Apri il menu principale

Bellezze sulla neve

programma televisivo italiano
Bellezze sulla neve
PaeseItalia
Anno1991-1992
Generegame show, varietà
Edizioni2
Durata110 min
Lingua originaleitaliana
Crediti
Conduttore
IdeatoreFatma Ruffini
Regia
  • Beppe Recchia (1991)
  • Riccardo Donna (1992)
  • Autori
  • Tullio Ortolani, Roberto Tiraboschi, Dario Viola, Alvise Borghi (1991)
  • Giampiero Ameli, Renzo Ceresa (1992)
  • MusicheBrass Connection
    ScenografiaEgle Zanni
    Costumi
  • Luca Sabatelli (1991)
  • Anahi Ricca (1992)
  • FotografiaGian Luigi Perra
    Coreografie
  • Marco Garofalo (1991)
  • Ottavio Ruggio
  • Produttore esecutivoMassimo Porta
    Casa di produzioneLa Italiana Produzioni ed RTI
    Rete televisivaCanale 5

    Bellezze sulla neve è stato un programma televisivo andato in onda per due stagioni su Canale 5 tra il 1991 e il 1992. Il programma è stato replicato più volte sull'emittente satellitare Happy Channel. La trasmissione ha anche vinto un Telegatto nel 1991 come Miglior trasmissione di giochi TV.

    Indice

    Il programmaModifica

    Il programma, ispirato al celebre Giochi senza frontiere della Rai, era la versione invernale del celebre Bellezze al bagno, in onda in Fininvest già dal 1989.

    Prima edizioneModifica

    La prima edizione è andata in onda in prima serata dal 1º gennaio al 21 febbraio 1991 per 12 puntate.

    Il programma andava in onda il martedì ed era condotto da Marco Columbro e Lorella Cuccarini con la partecipazione di Francesco Salvi, a cui era affidata la parte comica del varietà, e di Linda Lorenzi come valletta.

    La regia del programma era stata affidata a Beppe Recchia.

    In onda da Madonna di Campiglio, in provincia di Trento, lo show si basava su giochi ambientati sulla neve (in luogo dei giochi acquatici della versione estiva) e della presenza di 12 bellezze, rinominate per questo programma scioline.

    A giocare erano quattro squadre di diverse nazioni (Italia, Francia, Germania e Spagna) che provenivano dalle più rinomate località turistiche invernali dei rispettivi Paesi.

    Questo show fu anche il primo che vide Columbro e la Cuccarini insieme, un sodalizio che durerà per molti anni grazie alle conduzioni di fortunati programmi come Paperissima e Buona domenica.

    Il programma era curato da Fatma Ruffini, i testi erano di Tullio Ortolani, Roberto Tiraboschi e Dario Viola, le musiche erano della Brass Connection, la scenografia era realizzata da Egle Zanni, i costumi erano di Luca Sabatelli e Valentina Aurelio e le coreografie erano invece curate da Marco Garofalo.

    La sigla di apertura era la canzone Ascolta il cuore, interpretata da Lorella Cuccarini mentre quella di chiusura era il brano Oh signorina, cantato dalla Cuccarini, Marco Columbro e Francesco Salvi.

    Il programma ebbe molto successo, tanto da vincere, in quello stesso anno, il Telegatto come Miglior trasmissione di giochi in TV.

    Seconda edizioneModifica

    La seconda edizione è andata in onda a partire dal 27 dicembre 1991 per finire durante i primi mesi del 1992, ed era trasmessa da Bormio, località sciistica della Valtellina.

    Alla conduzione fu chiamato Claudio Lippi, coadiuvato da Sabrina Salerno e dal cabarettista Gianfranco Fino mentre la regia fu affidata a Riccardo Donna.

    Il programma, in questa seconda annata, andava in onda il venerdì sera.

    Tra le nazioni partecipanti ci fu il debutto dell'Austria, che prese il posto della Francia.

    Gianfranco Fino prese il posto di Francesco Salvi per quanto riguardava la parte comica.

    Sabrina Salerno, ufficialmente co-presentatrice del varietà assieme a Lippi, partecipava sostanzialmente solo alla parte musicale della trasmissione, per fare promozione del suo nuovo album Over the Pop cantando, tra le altre, la canzone Love Dream, sigla di chiusura del programma (quella di apertura era invece un brano composto apposta per la trasmissione, intitolato proprio Bellezze sulla neve, cantato dalle scioline).

    Questa edizione riscosse molto meno successo rispetto alla precedente (anche a causa della controprogrammazione di Rai 1, che in quell'anno trasmise Questa pazza pazza neve, versione invernale di Giochi senza frontiere condotta da Ettore Andenna e Maria Teresa Ruta) tant'è che in seguito a questa non ne furono più prodotte altre stagioni.

    Esportazione del formatModifica

    Il programma, così come Bellezze al bagno era trasmesso dalle tre reti televisive estere di proprietà della Fininvest (rispettivamente La Cinq per la Francia, Tele 5 per la Germania e Telecinco per la Spagna) con propri conduttori, così come avveniva per Giochi senza frontiere.

    A partire dalla seconda edizione, la Francia (a causa della crisi di La Cinq) venne sostituita dall'Austria (che mandava in onda la trasmissione su ORF), mentre in Germania il programma passò da Tele 5 (anch'essa entrata in crisi) a Sat.1.

    BibliografiaModifica

    Voci correlateModifica

    Collegamenti esterniModifica

      Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione