Belkovite

minerale
Belkovite
Classificazione Strunz (ed. 10)9.BE.75
Formula chimicaBa3Nb6(Si2O7)2O12
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinodimetrico
Sistema cristallinoesagonale
Classe di simmetriabipiramidale ditrigonale
Parametri di cellaa=8,96, c=7,79, V=541,6, Z=1
Gruppo puntuale6m2
Gruppo spazialeP 62m
Proprietà fisiche
Densità4,16(3) g/cm³
Durezza (Mohs)6-7
Colorebruno
Lucentezzaadamantina
Opacitàtrasparente
Strisciobianco
Diffusionerara
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La belkovite è un minerale scoperto nel 1991 il cui nome è stato attribuito in onore del mineralogista sovietico Igor Vladimirovich Bel'kov (1917-1989).[1]

MorfologiaModifica

La belkovite si presenta come anelli sul pirocloro ricco di bario e come piccoli cristalli aggregati a forma di botte data dalla combinazione di prismi e terminazioni pinacoidali.[1]

Origine e giacituraModifica

La belkovite è stata trovata nelle carbonatiti di dolomite-calcite associata con magnetite, pirocloro, flogopite, clorite, pirite, pirrotite, apatite, barite, alstonite e nenadkevichite.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) J.L. Jambor, Puziewicz J., New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 76, 1991, pp. 1728-1735. URL consultato il 23 agosto 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia