Apri il menu principale

Battuglia

(Reindirizzamento da Batuje)
Battùglia
insediamento
Batuje
Battùglia – Veduta
Cartolina da Battùglia, 1904
Localizzazione
StatoSlovenia Slovenia
Regione statisticaGoriziano
ComuneAidussina (comune)
Territorio
Coordinate45°53′43.8″N 13°46′36.84″E / 45.8955°N 13.7769°E45.8955; 13.7769 (Battùglia)Coordinate: 45°53′43.8″N 13°46′36.84″E / 45.8955°N 13.7769°E45.8955; 13.7769 (Battùglia)
Altitudine128,1 m s.l.m.
Superficie2,82 km²
Abitanti322 (2002)
Densità114,18 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale5262
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Battùglia
Battùglia

Battùglia[1][2] (in sloveno Batuje, in tedesco Battuglia[3]) è un paese della Slovenia, frazione del comune di Aidùssina.

La località, che si trova a 128,1 metri s.l.m., a 12,1 km ad ovest del capoluogo comunale ed a 15.7 kilometri dal confine italiano, è situata al centro della Valle del Vipacco, vicino alla strada AidussinaNova Gorica.

StoriaModifica

Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente, e la parentesi del Regno ostrogoto, i Longobardi si insediarono nel suo territorio, seguiti poi attorno al VI secolo da popolazioni slave. Alla caduta del Regno longobardo subentrarono quindi i Franchi; nell'887 Arnolfo, Re dei Franchi orientali, istituì la marca di Carniola; nel 957 la Carniola passò sotto l'autorità del Duca di Baviera e poi nel 976 nel Ducato di Carinzia appena costituito dall'imperatore Ottone II.
In seguito il Ducato di Carinzia passò, come ricompensa per i servigi resi all'imperatore Rodolfo I contro Ottocaro II di Boemia, a Mainardo II di Tirolo-Gorizia; il suo territorio entrò quindi nella Contea di Gorizia e in seguito, nel 1500 passando alla Casa d’Asburgo, nella Contea di Gorizia e Gradisca[4].
Con il trattato di Schönbrunn (1809) entrò a far parte delle Province Illiriche.
Col Congresso di Vienna nel 1815 rientrò in mano austriaca divenendo comune autonomo[3][5].
Dopo la Prima guerra mondiale entrò a far parte del Regno d'Italia nella Provincia del Friuli[1] come frazione del comune di Cernizza Goriziana; passò nel 1927, assieme a tale comune, alla ricostituita Provincia di Gorizia[6]; passò poi alla Jugoslavia e quindi alla Slovenia.

Alture principaliModifica

Cocconelli[2] (Kokonel), mt 143

Corsi d'acquaModifica

Fiume Vipacco (Vipava), Konjščak

NoteModifica

  1. ^ a b Regio Decreto 29 marzo 1923, G.U. 27 aprile 1923, n.99
  2. ^ a b Battuglia e Cocconelli[collegamento interrotto] - Catasto austriaco franceschino 1822
  3. ^ a b Gemeinde Battuglia[collegamento interrotto] – Catasto austriaco franceschino
  4. ^ rielaborazione G.I.S. con i confini attuali e quelli del Josephinische Landesaufnahme (1763-1787), in Isonzo-Soča n.79/80 – Ottobre/Novembre 2008, pg. 18-22, “La Contea di Gorizia tra vecchi e nuovi confini”, Michele Di Bartolomeo
  5. ^ Mappa della Comune di Battuglia, nel Litorale Circolo di Gorizia Distretto di Graffemberg, nell'anno 1822[collegamento interrotto]
  6. ^ Archivio di Stato di Gorizia, su archiviodistatogorizia.beniculturali.it. URL consultato il 20 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2010).

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN132905400 · LCCN (ENno2007084662 · WorldCat Identities (ENno2007-084662
  Portale Slovenia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Slovenia