Apri il menu principale
Bruno Visentin
Bruno Visentin.jpg
Bruno Visentin con la maglia del Bari (1963)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Giovanili
San Donà
Squadre di club1
1952-1955 San Donà 50 (15)
1955-1956 Venezia 0 (0)
1956-1957 600px vertical Green HEX-00A650 White.svg Virtus Nicastro ? (?)
1957-1958 Trapani 3 (?)
1958 Portogruaro 21 (?)
1958-1960 Trapani 35 (1)
1960 Pescara 10 (0)
1960-1961 Siena 27 (6)[1]
1961-1964 Bari 81 (7)
1964-1967 Cagliari 56 (5)
1967 [2] Chicago Mustangs 8 (1)
1967-1969 Padova 38 (0)
1969-1970 San Donà 9 (0)
Carriera da allenatore
1972-1973San Donà[3]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Visentin (San Donà di Piave, 27 gennaio 1936) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

Inizia la sua carriera nel San Donà nel campionato di IV Serie 1952-53. Ne seguirono altre due stagioni in maglia biancoceleste nel campionato regionale di Promozione. Grazie ad un accordo maturato in quel periodo con il Venezia Visentin fece parte di quel gruppo di giocatori comprendente anche Francesco Canella che approdarono nelle giovanili neroverdi. Nel Venezia che in quegli anni riconquistava la Serie B Visentin non giocò mai in prima squadra tanto che nel 1956 venne ceduto in prestito alla Virtus Nicastro[4] e nel 1957 al Trapani in IV Serie[5].

Con la squadra siciliana riesce ad approdare alla Serie C per poi passare nel 1960-61 al Pescara. Nella stessa stagione si trasferisce al Siena anch'esso militante in Serie C. È l'annata della definitiva consacrazione, tant'è che l'anno seguente approda nel novembre 1961 al Bari fresco di retrocessione in Serie B ma deciso a riconquistare la massima serie pur dovendo fare i conti con una penalizzazione di 6 punti. L'agognata promozione in Serie A arriva nel campionato 1962-63. La Serie A è una nuova meta conquistata da Visentin che debutta nella massima serie il 25 settembre 1963 in Juventus-Bari 4-0.

Nella stagione 1964-65 si trasferisce al Cagliari allenato da Arturo Silvestri ex giocatore del Milan ai tempi del grande Gre-No-Li e anch'egli unito a Visentin da un inizio carriera nel San Donà. Era quello un Cagliari nel quale si stavano formando grandi giocatori come Gigi Riva, Pierluigi Cera, Nenè che in seguito avrebbero vinto uno storico scudetto nel campionato 1969-1970. Visentin in terra sarda giocò tre stagioni, per poi trasferirsi al Padova nel campionato 1967-68.

Con i cagliaritani Visentin ha anche una esperienza nel campionato nordamericano organizzato nel 1967 dalla United Soccer Association e riconosciuto dalla FIFA, in cui i sardi giocarono nelle vesti del Chicago Mustangs, ottenendo il terzo posto nella Western Division.[6]

L'esperienza padovana durò due annate, al termine delle quali Visentin chiuse la sua carriera calcistica rivestendo la maglia del San Donà in Serie D.

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Rizzoli edizioni, 1963, p. 200.
  2. ^ Il Cagliari fu interamente ingaggiato per disputare il campionato USA 1967 nelle veci dei Chicago Mustangs.
  3. ^ A.C. San Donà: 90 anni di Calcio Biancoceleste, GEO edizioni, 2012, pp. 527-528.
  4. ^ Le liste di trasferimento, Il Corriere dello Sport, 31 agosto 1956, pag.3
  5. ^ Le liste di trasferimento 1957-58, Il Corriere dello Sport, 30 agosto 1957, pag.3
  6. ^ The Year in American Soccer - 1967, su Homepages.sover.net. URL consultato il 12 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2019).

BibliografiaModifica

  • Giovanni Monforte e Stefano Pasqualato, A.C. San Donà: 90 anni di Calcio Biancoceleste, GEO edizioni, 2012.
  • Leone Boccali, Almanacco Illustrato del Calcio, Rizzoli Editore, 1955 e seguenti.
  • Leone Boccali, Almanacco Illustrato del Calcio, Carcano Editore, 1964 e seguenti.

Collegamenti esterniModifica