Bray Wyatt

wrestler statunitense (1987-2023)

Windham Lawrence Rotunda, meglio conosciuto con il ring name Bray Wyatt (Brooksville, 23 maggio 1987Clermont, 24 agosto 2023), è stato un wrestler statunitense.

Bray Wyatt
Bray Wyatt nel 2017
NomeWindham Lawrence Rotunda
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Luogo nascitaBrooksville, Florida
23 maggio 1987
MorteClermont, Florida
24 agosto 2023
Ring nameAxl Mulligan
Bray Wyatt
Duke Rotundo
The Fiend
Husky Harris
Altezza dichiarata190 cm
Peso dichiarato130 kg
AllenatoreBarry Windham
Debutto5 febbraio 2009
Progetto Wrestling

Wrestler di terza generazione, avendo seguito le orme del nonno Blackjack Mulligan, del padre Mike Rotunda, e di due zii, Barry e Kendall Windham, in WWE, dove ha militato dal 2009 al 2023, ha vinto due volte l'Universal Championship e una volta il WWE Championship, il Raw Tag Team Championship (con Matt Hardy) e lo SmackDown Tag Team Championship (con Luke Harper e Randy Orton); quando era nella Florida Championship Wrestling ha invece detenuto due volte il Florida Tag Team Championship (con Bo Rotundo).

Carriera

modifica

WWE (2009–2023)

modifica

Florida Championship Wrestling (2009–2010)

modifica

Windham Rotunda debutta nella Florida Championship Wrestling, territorio di sviluppo della WWE, nell'aprile del 2009 come Duke Rotundo. Il 23 giugno 2009 vince il suo primo titolo, si tratta dell'FCW Florida Tag Team Championship, assieme a suo fratello Bo Dallas, battendo Kris Logan e Justin Gabriel.

The Nexus (2010–2011)

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Nexus (wrestling).
 
Husky Harris nel 2010

Rotunda, con il ring name Husky Harris, debutta nella seconda stagione di NXT, con Cody Rhodes come suo pro. Perde il suo primo match contro MVP e Percy Watson. Appare a Raw per la prima volta in un 6-man tag team match, vincendo.

Harris è apparso al pay-per-view Hell in a Cell, assieme a Michael McGillicutty, facendo vincere Wade Barrett ai danni di John Cena. I due continuano ad attaccarlo nelle settimane successive, fino a quando, Barrett non decide di farli entrare nel Nexus, nonostante una sconfitta contro Cena e Randy Orton. A TLC interferisce nel match valido per i WWE Tag Team Championship fra i suoi compagni Heath Slater & Justin Gabriel contro Santino Marella & Vladimir Kozlov: anche se Harris riesce nell'intento di danneggiare gli avversari, McGillicutty sbaglia e viene visto dall'arbitro che chiude il match per squalifica.

Nella puntata di Raw del 10 gennaio, Husky Harris dimostra di essere degno di far parte del "nuovo Nexus" capitanato da CM Punk resistendo a diversi colpi tirati dagli altri membri della stable con una cintura per pantaloni. Nella puntata di Raw del 24 gennaio, CM Punk, leader del Nexus, affronta Barrett, leader del Corre, nel main event con John Cena come arbitro speciale. La stipulazione sanciva che se uno dei due avesse perso, sarebbe stato fuori dalla lista dei partecipanti al royal rumble match così come tutti i membri delle rispettive stable. Il match finisce in doppia squalifica per eccessiva volgarità, ma il GM misterioso annulla il verdetto della stipulazione e ammette tutti i membri delle due stable alla Royal Rumble. Husky Harris partecipa al match entrando col numero 9, viene eliminato da The Great Khali dopo diversi minuti. Nell'episodio di Raw del 31 gennaio, Harris e McGillicutty non riescono a conquistare il WWE Tag Team Championship contro i campioni Santino Marella e Vladimir Kozlov. Successivamente viene colpito dal Punt Kick di Randy Orton e poco dopo arriva la notizia che Husky Harris si è infortunato e sarà fuori dalla scene per qualche mese. Questa storyline è stata messa in atto per giustificare l'assenza di Harris, che era stato rimandato alla Florida Championship Wrestling, per affinare ulteriormente le sue capacità.[senza fonte]

Ritorno in FCW (2011–2012)

modifica

Nel marzo 2011 Windham Rotunda viene rimandato in FCW per riprendere la sua crescita verso il roster principale. Qui adotta la nuova gimmick del lottatore mascherato "Axl Mulligan", ma il personaggio non viene mai presentato su FCW TV, e Rotunda riprende l'identità di Husky Harris.[1] In agosto resta coinvolto nel feud di suo fratello Bo (allora campione FCW Florida Heavyweight) con Lucky Cannon e Damien Sandow.[2] In seguito i due fratelli lottano in coppia per sconfiggere Cannon e Sandow.[3] Quando successivamente Bo si infortuna, il titolo FCW viene reso vacante e Harris prende parte ad un fatal four-way match per il titolo insieme a Dean Ambrose, Leo Kruger e Damien Sandow. Viene sconfitto quando Richie Steamboat (a bordo ring nell'angolo di Ambrose) lo colpisce con un superkick.[4] Di conseguenza, nasce una faida tra Harris e Steamboat.[5] Harris sconfigge Steamboat in un bullrope match ponendo fine al feud.[6] Il 2 febbraio 2012, Harris e Bo Rotundo sconfiggono Brad Maddox & Eli Cottonwood conquistando il vacante FCW Florida Tag Team Championship per la seconda volta.[7] I due difendono con successo la cinture contro Antonio Cesaro & Alexander Rusev,[8] per poi essere sconfitti da Corey Graves & Jake Carter il 15 marzo.[7]

The Wyatt Family (2012–2014)

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: The Wyatt Family.
 
La Wyatt Family nel 2014: Erick Rowan, Bray Wyatt e Luke Harper

Con la nuova gimmick di Bray Wyatt, Rotunda ritorna a NXT, presentandosi con un'entrata bizzarra e sconfiggendo Aiden English dopo aver dominato per tutto il match. Nella puntata del 7 novembre, Wyatt ritorna dopo essere stato infortunato per due mesi circa presentando la sua stable, la Wyatt Family, e il suo primo membro, Luke Harper, che sconfigge Jason Jordan. Wyatt ha combattuto il suo primo match dal ritorno dall'infortunio nella puntata di NXT del 21 febbraio 2013, sconfiggendo Yoshi Tatsu; ha invece subìto la sua prima sconfitta nella puntata del 2 maggio per mano di Chris Jericho. Wyatt e la Family (ora arricchita con l'ingresso di Erick Rowan) hanno quindi cominciato una faida con Corey Graves e Kassius Ohno; Wyatt ha sconfitto il primo Il 22 maggio e la settimana successiva ha eliminato entrambi nel corso di una 18-man battle royal per determinare il primo sfidante al titolo NXT Championship, anche se è stato poi eliminato da Adrian Neville.

 
Bray Wyatt come leader della Wyatt Family (2014)

Dalla puntata di Raw del 27 maggio, la WWE ha cominciato a mandare in onda alcuni promo che promuovevano l'imminente debutto della Wyatt Family[9]; queste scene, in particolare, mostravano la Wyatt Family in un bosco con Rowan che indossava una maschera da pecora[10][11]. Nella puntata di Raw dell'8 luglio, la Wyatt Family ha fatto il suo debutto aggredendo Kane[12], per continuare i propri attacchi contro R-Truth, Justin Gabriel e la 3MB (Drew McIntyre, Heath Slater e Jinder Mahal), mentre inviava una serie di messaggi criptici a Kane chiedendogli di "seguire le poiane"[13][14]. Al ritorno di Kane nella puntata di Raw del 29 luglio, la Family lo ha ancora una volta attaccato dopo il suo match contro Daniel Bryan; Wyatt ha poi avvertito Kane di fare attenzione quando si fa chiamare il "demone preferito del diavolo"[15]. Kane ha poi sfidato Wyatt a un Ring of Fire match per SummerSlam[16] e il 18 agosto, a seguito delle interferenze di Harper e Rowan, Wyatt ha vinto. Dopo il match, i due hanno infierito sullo sconfitto gettandogli i gradoni d'acciaio sulla testa mentre Wyatt guardava dalla sua sedia a dondolo[17].

Wyatt inizia poi una breve rivalità con Kofi Kingston, affrontandolo e sconfiggendolo a Battleground. «Uno dopo l'altro» afferma dopo il match «cadranno tutti». In seguito, Wyatt attaccherà anche The Miz, che verrà attaccato anche da Harper e Rowan a Hell in a Cell; a questo punto ci sarà il ritorno di Kane, che attaccherà sia gli scagnozzi di Wyatt che The Miz. Nella puntata di Raw del 29 ottobre, la Wyatt Family attacca prima Daniel Bryan e più tardi CM Punk, entrambi colpiti da una Sister Abigail del leader della Family; durante questi attacchi, Wyatt afferma «Il diavolo mi ha detto di fare questo», facendo ipotizzare che la famiglia sia guidata da qualcuno. Nella puntata di Raw del 4 novembre Luke Harper affronta CM Punk perdendo; Daniel Bryan accorrerà in aiuto di Punk per aiutarlo durante l'attacco della Wyatt Family. La rivalità continuerà ancora per qualche settimana fino a quando non viene sancito un tag team match tra Harper e Rowan contro Punk e Bryan che si terrà a Survivor Series. Al pay-per-view la Wyatt Family perde contro il team formato da CM Punk e Daniel Bryan. Nelle puntate a seguire Bray Wyatt inciterà Bryan ad unirsi alla Family, ottenendo però un rifiuto; a TLC, Daniel Bryan viene sconfitto in un 3 vs 1 handicap match dalla Wyatt Family.

Nell'ultima puntata di Raw del 2013, Daniel Bryan affronta in un Gauntlet match i tre membri della Family, riuscendo a sconfiggere Harper e Rowan ma vincendo solo per squalifica contro Bray; quest'ultimo, assieme agli altri due, attaccherà poi Bryan, chiedendogli per un'ultima volta se volesse entrare nella Family. Bryan sorprendentemente risponde di sì annunciando il suo ingresso nella famiglia; Wyatt lo colpisce allora con la Sister Abigail e lo conduce con sé fuori dal ring. Alla Royal Rumble 2014 sconfigge a sorpresa Daniel Bryan e, poco dopo, aggredisce John Cena durante il suo incontro con Randy Orton. Ad Elimination Chamber, Wyatt, insieme a Erik Rowan e Luke Harper, sconfigge lo Shield, per poi interferire nell'Elimination Chamber match, causando l'eliminazione di John Cena. Nelle puntate di Raw e SmackDown successive, Bray Wyatt e la sua famiglia hanno continuato a perseguitare John Cena, asserendo che il suo modo di comportarsi da beniamino fosse solo una facciata, e che avrebbe provato che Cena era un "mostro". Ciò ha portato al match con il bostoniano a Wrestlemania XXX, dove Bray Wyatt è stato sconfitto. Nella puntata di Raw del 28 aprile, Wyatt ha proseguito la sua "distruzione psicologica" di Cena, "convertendo" dei bambini alla sua causa. Ad Extreme Rules, Wyatt ha sconfitto John Cena in uno Steel Cage match, grazie all'aiuto di un bambino posseduto. L'incontro conclusivo tra i due si è tenuto a Payback, dove Cena ha trionfato in un last man standing match. Nella puntata di SmackDown del 13 giugno ha sconfitto Dean Ambrose qualificandosi al Money in the Bank Ladder match valevole per il vacante WWE World Heavyweight Championship. La notte successiva, a Raw, la Wyatt Family attacca il rientrante Chris Jericho iniziando una faida con quest'ultimo. Wyatt tuttavia perde contro Jericho a Battleground, ma si prende la sua rivincita a SummerSlam e vince definitivamente grazie ad uno Steel Cage Mach vinto nella puntata di Raw dell'8 settembre.

Competizione singola (2014–2015)

modifica

Dal 29 settembre, sono state mandate in onda delle scenette in cui Wyatt ha accennato a una separazione imminente della Wyatt Family, affermando che Luke Harper ed Erick Rowan "sono stati liberati".[18][19] Wyatt è tornato ad Hell in a Cell, durante il main event tra Dean Ambrose e Seth Rollins, costando il match a Ambrose.[20] Ciò ha portato a un match tra Ambrose e Wyatt alle Survivor Series, dove Wyatt ha vinto per squalifica dopo che Ambrose si era fatto squalificare quando aveva colpito Wyatt con una sedia.[21] Le azioni di Ambrose hanno portato a un Tables, Ladders and Chairs match tra i due a TLC: Tables, Ladders and Chairs, che Wyatt ha vinto.[22]

Dopo essere stato sconfitto da Dean Ambrose a Tribute to the Troops in un Boot Camp match, Wyatt sconfigge Ambrose il 22 dicembre a Raw in un Miracle on 34th Street Fight. La faida prosegue e il 5 gennaio 2015 a Raw Bray Wyatt sconfigge di nuovo Ambrose nel primo Ambulance match a Raw terminando il feud.

Alla Royal Rumble partecipa al Royal Rumble match entrando con il numero 5: rimane sul ring per 47 minuti riuscendo a realizzare sei eliminazioni prima di venire a sua volta eliminato da Big Show e Kane. Dopo settimane di allusivi promo, nel corso del pay-per-view Fastlane Wyatt sfida apertamente The Undertaker ad un match a WrestleMania, sfruttando per di più la sua musica e la sua entrata nelle bara, ripetendo l'invito la sera successiva a Raw. Nella puntata di Raw del 9 marzo Undertaker accetta la sfida per WrestleMania. A WrestleMania 31 viene sconfitto dal becchino.

Nella puntata di Raw del 27 aprile, attacca Ryback con la Sister Abigail dopo che quest'ultimo aveva sconfitto Bo Dallas. Nell'edizione di SmackDown del 29 aprile interferisce nel match tra Ryback e Luke Harper e attacca il Big Guy con un'altra Sister Abigail la seconda nel giro di cinque giorni. A Payback, batte Ryback dopo un match molto combattuto.

Reunion della Wyatt Family (2015–2017)

modifica
 
Bray Wyatt nel 2017

A Money in the Bank, Wyatt ha interferito nel Money in the Bank ladder match attaccando Roman Reigns, che stava cercando di staccare la valigetta[23]. Più tardi nella stessa sera è stato annunciato che avrebbe affrontato Reigns a Battleground, dove Wyatt è emerso vincitore con l'aiuto di Luke Harper, ex membro della Wyatt Family, riformando la stable (senza Erick Rowan, che era infortunato in quel periodo ma che si sarebbe riunito al gruppo più tardi)[24]. Nella puntata di Raw del 24 agosto, Wyatt ha introdotto un nuovo membro della Wyatt Family, Braun Strowman, che ha attaccato sia Dean Ambrose che Roman Reigns. A Night of Champions Wyatt, Harper e Strowman hanno sconfitto Reigns, Ambrose e il rientrante Chris Jericho in un six-man tag team match[25].

A Hell in a Cell è stato sconfitto da Reigns, ma più tardi nella stessa serata ha attaccato The Undertaker portandolo via di peso nel backstage[26]. La notte successiva, a Raw, Wyatt si è confrontato con il suo ex rivale Kane, il quale è stato attaccato dalla Family e portato via nel backstage anch'egli[27]. Nella puntata di Raw del 9 novembre, i Brothers of Destruction hanno fatto il loro ritorno e hanno attaccato la Wyatt Family[28]. Alle Survivor Series, Wyatt e Harper hanno perso contro i Brothers of Destruction in un tag team match[29]. A TLC la Wyatt Family ha sconfitto il Team ECW in un Eight-man Tag team Elimination Tables match[30]. Wyatt ha poi sfidato Brock Lesnar a Roadblock, rivelando poi che avrebbe affrontato Lesnar insieme a Luke Harper in un 2-on-1 Handicap match, che ha perso. Per tutto il match Wyatt è rimasto fuori dal ring lasciando combattere Harper, in quanto pochi giorni prima era stato riportato che Wyatt aveva sofferto di un infortunio alla schiena. La Wyatt Family è apparsa a WrestleMania 32, dove ha avuto un confronto con The Rock, il quale aveva sconfitto Rowan in un match non annunciato in 6 secondi, per poi essere attaccati dal rientrante John Cena e The Rock.[31]

Durante il Draft, svoltosi nella puntata di SmackDown del 19 luglio, Wyatt è stato la dodicesima scelta assoluta e la quinta per il roster di SmackDown.[32] Questo ha causato il temporaneo scioglimento della Wyatt Family, essendo Luke Harper infortunato e Strowman trasferito a Raw, mentre Rowan è rimasto l'unico membro della Family rimastogli affiliato (essendo stato trasferito anche lui a SmackDown). L'ultima apparizione della Wyatt Family è stata il 24 luglio a Battleground, dove Bray, Rowan e Strowman hanno sconfitto il New Day in un match non titolato. Nella puntata di SmackDown del 26 luglio Wyatt ha partecipato ad un Six-Pack Challenge match che comprendeva anche Apollo Crews, AJ Styles, Baron Corbin, Dolph Ziggler e John Cena per decretare il contendente numero 1 al WWE World Championship di Dean Ambrose, ma il match è stato vinto da Ziggler. Nella puntata di SmackDown del 2 agosto Bray è stato sconfitto da Ziggler, il quale ha mantenuto la sua title shot per il WWE World Championship per SummerSlam.

Il 23 agosto, Wyatt ha sfidato Randy Orton, che ha definito "danneggiato" come lui.[33] La settimana dopo, Orton ha accettato la sfida. L'11 settembre, a Backlash, Wyatt avrebbe dovuto affrontare Randy Orton ma quest'ultimo ha dato forfait a causa di un'aggressione subita negli spogliatoi dalla stessa New Face of Fear. L'avversario di Wyatt, dunque, è stato Kane, il quale lo ha sconfitto in un No Holds Barred match grazie all'intervento dello stesso Orton nel finale.[34] Il 9 ottobre, a No Mercy, Bray Wyatt ha però sconfitto Randy Orton, grazie all'intervento di Luke Harper, tornato a seguito di un infortunio. Nella puntata di SmackDown dell'11 ottobre Harper e Wyatt hanno affrontato Randy Orton e Kane, sconfiggendoli. Nella puntata di SmackDown del 25 ottobre Wyatt ha affrontato e sconfitto Kane in un No Disqualification match grazie al turn heel di Randy Orton che, inaspettatamente, ha colpito proprio il Big Red Monster con la sua RKO. Successivamente, Orton si è unito al duo, dichiarando di sentire il potere del male dentro di sé e unendosi, di fatto, alla Wyatt Family. Nella puntata di SmackDown dell'8 novembre la rinnovata formazione della Wyatt Family ha sconfitto Dean Ambrose, James Ellsworth e Kane. Il 20 novembre a Survivor Series Wyatt ha preso parte al 5-on-5 Traditional Survivor Series Elimination match come parte del Team SmackDown contro il Team Raw, risultando essere l'ultimo sopravvissuto insieme a Randy Orton.[35] Nella puntata di SmackDown del 22 novembre Wyatt e Orton sono apparsi alla fine del Tag Team Turmoil match per determinare i contendenti nº1 allo SmackDown Tag Team Championship di Heath Slater e Rhyno, vinto dagli American Alpha, minacciandoli che avranno la loro occasione per affrontarli. Infatti, nella successiva puntata di SmackDown del 29 novembre, Wyatt e Orton hanno sconfitto gli American Alpha, diventando i primi contendenti allo SmackDown Tag Team Championship. Il 4 dicembre, a TLC: Tables, Ladders & Chairs, Wyatt e Orton hanno sconfitto Heath Slater e Rhyno conquistando lo SmackDown Tag Team Championship; si tratta del primo titolo vinto da Wyatt in WWE.[36] Nella puntata di SmackDown del 6 dicembre Orton e Wyatt hanno difeso con successo i titoli contro Heath Slater e Rhyno nel rematch titolato di TLC.[37] In seguito anche Harper è stato riconosciuto come campione grazie alla "Freebird Rule".[38] Tuttavia, il 27 dicembre a SmackDown, Harper e Orton hanno perso i titoli a favore degli American Alpha in un Four Corners Elimination match che includeva anche Heath Slater e Rhyno e gli Usos, interrompendo il loro regno durato solo 23 giorni; Harper e Orton sono stati gli ultimi ad essere eliminati dagli American Alpha a causa di un errore di Orton che ha inavvertitamente colpito Harper, permettendo a Gable e Jordan di colpire Orton con la Grand Amplitude e vincere l'incontro.[39] Nella puntata di SmackDown del 10 gennaio Bray Wyatt e Randy Orton hanno affrontato gli American Alpha per lo SmackDown Tag Team Championship ma sono stati sconfitti a causa di un errore di comunicazione tra Orton e Luke Harper.[40] Il 29 gennaio Wyatt ha partecipato al Royal Rumble match dell'omonimo pay-per-view entrando col numero 21 ma è stato eliminato da Roman Reigns dopo ventiquattro minuti e undici secondi di permanenza. Durante l'incontro, Luke Harper ha compiuto un turn face, allineandosi contro Orton e Wyatt.[41] Nella puntata di SmackDown del 31 gennaio Wyatt e Orton hanno sconfitto il WWE Champion John Cena e Luke Harper.[42] Il 12 febbraio, a Elimination Chamber, Wyatt ha vinto l'Elimination Chamber match contro il campione John Cena, AJ Styles, Baron Corbin, Dean Ambrose e The Miz conquistando per la prima volta nella sua carriera il WWE Championship.[43] Due giorni dopo a Smackdown, Wyatt ha difeso con successo la cintura in un Triple Threat match che includeva AJ Styles e John Cena, nonostante un attacco da parte di Harper prima della contesa. Al termine del match, Randy Orton ha rifiutato di competere contro Wyatt a Wrestlemania, nonostante fosse il #1 contender al titolo in quanto vincitore della Royal Rumble.[44] Questo però si è rivelato essere solo un piano, da parte di Orton, per indebolire l'avversario: due settimane dopo, infatti, ha bruciato l'abitazione di Wyatt, per poi sfidarlo ufficialmente per il titolo.[45] Dopo aver sconfitto Luke Harper nell'edizione di Smackdown del 28 marzo, il 2 aprile, a WrestleMania 33, Wyatt ha perso il WWE Championship contro Randy Orton, terminando il suo regno dopo 49 giorni.[46]

Opportunità titolate (2017–2018)

modifica

Nella puntata di SmackDown del 4 aprile Wyatt e il rientrante Erick Rowan sono poi stati sconfitti da Luke Harper e Randy Orton. Con lo Shake-up del 10 aprile Wyatt è stato trasferito nel roster di Raw. Qui ha continuato a lanciare messaggi criptici nei confronti del WWE Champion Randy Orton (rimasto un membro del roster di SmackDown) e di Finn Bálor (in un'occasione). Il 30 aprile, a Payback, Wyatt ha sconfitto Randy Orton in un House of Horrors match grazie anche all'intervento di Jinder Mahal e dei Singh Brothers. Nella puntata di Raw del 1º maggio Wyatt è intervenuto nel Triple Threat match tra The Miz, Finn Bálor e Seth Rollins per determinare il contendente nº1 all'Intercontinental Championship di Dean Ambrose, attaccando Bálor e permettendo a The Miz di vincere l'incontro. Nella puntata di Raw del 22 maggio Wyatt è stato sconfitto da Roman Reigns per squalifica a causa dell'intervento di Samoa Joe; più tardi, quella sera, Wyatt e Samoa Joe hanno sconfitto Roman Reigns e Seth Rollins. Nella puntata di Raw del 29 maggio Wyatt ha partecipato ad un Triple Threat match che includeva anche Finn Bálor e Samoa Joe ma il match è stato vinto da quest'ultimo. Il 4 giugno, ad Extreme Rules, Wyatt ha partecipato ad un Extreme Rules Fatal 5-Way match che includeva anche Finn Bálor, Roman Reigns, Samoa Joe e Seth Rollins per determinare il contendente nº1 all'Universal Championship di Brock Lesnar ma il match è stato vinto da Joe. Dopo ciò, ha cominciato un breve feud con Seth Rollins, sconfiggendolo il 9 luglio a Great Balls of Fire e poi il giorno dopo a Raw. Quindi, Wyatt si è inserito in una storyline con Finn Bálor, che ha sconfitto nell'edizione di Raw del 14 agosto, per poi versargli addosso della vernice rossa.[47] Il 20 agosto, a SummerSlam, Wyatt è stato sconfitto da Bálor. In seguito, Wyatt ha chiesto una rivincita all'irlandese, affermando che era riuscito a batterlo solo per via del "demone" dentro di lui, palesato dal trucco utilizzato nel match di Summerslam. Nella puntata di Raw dell'11 settembre Wyatt ha sconfitto Goldust, togliendogli nel post match il suo trucco per sbeffeggiare nuovamente Bálor. Successivamente, il 18 settembre a Raw, Wyatt ha sconfitto Dustin Rhodes (la controparte normale di Goldust), dimostrando a Bálor di poterlo sconfiggere anche senza il suo trucco. Tuttavia, il 24 settembre a No Mercy, pur aggredendo l'avversario prima match, Wyatt è stato nuovamente sconfitto da Bálor. Il 20 ottobre Wyatt, che il successivo 22 ottobre avrebbe dovuto affrontare Bálor a TLC: Tables, Ladders & Chairs, si è ammalato di meningite e il suo posto in tale incontro è stato preso da AJ Styles, battuto dall'irlandese. Dopo un periodo di pausa, Wyatt è tornato nella puntata di Raw del 13 novembre dov'è stato sconfitto da Jason Jordan.

Nella puntata di Raw del 27 novembre Wyatt ha sconfitto Matt Hardy, rendendolo Woken e cominciando un feud con lui. Dopo settimane di promo e provocazioni, nell'edizione speciale di Raw per festeggiare il venticinquesimo anniversario dello show, tenutasi il 22 gennaio 2018, Wyatt ha sconfitto nuovamente Hardy. Il 28 gennaio, alla Royal Rumble, Wyatt ha partecipato all'omonimo match entrando col numero 8 ma è stato eliminato da Matt Hardy. Nella puntata di Raw del 5 febbraio Wyatt è stato sconfitto da Roman Reigns, fallendo nella possibilità di inserirsi nell'Elimination Chamber match dell'omonimo pay-per-view con in palio un match a WrestleMania 34 contro Brock Lesnar per il l'Universal Championship. Nella puntata di Raw del 12 febbraio Wyatt ha partecipato ad un Fatal 5-Way match che comprendeva anche Apollo Crews, Finn Bálor, Matt Hardy e Seth Rollins con in palio l'ultima possibilità di inserirsi nell'Elimination Chamber match ma l'incontro è stato vinto in contemporanea da Bálor e Rollins. Il 25 febbraio, ad Elimination Chamber, Wyatt è stato sconfitto da Matt Hardy. Nella puntata di Raw del 5 marzo Wyatt ha sconfitto facilmente Rhyno. Nella puntata di Raw del 19 marzo è andato in onda l'Ultimate Deletion match tra Wyatt e Matt Hardy all'interno dell'Hardy Compound (l'abitazione di Matt), dove lo stesso Hardy è riuscito a sconfiggere Wyatt grazie anche al ritorno del fratello Jeff Hardy; nel finale dell'incontro, Hardy ha spinto Wyatt nel Lago della Reincarnazione e, a seguito di ciò, Wyatt è scomparso dalle scene per alcune settimane.

Deleters of Worlds (2018–2019)

modifica
 
Wyatt e Matt Hardy a WrestleMania 34

L'8 aprile 2018, nel kickoff di WrestleMania 34, Wyatt è apparso nel finale dell'André the Giant Memorial Battle Royal favorendo la vittoria finale di Matt Hardy ed effettuando un turn face. Il 27 aprile, a Greatest Royal Rumble, i due formano un tag team denominato "Deleters of Worlds" e conquistano il vacante Raw Tag Team Championship, sconfiggendo Cesaro & Sheamus.[48] Il 15 luglio i due perdono le cinture in favore del B-Team (Bo Dallas & Curtis Axel) al pay-per-view Extreme Rules.[49] Successivamente Wyatt si è preso un lungo periodo di pausa dopo un infortunio occorso a Matt Hardy, segnando di fatto la fine del loro tag team.

The Fiend (2019–2021)

modifica
 
Bray Wyatt come "Fiend" nel 2019

Dalla puntata di Raw del 22 aprile 2019 sono stati mandati in onda dei video su un programma per bambini, chiamato Firefly Fun House, in cui Bray Wyatt è apparso mostrandosi in borghese con la gimmick di un animatore, accompagnato dai pupazzi di una strega, una poiana, un coniglio ed un maiale; con il passare del tempo, però, il programma è diventato sempre più inquietante, fino a quando Bray Wyatt ha mostrato un suo alter ego chiamato "The Fiend". Nella puntata di Raw del 15 luglio The Fiend è apparso dal nulla attaccando Finn Bálor al termine di un match contro Samoa Joe; la settimana successiva ha attaccato anche il WWE Hall of Famer Mick Foley utilizzando la sua nuova mossa finale, la Mandible Claw. Nella puntata di SmackDown del 23 luglio Wyatt, in borghese, ha accettato la sfida lanciatagli da Finn Bálor per SummerSlam 2019. Qui Wyatt, sotto le sembianze del "Fiend", è tornato a lottare dopo un anno e ha sconfitto Bálor in soli tre minuti. Nelle successive puntate di Raw, dalla sua Firefly Fun House, Wyatt lanciò ufficialmente la sfida a Seth Rollins per Hell in a Cell 2019, dichiarando che il suo obiettivo era il WWE Universal Championship dello stesso Rollins.

A Clash of Champions 2019, "The Fiend" ha attaccato Seth Rollins alla fine del main event dello show. La sera seguente a Raw, Rollins ha sfidato ufficialmente Wyatt in un Hell in a Cell Match nell'omonimo evento, ottenendo una risposta da Bray. Quella stessa sera, "The Fiend" compare sul ring attaccando Kane e avvicinandosi minacciosamente a Seth. Il 6 ottobre, a Hell in a Cell 2019, l'omonimo incontro tra Seth Rollins e The Fiend per il WWE Universal Championship di Rollins è terminato in no-contest a causa della brutalità di Rollins nei confronti di Wyatt, il quale ha successivamente attaccato Rollins con la Mandible Claw al termine dell'incontro.

Nella puntata di SmackDown dell'11 ottobre, durante il Draft 2019, Bray Wyatt è passato appunto a SmackDown, e quella stessa sera ha interrotto il match fra Roman Reigns e Seth Rollins.

Il 31 ottobre, a Crown Jewel 2019, Wyatt ha sconfitto Rollins in un Falls Count Anywhere match conquistando così il WWE Universal Championship per la prima volta. Il 24 novembre, a Survivor Series 2019, "The Fiend" ha difeso con successo il titolo contro Daniel Bryan. Il 15 dicembre, a TLC: Tables, Ladders & Chairs 2019, Wyatt, apparso nelle sue vesti borghesi, ha sconfitto The Miz in un match non titolato, ma subito dopo è stato attaccato dal rientrante Daniel Bryan. Il 26 gennaio, alla Royal Rumble 2020, "The Fiend" ha difeso con successo il titolo contro Daniel Bryan in uno Strap match. Il 27 febbraio, a Super ShowDown 2020, "The Fiend" ha perso il titolo contro Goldberg dopo 119 giorni di regno e subendo, inoltre, la prima sconfitta per schienamento con la sua nuova gimmick. La sera seguente, a SmackDown, "The Fiend" lanciò la sfida al rientrante John Cena a WrestleMania 36: l'atleta di Boston accetta la proposta. Il 26 marzo, nella seconda serata di WrestleMania 36, Wyatt ha sconfitto senza problemi Cena in un Firefly Fun House match; durante l'incontro Wyatt ha ripercorso la carriera di entrambi, cambiando i ricordi di Cena, compreso il match tra i due avvenuto sei anni prima a WrestleMania XXX.[50]

Nelle puntate di SmackDown successive a WrestleMania 36, Bray Wyatt ha iniziato una rivalità con il suo ex "discepolo" della Wyatt Family, Braun Strowman, poiché desideroso di riprendersi il WWE Universal Championship. Il 10 maggio, a Money in the Bank 2020, i due si sono affrontati in un match titolato ma il campione ha mantenuto la cintura. Dopo una pausa di oltre un mese, Wyatt ha fatto ritorno durante la puntata di SmackDown del 19 giugno, ripresentandosi con la sua vecchia gimmick di Eater of Worlds e sfidando nuovamente Strowman, dicendogli che i due sarebbero dovuti tornare nel passato prima di poter andare avanti con la loro storia. Il 19 luglio, a The Horror Show at Extreme Rules, Wyatt ha sconfitto l'Universal Champion Braun Strowman in uno Wyatt Swamp Fight non titolato. Il 23 agosto, a SummerSlam 2020, "The Fiend" ha sconfitto Strowman in un Falls Count Anywhere match conquistando il WWE Universal Championship per la seconda volta. Il 30 agosto, a Payback 2020, "The Fiend" ha perso il titolo contro Roman Reigns in un No Holds Barred Triple Threat match che comprendeva anche Braun Strowman dopo 7 giorni di regno.[51] Nella puntata di SmackDown del 9 ottobre "The Fiend" ha combattuto il suo primo match in tale show sconfiggendo Kevin Owens. Il 12 ottobre, per effetto del Draft 2020, Wyatt è passato al roster di Raw; quella stessa sera, "The Fiend" ha attaccato Andrade e Zelina Vega assieme ad Alexa Bliss (da egli assogettata). Nella puntata di Raw del 16 novembre Wyatt ha sconfitto The Miz. Nella puntata di Raw del 7 dicembre Wyatt ha affrontato Randy Orton ma l'incontro è terminato in no-contest a causa dell'intervento di "The Fiend". Il 20 dicembre, a TLC: Tables, Ladders & Chairs 2020, "The Fiend" Bray Wyatt è stato sconfitto da Randy Orton in un Firefly Inferno match, al termine del quale Orton ha dato fuoco a "The Fiend", uccidendolo (kayfabe).[52] Il 21 marzo, a Fastlane 2021, "The Fiend" Bray Wyatt tornò fuoriuscendo dal ring e attaccando Randy Orton, favorendo la vittoria di Alexa Bliss durante il loro Intergender match.[53] L'11 aprile, nella seconda serata di WrestleMania 37, "The Fiend" Bray Wyatt venne sconfitto da Randy Orton concludendo così la loro faida.

Il 31 luglio 2021, dopo diversi mesi di assenza dal ring, la WWE, attraverso una nota sul suo sito ufficiale, annunciò il suo licenziamento.[54]

Ritorno (2022–2023)

modifica

Dopo settimane di indizi durante le varie puntate di Raw e SmackDown, l'8 ottobre, ad Extreme Rules, fece il suo ritorno in WWE dopo un anno di assenza subito dopo il fight pit match tra Matt Riddle e Seth Rollins.[55][56] Successivamente, iniziò una rivalità con LA Knight, ma incolpò un individuo di nome "Uncle Howdy" dietro ad alcuni assalti, e Knight lo sfidò ad un match per Royal Rumble, sfida che Wyatt accettò durante la puntata di SmackDown del 30 dicembre.[57] La settimana successiva, fu reso noto che l'incontro sarebbe stato un Mountain Dew pitch black match, dove Wyatt riuscì a trionfare.[58]

Il 24 agosto 2023, tramite Twitter, Triple H diede l'annuncio della morte di Rotunda, avvenuta a causa di un infarto all'età di 36 anni.[59][60][61] Sin da febbraio soffriva di una malattia non precisata, che secondo quanto riferito stava mettendo a rischio la sua vita. Secondo i resoconti, alcuni giorni prima della sua morte, aveva fatto progressi positivi verso la guarigione. Poco dopo il decesso, è stato rivelato che la malattia che lo aveva colpito era il COVID-19, che aveva esacerbato una problematica condizione cardiaca preesistente.[61]

A seguito dell'annuncio del decesso, molti dei suoi colleghi hanno omaggiato la sua memoria attraverso i social media.[62][63][64] Federazioni rivali della WWE come la All Elite Wrestling e Impact Wrestling gli resero omaggio.[65][66] La WWE intende donare tutti i proventi netti delle vendite del merchandise relativo al personaggio alla sua famiglia Rotunda.[67][68] Nel corso della puntata del 25 agosto 2023 di SmackDown è stato reso omaggio a Rotunda e a Terry Funk, morto il giorno prima, trasmettendo tributi e filmati dietro le quinte,[69][70] e nel corso dell'evento All In della All Elite Wrestling, la House of Black rese omaggio a Bray Wyatt durante la loro entrata, accompagnati da decine di migliaia di "lucciole".[71]

John Squires di Bloody Disgusting scrisse che Rotunda era "un talento davvero unico dentro e fuori dal ring, che resterà per sempre negli annali del wrestling".[72] B.J. Colangelo di /Film descrisse Wyatt come "un'icona horror del wrestling", scrivendo: "Nel corso della sua carriera in WWE, Bray Wyatt è diventato davvero il nuovo volto della paura e ha incorporato l'orrore nel mondo del wrestling in un modo che nessuno prima di lui avrebbe mai potuto fare."[73]

Il 1º aprile 2024 la WWE distribuì un documentario biografico intitolato Bray Wyatt: Becoming Immortal.[74] Narrato da Mark Calaway, il film esamina sia la carriera di Rotunda sia la sua vita privata ed include interviste alla sua famiglia e a varie personalità WWE.[75][76]

Vita privata

modifica

Oltre al fratello minore Taylor, aveva molti parenti wrestler: suo padre Mike, suo nonno materno Jack e i suoi zii Barry e Kendall.

Era il compagno dell'ex ring announcer JoJo Offerman; il 18 maggio 2019 la coppia ha avuto il suo primo figlio, il cui padrino è il collega ed amico Braun Strowman.[77][78] L'anno successivo è nata la seconda figlia[79] e nel 2022 avevano annunciato l'intenzione di sposarsi.[80]

Personaggio

modifica

Mosse finali

modifica
 
Bray Wyatt mentre si appresta ad eseguire la Sister Abigail su Big E Langston

Soprannomi

modifica
  • "The Eater of Worlds"[81]
  • "The Man of 1.000 Truths"
  • "The New Face of Fear"[82]

Musiche d'ingresso

modifica
  • Smoke & Mirrors dei TV/TV (8 giugno 2010–18 ottobre 2010)
  • We Are One dei 12 Stones (25 ottobre 2010–3 gennaio 2011; usata nel Nexus)
  • This Fire Burns dei Killswitch Engage (10 gennaio 2011–22 agosto 2011; usata nel Nexus)
  • Live in Fear di Mark Crozer (22 aprile 2012–4 agosto 2019)
  • Let Me In dei Code Orange (11 agosto 2019–13 luglio 2021)[83]
  • Firefly Funhouse Theme dei CFO$ (15 dicembre 2019–13 luglio 2021)
  • Shatter dei Code Orange (14 ottobre 2022–28 gennaio 2023)[83]

Titoli e riconoscimenti

modifica
  1. ^ (ES) Autor Invitado, Windham Rotunda rinde homenaje a su abuelo con su nuevo personaje en Florida Championship Wrestling: Axel Mulligan, in SuperLuchas Magazine, 20 marzo 2011. URL consultato il 21 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2012).
  2. ^ Richard Trionfo, Florida Championship Wrestling Television Report: Seth Rollins In An FCW 15 Match; Husky Harris In Action; William Regal Is Placed In A Bad Situation, in PWInsider. URL consultato il 9 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2013).
  3. ^ Richard Trionfo, Florida Championship Wrestling Television Report: Rollins/Ambrose Part 1 Probably Leaves You Wanting More; Lucky Cannon In Final FCW Match; What It Sounds Like When The Announcers Are Enjoying Matches As Much As The Fans, in PWInsider. URL consultato il 9 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2013).
  4. ^ Richard Trionfo, Florida Championship Wrestling Television Report: A New FCW Champion Is Crowned And Ascension Makes Their In Ring Debut, in PWInsider. URL consultato il 9 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2013).
  5. ^ Jason Namako, FCW Results – 10/31/11, su wrestleview.com, WrestleView, 31 ottobre 2011. URL consultato il 29 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2013).
  6. ^ Richard Trionfo, FCW Television Report For January 8: Singles Champions Form A Team, The Domination Of Dalton Begins; You Saw Cameron Lynn Dance, Now See Her Wrestle, in PWInsider. URL consultato il 10 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2013).
  7. ^ a b Champions Roll Call, su fcwwrestling.info, Florida Championship Wrestling. URL consultato il 17 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2012).
  8. ^ Richard Trionfo, FCW Television Report For 3/4: Three Titles On The Line; Dean Ambrose Spreads Some Sunshine On The Mic, su pwinsider.com, PWInsider. URL consultato il 22 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2013).
  9. ^ James Caldwell, RAW NEWS: HBK & Hart cameos, Axel beats top star, Wyatt Family intro, Punk's return, Hunter status, two title matches, World Title, Kidd returns with new look post-Raw, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 27 maggio 2013. URL consultato il 28 maggio 2013.
  10. ^ Anthony Benigno, Raw Five-Point Preview: July 8, 2013: All in the family, su WWE. URL consultato il 9 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2013).
    «Theories and speculation have abounded as to what the backwoods madman Bray Wyatt’s mission is and where his family fits into the equation.»
  11. ^ Justin James, JAMES'S WWE NXT REPORT 7/3 - WEEK 53: Bo Dallas defends NXT Title, Women's Tourney continues, Mason Ryan, su Pro Wrestling Torch. URL consultato il 9 luglio 2013.
  12. ^ James Caldwell, RAW NEWS: Vickie "fired" as Raw authority figure & replacement named, Wyatts debut, final MITB PPV hype, RVD, Lesnar, more, su Pro Wrestling Torch. URL consultato il 9 luglio 2013.
  13. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/15 (Hour 2): The Wyatts Week 2, Rhodes Scholars explode, su pwtorch.com.
  14. ^ CALDWELL'S WWE MAIN EVENT RESULTS 7/17: Complete "virtual-time" coverage of Wyatts finding more victims, Fandango vs. Christian, Divas tag match, su pwtorch.com.
  15. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/29 (Hour 3): Cena vs. Ryback tables main event, Bryan vs. Kane, Wyatts, McMahons to give Bryan a "corporate make-over?", su pwtorch.com.
  16. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 8/5 (Hour 2): Cena responds to Bryan, Shield appears, Punk vs. Axel match, su pwtorch.com.
  17. ^ CALDWELL'S WWE SSLAM PPV RESULTS 8/18 (Hour 1): Ongoing "virtual-time" coverage of live PPV - World Title match, Ring of Fire match, clean-shaven Rhodes vs. Sandow, more, su pwtorch.com.
  18. ^ (EN) James Caldwell, RAW NEWS: Hell in a Cell, two items next week on Raw, Hogan & Heyman return to TV, IC Title match result, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 29 settembre 2014. URL consultato il 30 giugno 2016.
  19. ^ (EN) Mike Tedesco, WWE Smackdown Results – 10/3/14 (Tag Team Main Event), su wrestleview.com, Wrestleview, 3 ottobre 2014. URL consultato il 30 giugno 2016.
  20. ^ (EN) James Caldwell, CALDWELL'S WWE HIAC PPV REPORT 10/26: Complete "virtual-time" coverage of live PPV - double Hell in a Cell main event of Ambrose vs. Rollins and Cena vs. Orton, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 26 ottobre 2014. URL consultato il 30 giugno 2016.
  21. ^ (EN) James Caldwell, CALDWELL'S WWE S. SERIES PPV RESULTS 11/23: Complete "virtual-time" coverage of Team Cena vs. Team Authority, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 23 novembre 2014. URL consultato il 16 luglio 2016.
  22. ^ (EN) James Caldwell, CALDWELL'S WWE TLC PPV REPORT 12/14: Ongoing "virtual-time" coverage of Cena vs. Rollins, Ambrose vs. Wyatt, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 14 dicembre 2014. URL consultato il 16 luglio 2016.
  23. ^ Caldwell, James, CALDWELL'S WWE MITB PPV RESULTS 6/14: Complete "virtual-time" coverage of Dusty Rhodes 10-bell salute, WWE Title match, MITB match, Cena vs. Owens II, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 10 novembre 2015.
  24. ^ Caldwell, James, PWTorch.com - CALDWELL'S WWE BATTLEGROUND PPV REPORT 7/19: Complete "virtual-time" coverage of live PPV - Rollins vs. Lesnar, Cena vs. Owens III, Orton returns home, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 10 novembre 2015.
  25. ^ Keller's WWE Night of Champions PPV Report 9/20, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 10 novembre 2015.
  26. ^ Maritn, Adam, WWE Hell in a Cell PPV Results, su wrestleview.com, WrestleView. URL consultato il 2 dicembre 2015.
  27. ^ Tedesco, Mike, WWE RAW Results - 10/26/15, su wrestleview.com, WrestleView. URL consultato il 2 dicembre 2015.
  28. ^ The Undertaker and Demon Kane Return!, su wwe.com, WWE. URL consultato il 17 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 12 novembre 2015).
  29. ^ WWE Survivor Series 2015 Results: The Brothers of Destruction defeated The Wyatt Family, su wwe.com, WWE. URL consultato il 17 dicembre 2015.
  30. ^ WWE TLC: Tables, Ladders & Chairs 2015 results, su wwe.com, WWE. URL consultato il 27 dicembre 2015.
  31. ^ (EN) James Caldwell, 4/3 WrestleMania 32 PPV Results – CALDWELL'S Complete Live Report on Main PPV, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 3 aprile 2016. URL consultato il 28 giugno 2016.
  32. ^ (EN) 2016 WWE Draft results: WWE officially ushers in New Era, su wwe.com, WWE. URL consultato il 23 luglio 2016.
  33. ^ (EN) James Caldwell, WWE Smackdown live parkss complete real time report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 23 agosto 2016. URL consultato il 20 settembre 2017.
  34. ^ (EN) James Caldwell, 9/11 WWE Backlash Results – CALDWELL’S Complete PPV Report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 11 settembre 2016. URL consultato il 20 settembre 2017.
  35. ^ (EN) Team Raw def. Team SmackDown LIVE in a 5-on-5 Traditional Survivor Series Men's Elimination match, su wwe.com, WWE, 20 novembre 2016. URL consultato il 21 novembre 2016.
  36. ^ (EN) Randy Orton & Bray Wyatt def. SmackDown Tag Team Champions Heath Slater & Rhyno, su wwe.com, WWE, 4 dicembre 2016. URL consultato il 4 dicembre 2016.
  37. ^ (EN) Ryan Pappolla, SmackDown Tag Team Champions Bray Wyatt & Randy Orton def. Heath Slater & Rhyno, su wwe.com, WWE, 6 dicembre 2016. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  38. ^ (EN) The Wyatt Family to defend SmackDown Tag Team Titles under the Freebird Rule, su wwe.com, WWE, 7 dicembre 2016. URL consultato il 7 dicembre 2016.
  39. ^ (EN) Ryan Pappolla, American Alpha captured the SmackDown Tag Team Championship in a Four Corners Elimination Match, su wwe.com, WWE, 27 dicembre 2016. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  40. ^ (EN) Ryan Pappolla, American Alpha def. Bray Wyatt & Randy Orton of The Wyatt Family, su wwe.com, WWE, 10 gennaio 2017. URL consultato il 10 gennaio 2017.
  41. ^ Anthony Benigno, Randy Orton won the 30-Superstar Royal Rumble Match, su WWE, 29 gennaio 2017. URL consultato il 29 gennaio 2017.
  42. ^ (EN) Ryan Pappolla, Bray Wyatt & Randy Orton def. John Cena & Luke Harper, su wwe.com, WWE, 31 gennaio 2017. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  43. ^ (EN) Bray Wyatt def. John Cena, The Miz, Baron Corbin, AJ Styles and Dean Ambrose in an Elimination Chamber Match to win the WWE Championship, su wwe.com, WWE, 12 febbraio 2017. URL consultato il 12 febbraio 2017.
  44. ^ (EN) Ryan Pappolla, WWE Champion Bray Wyatt def. John Cena and AJ Styles in a Triple Threat Match, su wwe.com, WWE, 14 febbraio 2017. URL consultato il 14 febbraio 2017.
  45. ^ WWE SmackDown LIVE results, Feb. 28, 2017: Orton leaves The WWE Title picture in flames by burning The Wyatt Family Compound, su wwe.com. URL consultato il 29 settembre 2017.
  46. ^ Scott Taylor, Randy Orton def. Bray Wyatt to win the WWE Championship, su WWE. URL consultato il 2 aprile 2017.
  47. ^ WWE Raw results, Aug. 14, 2017: SummerSlam comes early for Fatal 4-Way Match participants, su WWE-com. URL consultato il 29 settembre 2017.
  48. ^ Jason Powell, Powell's WWE Greatest Royal Rumble live review: 50-man Royal Rumble match, Brock Lesnar vs. Roman Reigns in a cage match for the WWE Universal Championship, AJ Styles vs. Shinsuke Nakamura for the WWE Championship, John Cena vs. Triple H, Undertaker vs. Rusev in a casket match, in Pro Wrestling Dot Net, 27 aprile 2018. URL consultato il 27 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 27 aprile 2018).
  49. ^ Wade Keller, 7/15 WWE EXTREME RULES RESULTS: Keller's PPV results and analysis including Styles vs. Rusev, Carmella vs. Asuka, Braun vs. Owens in a cage, Ziggler vs. Rollins, Lashley vs. Reigns, more, su Pro Wrestling Torch, 15 luglio 2018. URL consultato il 3 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2018).
  50. ^ John Clapp, "The Fiend" Bray Wyatt def. John Cena in a Firefly Fun House Match, su WWE. URL consultato il 5 aprile 2020.
  51. ^ Jordan Garretson, Roman Reigns def. "The Fiend" Bray Wyatt and "The Monster" Braun Strowman to become the new Universal Champion, su WWE. URL consultato il 30 agosto 2020.
  52. ^ Jordan Garretson, Randy Orton def. The Fiend in a Firefly Inferno Match, su WWE.com. URL consultato il 20 dicembre 2020.
  53. ^ (EN) Jordan Garretson, Alexa Bliss def. Randy Orton, The Fiend re-emerged, su wwe.com, 21 marzo 2021. URL consultato il 21 marzo 2021.
  54. ^ (EN) Bray Wyatt released, su wwe.com, 31 luglio 2021. URL consultato il 31 luglio 2021.
  55. ^ (EN) Gregory Miller, Matt Riddle def. Seth “Freakin” Rollins Inside the Fight Pit, su wwe.com. URL consultato l'8 ottobre 2022.
  56. ^ (EN) Gregory Miller, Bray Wyatt makes a shocking return to WWE, su wwe.com. URL consultato l'8 ottobre 2022.
  57. ^ (EN) SmackDown results, Dec. 30, 2022: Cena & Owens triumph over Reigns & Zayn on the final SmackDown of 2022, su wwe.com. URL consultato il 16 febbraio 2023.
  58. ^ (EN) Bray Wyatt def. LA Knight in Mountain Dew Pitch Black Match, su wwe.com. URL consultato il 28 gennaio 2023.
  59. ^ (EN) Windham Rotunda, also known as Bray Wyatt, passes away, su wwe.com, 24 agosto 2023. URL consultato il 25 agosto 2023.
  60. ^ WWE: SVELATA LA CAUSA DELLA MORTE DI BRAY WYATT, su zonawrestling.net, 25 agosto 2023. URL consultato il 25 agosto 2023.
  61. ^ a b (EN) Jeremy Lambert, Bray Wyatt (Windham Rotunda) Cause Of Death Given, su fightful.com, 24 agosto 2023. URL consultato il 25 agosto 2023.
  62. ^ (EN) Cain A. Knight, WWE, The Rock, and the wrestling world pay tribute to Bray Wyatt, su cagesideseats.com, 24 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  63. ^ (EN) Shawn Van Horn, The Wrestling World Reacts To The Passing Of Bray Wyatt, su thesportster.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  64. ^ (EN) Phil Spencer, WWE legend Booker T visibly stunned after learning of Bray Wyatt's death during live podcast, su talksport.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  65. ^ (EN) Rahul Patnaik, IMPACT Wrestling pays tribute to Bray Wyatt after his tragic passing, su sportskeeda.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  66. ^ (EN) Amanda Savage, AEW Statement On Death Of Bray Wyatt, su wrestletalk.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  67. ^ (EN) Jeremy Lambert, WWE Donating All Net Proceeds From Bray Wyatt Merchandise To His Family, su fightful.com, 24 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  68. ^ (EN) Joseph Lee, WWE Donating Bray Wyatt Merchandise Sales To His Family, Mainstream Outlets Cover Wyatt's Passing, su 411mania.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  69. ^ (EN) Marc Middleton, New Details on WWE Paying Tribute to Bray Wyatt and Terry Funk on SmackDown, WWE Pulls Segment, More, su wrestlingheadlines.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  70. ^ (EN) Alfred Konuwa, WWE SmackDown Results: Winners And Grades With Bray Wyatt And Terry Funk Tributes, su forbes.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 26 agosto 2023.
  71. ^ (EN) Ryan Howard, AEW All In live results: MJF vs. Adam Cole at London's Wembley Stadium, su f4wonline.com, 27 agosto 2023. URL consultato il 28 agosto 2023.
  72. ^ John Squires, WWE Superstar Bray Wyatt Has Passed Away at 36, su bloody-disgusting.com, 24 agosto 2023. URL consultato il 27 agosto 2023.
  73. ^ B. J. Colangelo, Bray Wyatt Was Wrestling's Horror Icon, su slashfilm.com, 25 agosto 2023. URL consultato il 27 agosto 2023.
  74. ^ (EN) Thomas Starr, 'Bray Wyatt: Becoming Immortal' a fitting tribute, su Slam Wrestling, 2 aprile 2024. URL consultato il 2 aprile 2024.
  75. ^ (EN) 411MANIA, su 411’s Bray Wyatt: Becoming Immortal Report. URL consultato il 2 aprile 2024.
  76. ^ (EN) WWE announces Bray Wyatt documentary narrated by The Undertaker, su Yahoo News, 19 marzo 2024. URL consultato il 2 aprile 2024.
  77. ^ (EN) JoJo & Bray Wyatt welcome birth of Knash Sixx Rotunda, su f4wonline.com, 18 maggio 2019. URL consultato il 25 agosto 2023.
  78. ^ (EN) Braun Strowman: Bray Wyatt is a unique talent and I'd love to work with him, su skysports.com, 11 agosto 2019. URL consultato il 25 agosto 2023.
  79. ^ (EN) JoJo & Bray Wyatt welcome birth of second child, su f4wonline.com, 29 maggio 2020. URL consultato il 25 agosto 2023.
  80. ^ (EN) Bray Wyatt & JoJo Offerman get engaged The couple has two children together, su f4wonline.com, 28 aprile 2022. URL consultato il 25 agosto 2023.
  81. ^ Twitter account, su wwe.com, 29 giugno 2013. URL consultato il 29 luglio 2013.
  82. ^ Clapp, John, Dean Ambrose vs. Bray Wyatt (Tables, Ladders & Chairs Match), su wwe.com, 23 novembre 2014. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  83. ^ a b (EN) CODE ORANGE: ascolta “Shatter” registrata per l’entrata del wrestler Bray Wyat, su metalitalia.com, 17 ottobre 2022. URL consultato il 7 novembre 2022.
  84. ^ Wyatt difese il titolo con entrambi sotto la "Freebird Rule".

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica