Apri il menu principale

Campionato del mondo rally 1995

edizione del campionato del mondo rally
Campionato del mondo rally 1995
Edizione nº 23 del Campionato del mondo rally
Dati generali
Inizio22 gennaio
Termine22 novembre
Prove8
Titoli in palio
Campionato pilotiRegno Unito Colin McRae
su Subaru Impreza WRC
Campionato costruttoriGiappone Subaru
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso
La Subaru con cui Colin McRae vinse il Mondiale

Il Campionato del mondo rally 1995 è stato la 23ª edizione del World Rally Championship (WRC).

Indice

La stagioneModifica

La stagione è composta da 8 rally. Il pilota campione del mondo in questa stagione è stato Colin McRae con la sua Subaru Impreza WRC, davanti al suo compagno di squadra, lo spagnolo Carlos Sainz. Il titolo costruttori è andato alla Subaru.

Questa stagione è stata contraddistinta dalla squalifica della Toyota a causa di un motore fuori dai limiti consentiti dal regolamento, vennero così squalificati Juha Kankkunen (3° nella classifica finale), Didier Auriol (4° nella classifica finale), Armin Schwarz e Thomas Rådström; in questo modo il 3º posto andò allo svedese Kenneth Eriksson.

Team e pilotiModifica

Team Costruttore Vettura Pneumatici Numero Piloti Gare
  Toyota Castrol Team Toyota Celica GT-Four
Celica Turbo 4WD
M 1   Didier Auriol All
2   Juha Kankkunen All
3   Armin Schwarz All
14   Thomas Rådström 2
  Yoshio Fujimoto 5–6, 8
15   Tomas Jansson 2
16   Neal Bates 6
  555 Subaru World Rally Team Subaru Impreza 555 P 4   Colin McRae All
5   Carlos Sainz All
6   Piero Liatti 1, 4, 7
  Mats Jonsson 2
  Richard Burns 3, 8
  Peter 'Possum' Bourne 5–6
14   Richard Burns 5
  R.A.S. Ford Ford Ford Escort RS Cosworth M 7   François Delecour All
8   Bruno Thiry All
9   Stig Blomqvist 2
  Alex Fiorio 3
  Patrick Bernardini 4
  Neil Allport 5
  Malcolm Wilson 8
  Team Mitsubishi Ralliart Mitsubishi Lancer Evo 2
Lancer Evo 3
M 10   Kenneth Eriksson 2, 5–6, 8
  Isolde Holderied 3–4
11   Tommi Mäkinen 1–2, 4–8
  Jorge Recalde 3
12   Andrea Aghini 1, 4, 7
  Kenneth Bäcklund 2
  Rui Madeira 3, 8
  Ed Ordynski 5–6
14   Rui Madeira 1, 4–7
15   Jorge Recalde 4–6
26   Isolde Holderied 1, 5–8

Il rally di MontecarloModifica

La sessantatreesima edizione del rally del principato vide la vittoria di Carlos Sainz su Subaru Impreza. Lo spagnolo approfittò di un errore di Colin McRae (con il quale era in lotta) in una delle prime speciali e poi regolò François Delecour costringendolo al secondo posto. Terzo arrivò Juha Kankkunen con una Toyota, fresca vincitrice del mondiale 1994, non ancora al top della forma per via soprattutto delle nuove limitazioni sul turbo, che superò la Mitsubishi di Tommi Makinen proprio nel finale. Il campione del Mondo in carica Didier Auriol invece, dopo aver disputato tutta la gara sui tempi del compagno Kankkunen, uscì di strada e si ritirò, così come McRae nel tentativo di recuperare l'errore di inizio gara. Dietro di loro conclusero nell'ordine la Ford di Thiry, la Mitsubishi di Aghini, la Renault di Ragnotti e la Subaru di Liatti in piena rimonta dopo un'uscita di strada.

ClassificheModifica

CostruttoriModifica

# Scuderia Rally Tot.
               
1   Subaru 46 - 60 39 48 29 64 64 350
2   Mitsubishi 36 64 32 36 31 56 33 19 307
3   Ford 47 28 26 42 26 15 21 18 223
DQ   Toyota 25 46 50 42 54 43 - - 260

Note: - il team Toyota venne squalificato a causa della violazione del regolamento, nello specifico si trattava in un sotterfugio, vietato, che permetteva un afflusso maggiore d'aria, dunque aumento della potenza,al turbocompressore mediante una flangia "scorrevole".

PilotiModifica

# Scuderia Rally Tot.
               
1   Colin McRae - - 12 8 20 15 15 20 90
2   Carlos Sainz 20 - 20 10 - - 20 15 85
SQ.   Juha Kankkunen 12 10 15 1 12 12 - - 62
SQ.   Didier Auriol - 8 8 20 15 - - - 51
3   Kenneth Eriksson - 20 - - 8 20 - - 48
4   François Delecour 15 - - 15 6 - 10 - 46
5   Tommi Mäkinen 10 15 - 3 - 10 - - 38
6   Bruno Thiry 8 6 6 - - 6 - 8 34
SQ.   Armin Schwarz - 2 10 - 10 8 - - 30
7   Piero Liatti 3 - - 6 - - 12 - 26
8   Andrea Aghini 6 - - 12 - - 8 - 21
9   Richard Burns - - 4 - - - - 12 16
SQ.   Thomas Rådström - 12 - - - - - - 12
10   Alister McRae - - - - - - - 10 10
11   Rui Madeira - - 2 - 1 - - 4 7
12=   Gustavo Trelles - - - - - - 6 - 6
12=   Gwyndaf Evans - - - - - - - 6 6
14=   Jean Ragnotti 4 - - - - - - - 4
14=   Stig Blomqvist - 4 - - - - - - 4
14=   Patrick Bernardini - - - 4 - - - - 4
14=   Peter 'Possum' Bourne - - - - 4 - - - 4
14=   Yoshio Fujimoto - - - - - 4 - - 4
14=   Oriol Gómez 2 - - - - - 4 - 4
20   Jorge Recalde - - 1 - 2 1 - - 4
21=   Tomas Jansson - 3 - - - - - - 3
21=   Alex Fiorio - - 3 - - - - - 3
21=   Neil Allport - - - - 3 - - - 3
21=   Ed Ordynski - - - - - 3 - - 3
21=   Andrea Navarra - - - - - - 3 - 3
21=   Jarmo Kytölehto - - - - - - - 3 3
27=   Philippe Camandona 2 - - - - - - - 2
27=   Philippe Bugalski - - - 2 - - - - 2
27=   Neal Bates - - - - - 2 - - 2
27=   Josep Bassas - - - - - - 2 - 2
27=   Masao Kamioka - - - - - - - 2 2
32=   Isolde Holderied 1 - - - - - - - 1
32=   Kenneth Bäcklund - 1 - - - - - - 1
32=   Yvan Postel - - - - - - 1 - 1
32=   Alain Oreille - - - - - - - 1 1

RisultatiModifica

# Rally Data Pilota Auto
1 63° Rallye Automobile de Monte-Carlo 22 gennaio-26 gennaio
  1.   Carlos Sainz (6h:32m:31s)
  2.   François Delecour (6h:34m:56s)
  3.   Juha Kankkunen (6h:36m:28s)
  1. Subaru Impreza 555
  2. Ford Escort RS Cosworth
  3. Toyota Celica GT-Four
2 44° International Swedish Rally 10 febbraio-12 febbraio
  1.   Kenneth Eriksson (4h:51m:27s)
  2.   Tommi Mäkinen (4h:51m:39s)
  3.   Thomas Rådström (4h:52m:34s)
  1. Mitsubishi Lancer Evo 2
  2. Mitsubishi Lancer Evo 2
  3. Toyota Celica GT-Four
3 29º TAP Rallye de Portugal 8 marzo-10 marzo
  1.   Carlos Sainz (5h:32m:37s)
  2.   Juha Kankkunen (5h:32m:49s)
  3.   Colin McRae (5h:35m:51s)
  1. Subaru Impreza 555
  2. Toyota Celica GT-Four
  3. Subaru Impreza 555
4 39º Tour de Corse - Rallye de France 3 maggio-5 maggio
  1.   Didier Auriol (5h:14m:49s)
  2.   François Delecour (5h:15m:04s)
  3.   Andrea Aghini (5h:15m:46s)
  1. Toyota Celica GT-Four
  2. Ford Escort RS Cosworth
  3. Mitsubishi Lancer Evo 3
5 25° Smokefree Rally New Zealand 27 luglio-30 luglio
  1.   Colin McRae (5h:33m:06s)
  2.   Didier Auriol (5h:33m:50s)
  3.   Juha Kankkunen (5h:34m:15s)
  1. Subaru Impreza 555
  2. Toyota Celica GT-Four
  3. Toyota Celica GT-Four
6 8° Telstra Rally Australia 15 settembre-18 settembre
  1.   Kenneth Eriksson (4h:53m:59s)
  2.   Colin McRae (4h:54m:18s)
  3.   Juha Kankkunen (4h:55m:54s)
  1. Mitsubishi Lancer Evo 3
  2. Subaru Impreza 555
  3. Toyota Celica GT-Four
7 31º Rallye Catalunya-Costa Brava (Rallye de España) 23 ottobre-25 ottobre
  1.   Carlos Sainz (5h:05m:58s)
  2.   Colin McRae (5h:06m:49s)
  3.   Piero Liatti (5h:07m:56s)
  1. Subaru Impreza 555
  2. Subaru Impreza 555
  3. Subaru Impreza 555
8 51° Network Q Rally 19 novembre-22 novembre
  1.   Colin McRae (5h:09m:19s)
  2.   Carlos Sainz (5h:09m:55s)
  3.   Richard Burns (5h:15m:58s)
  1. Subaru Impreza 555
  2. Subaru Impreza 555
  3. Subaru Impreza 555

Dislocazione eventiModifica

 
Nero = Asfalto Marrone = Ghiaia Blu = Neve/Ghiaccio Rosso = Superficie mista

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo