Apri il menu principale
Patata cabannese
Cabannese.png
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLiguria
Zona di produzioneGenova ed entroterra ligure
Dettagli
Categoriaortofrutticolo
RiconoscimentoP.A.T.
SettoreProdotti vegetali allo stato naturale o trasformati
 

La Cabannese è una varietà di patata tradizionalmente coltivata sull'Appennino Ligure.

CaratteristicheModifica

  • Forma del tubero: di forma tondeggiante;
  • Pezzatura: media
  • Buccia: scabrosa con colore giallastro;
  • Pasta: di colore giallo, farinosa;
  • Germoglio: il colore è bianco;
  • Fiore: il colore si mostra di un violaceo chiaro;
  • Maturazione:
  • Categoria culinaria: C

Cenni storiciModifica

Il termine cabannese si riferisce al luogo dove veniva coltivata: Cabanne, frazione di Rezzoaglio (GE, situata in alta val d'Aveto, coltivata anche a valle del Ceno.

Si racconta che l'introduzione della stessa sia ad opera di Badaracco, importata agli inizi del XX secolo dall'America. Diffusa durante la Seconda guerra mondiale, come cibo fornito agli sfollati delle città, dalla metà del secolo la sua diffusione diminuì, fino a non venire commercializzata.

SinonimiModifica

  • Cabannin-a,
  • Matta,
  • Purchin-a,
  • Sarvéga.

UtilizziModifica

Viene utilizzata in cucina per minestre e purè.

Varietà di patata tradizionali della LiguriaModifica

BibliografiaModifica

  • Massimo Angelini, La Quarantina Bianca e le patate tradizionali della Montagna Genovese, Consorzio della Quarantina, Genova 2001
  • Massimo Angelini, Le patate della tradizione rurale sull'Appennino ligure, Grafica Piemme, Chiavari 2008

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica