CAM Alè

minibus italiano
CAM Alè (fino al 2003)
Rampini Alè (dal 2003)
Rampini Alé EL (Wien).jpg
Rampini Alè in servizio a Vienna
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Carrozzeria Autodromo Modena
Tipo Autobus
Allestimento Urbano, Suburbano
P.T.T. veicolo singolo 12.000 kg t
Produzione dal 1999
Sostituisce Iveco DownTown
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 7.79 metri m
Larghezza 2.20 metri m
Altezza 3.25 metri m
Altro
Altri antenati CAM Pollicino
Porte Rototraslanti o scorrevoli
Note dal 2003 con marchio Rampini
Brno, Mendlovo nám., Rampini Alé EL č. 8311 (2013-10-08; 01).jpg
Rampini Alè di Wiener Linien in prova a Brno

Il CAM Alè è un autobus italiano prodotto tra il 1999 e il 2003 da Carrozzeria Autodromo Modena e dal 2006 dalla Rampini Carlo.

ProgettoModifica

L'Alè venne progettato sul finire degli anni '90 per sostituire l'Iveco DownTown, minibus urbano di scarso successo prodotto per rimpiazzare il precedente Pollicino.

Fu prodotto a partire dal 1999 dalla CAM. Nel 2003 la produzione subì una battuta d'arresto a causa del fallimento della Carrozzeria Autodromo, tuttavia la produzione fu ripresa nel 2006 ad opera della Rampini.

Autodromo Alè (1999-2003)Modifica

Durante l'era CAM, l'Alè era equipaggiato con un motore MAN DO824 LOH025 da 4580 cm3, erogante 155 cavalli e rispondente alla normativa Euro 3. Dotato di pianale ribassato e, a richiesta, di aria condizionata e pedana per la salita dei disabili, era prodotto nell'unica taglia di 7,8 metri.[1]

  • Lunghezza: 7.8 metri
  • Porte: 2 o 3, rototraslanti
  • Alimentazione: Gasolio, Ibrido
  • Allestimento: Urbano, Suburbano

Rampini Alè (dal 2006)Modifica

A partire dal 2006 la produzione dell'Alè riprese ad opera della Rampini che per l'occasione sviluppò, per gli esemplari già prodotti, un kit di aggiornamento per risolvere i problemi di cui il veicolo soffriva, ridisegnando il ponte posteriore e lo sterzo.

La stessa azienda ha poi presentato una versione alimentata ad idrogeno (Alè Fuel Cell) e una con motore elettrico, equipaggiata con sistema di ricarica plug-in o tramite pantografo. Entrambe le versioni sono equipaggiate con sistema BMS studiato e realizzato dalla stessa azienda e unità di trazione prodotta da Siemens.

  • Lunghezza: 7.8 metri
  • Porte: 2 o 3, rototraslanti o scorrevoli
  • Alimentazione: Gasolio[2], Elettrico[3], Fuel Cell[4]
  • Allestimento: Urbano
 
Rampini Alè in servizio a Nizza

DiffusioneModifica

Durante il lungo periodo di produzione l'Alè ha conosciuto una grande diffusione sul territorio italiano.

Diversi esemplari sono stati acquistati da ATAC (che ne ha ceduto una parte a Roma TPL). Altri esemplari hanno circolato anche per ATV (Verona), AMT (Genova), ATAF (Firenze), TPER (Bologna) e Trieste Trasporti.

Con lo sviluppo delle versioni elettrica e a idrogeno, l'Alè ha ottenuto un piccolo successo anche all'estero, con esemplari circolanti per Wiener Linien (Vienna), DPP (Praga) e EMT (Madrid).

 
Autodromo Alè ibrido in servizio a Padova

NoteModifica

  1. ^ Scheda tecnica CAM Alè, su ilmondodeitreni.it.
  2. ^ Scheda tecnica Rampini D80 (PDF), su rampini.it. URL consultato il 2 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2018).
  3. ^ Scheda Tecnica Rampini E80 (PDF), su rampini.it. URL consultato il 2 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2018).
  4. ^ Rampini Alè fuel cell, su rampini.it. URL consultato il 2 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2018).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti