Apri il menu principale

Calò (Besana in Brianza)

frazione del comune italiano di Besana in Brianza
(Reindirizzamento da Calò (Besana Brianza))

Architetture religioseModifica

  • SS. Vitale e Agricola

Origine del nomeModifica

Calò, nel secolo XII, era chiamato Caloe ed anche Calorius o Calorium. Il nome sembra derivare da "Calatum" che significa "Via in discesa". La desinenza O' deriva da atum. Nel medioevo O' era Oe. Difatti Calò è al margine di una forte discesa verso Fonigo. Discesa, e quindi salita per chi veniva dall'antichissima cascina Riva e da Fonigo stesso.

StoriaModifica

Calò fu un antico comune del Milanese registrato agli atti del 1751 come un villaggio di 196 abitanti saliti poi a 348 nel 1771.

Alla proclamazione del Regno d'Italia nel 1805 risultava avere 320 abitanti.[3] Nel 1809 il municipio fu soppresso su risultanza di un regio decreto di Napoleone che lo unì a Villa Raverio, e poi a Carate nel 1811, ma il Comune di Calò fu restaurato nel 1816 dagli austriaci dopo il loro ritorno. Nel 1853 risultò essere popolato da 483 anime salite a 537 nel 1861. La definitiva soppressione del municipio avvenne con un regio decreto di Vittorio Emanuele II del 1869 che lo aggregò a Besana Brianza.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia