stipulazioni Durata
Kick-off Tye Dillinger ha sconfitto Aiden English Single match[16] 08:20
1 Shinsuke Nakamura ha sconfitto Dolph Ziggler Single match[17] 15:50
2 The Usos (Jey Uso e Jimmy Uso) (c) hanno sconfitto Fandango e Tyler Breeze Tag Team match per il WWE SmackDown Tag Team Championship 09:15
3 Sami Zayn ha sconfitto Baron Corbin Single match[18] 14:35
4 Carmella, Natalya e Tamina hanno sconfitto Becky Lynch, Charlotte Flair e Naomi Six-woman Tag Team match[19] 10:05
5 Kevin Owens (c) ha sconfitto AJ Styles per count-out Single match per il WWE United States Championship[20] 21:10
6 Luke Harper ha sconfitto Erick Rowan Single match[21] 09:00
7 Jinder Mahal (con The Singh Brothers) ha sconfitto Randy Orton (c) Single match per il WWE Championship[22] 15:45

NoteModifica

  1. ^ Scott Taylor, Randy Orton def. Boxes design to win the WWE Championship, su WWE. URL consultato il 2 aprile 2017.
  2. ^ Michael Burdick, WWE Champion Randy Orton vs. Jinder Mahal, su WWE. URL consultato il 18 aprile 2017.
  3. ^ Michael Burdick, Bray Wyatt def. Randy Orton in a House of Horrors Match, su WWE. URL consultato il 30 aprile 2017.
  4. ^ (EN) WWE Superstar Shake-up 2017 results: Full roster changes for Raw and SmackDown LIVE, WWE, 11 aprile 2017. URL consultato l'11 aprile 2017.
  5. ^ Ryan Pappolla, AJ Styles def. Baron Corbin and Sami Zayn to guarantee himself an upcoming United States Championship opportunity, su WWE. URL consultato l'11 aprile 2017.
  6. ^ James Wortman, Chris Jericho def. United States Champion Kevin Owens, su WWE. URL consultato il 30 aprile 2017.
  7. ^ Ryan Pappolla, Kevin Owens def. Chris Jericho to win United States Championship, su WWE. URL consultato il 2 maggio 2017.
  8. ^ Michael Burdick, United States Champion Kevin Owens vs. AJ Styles, su WWE. URL consultato il 25 aprile 2017.
  9. ^ Michael Burdick, SmackDown Tag Team Champions The Usos vs. Breezango, su WWE. URL consultato il 25 aprile 2017.
  10. ^ Michael Burdick, Shinsuke Nakamura will make his SmackDown LIVE in-ring debut at Backlash, su WWE. URL consultato il 1º maggio 2017.
  11. ^ Michael Burdick, Shinsuke Nakamura vs. Dolph Ziggler, su WWE. URL consultato il 9 maggio 2017.
  12. ^ Anthony Benigno, SmackDown Women's Champion Naomi, Charlotte Flair & Becky Lynch vs. Natalya, Carmella & Tamina (Six-Woman Tag Team Match), su WWE. URL consultato il 9 maggio 2017.
  13. ^ Anthony Benigno, Tye Dillinger vs. Aiden English (Kickoff Match), su WWE.com, 16 maggio 2017. URL consultato il 16 maggio 2017.
  14. ^ Ryan Pappolla, Luke Harper vs. Erick Rowan, su WWE. URL consultato il 16 maggio 2017.
  15. ^ Michael Burdick, Sami Zayn vs. Baron Corbin, su WWE. URL consultato il 16 maggio 2017.
  16. ^ Bobby Melok, Tye Dillinger def. Aiden English (Kickoff Match), su WWE, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  17. ^ Anthony Benigno, Shinsuke Nakamura def. Dolph Ziggler, su WWE, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  18. ^ Anthony Benigno, Sami Zayn def. Baron Corbin, su WWE, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  19. ^ Bobby Melok, Natalya, Carmella & Tamina def. SmackDown Women's Champion Naomi, Charlotte Flair & Becky Lynch, su WWE, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  20. ^ Anthony Benigno, United States Champion Kevin Owens def. AJ Styles via count-out, su WWE, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  21. ^ Bobby Melok, Luke Harper def. Erick Rowan, su WWE, 201 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.
  22. ^ Anthony Benigno, Jinder Mahal def. Randy Orton to become the new WWE Champion, su WWE, 21 maggio 2017. URL consultato il 21 maggio 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling