Apri il menu principale

Campionato mondiale di calcio femminile Under-17 2016

Campionato mondiale di calcio femminile Under-17 2016
FIFA U-17 Women's World Cup 2016
Competizione Campionato mondiale di calcio femminile Under-17
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore FIFA
Date dal 30 settembre 2016
al 21 ottobre 2016
Luogo Giordania Giordania
(3 città)
Partecipanti 16
Impianto/i 4 stadi
Risultati
Vincitore Corea del Nord Corea del Nord
(2º titolo)
Secondo Giappone Giappone
Terzo Spagna Spagna
Quarto Venezuela Venezuela
Statistiche
Miglior giocatore Giappone Fuka Nagano
Miglior marcatore Spagna Lorena Navarro (8)
Miglior portiere Spagna Noelia Ramos
Incontri disputati 32
Gol segnati 104 (3,25 per incontro)
Pubblico 104 095
(3 253 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Costa Rica 2014 Uruguay 2018 Right arrow.svg

Il Campionato mondiale di calcio femminile Under-17 2016, quinta edizione della manifestazione organizzata dalla Fédération Internationale de Football Association (FIFA) e destinata alle nazionali di calcio femminile al di sotto dei 17 anni d'età, si è disputato in Giordania dal 30 settembre al 21 ottobre 2016.[1] La Corea del Nord ha vinto il titolo per la seconda volta nella sua storia sportiva, battendo in finale il Giappone detentore del titolo.

Benché il ruolo delle donne nello sport sia stato considerato controverso a causa del conservatorismo culturale e religioso in alcuni paesi del Medio Oriente, l'organizzazione federale mondiale è riuscita con questo torneo a disputare la prima coppa del mondo femminile nella regione.[2]

Selezione della nazione organizzatriceModifica

A seguito della richiesta emanata dalla FIFA per l'organizzazione del torneo con scadenza maggio 2013, presentarono un'offerta le federazioni calcistiche delle seguenti nazioni:[3]

Il 5 dicembre 2013 il Comitato Esecutivo FIFA della FIFA annunciò che il torneo avrebbe avuto luogo in Giordania.[4]

StadiModifica

Le tre città scelte per ospitare gli incontri furono Amman, Irbid e al-Zarqa, che avviarono uno sviluppo delle infrastrutture degli impianti sportivi interessati e delle relative aree circostanti. La Greater Amman Municipality e l'alto consiglio per la gioventù si sono assunti l'onere dello sviluppo dell'infrastruttura, dividendone la responsabilità al 30% per la prima e il 70% per il secondo.[5]

Città Stadio Capacità
Amman Amman International Stadium 20 000
Amman King Abdullah II Stadium 18 000
Irbid Al-Hassan Stadium 15 000
al-Zarqa Prince Mohammed Stadium 17 000

Squadre qualificateModifica

Alla fase finale hanno avuto accesso 16 squadre in rappresentanza delle proprie nazioni. Oltre alla Giordania, automaticamente qualificata come nazione organizzatrice, le altre 15 nazionali si qualificarono da sei diversi competizioni continentali. L'assegnazione degli slot venne pubblicata nel giugno 2014.[6] Ogni federazione ha iscritto una squadra di 21 giocatrici (tre delle quali nel ruolo di portiere) nate tra il 1º gennaio 1999 e il 31 dicembre 2001[7], le cui rose sono state ufficialmente annunciate il 23 settembre 2016.[8]

Confederazione Torneo di qualificazione Qualificata/e
AFC (Asia) Campionato asiatico Under-16 2015   Corea del Nord
  Giappone
CAF (Africa) Campionato africano Under-17 2016   Camerun[9]
  Ghana
  Nigeria
CONCACAF
(Nord, Centro America & Caraibi)
Campionato nordamericano Under-17 2016   Canada
  Messico
  Stati Uniti
CONMEBOL (Sud America) Campionato sudamericano Under-17 2016   Brasile
  Paraguay
  Venezuela
OFC (Oceania) Campionato oceaniano Under-17 2016   Nuova Zelanda
UEFA (Europa) Campionato europeo Under-17 2016   Germania
  Inghilterra
  Spagna
Nazione ospitante   Giordania[9]

Fase a gironiModifica

Il piazzamento delle squadre viene definito in base ai seguenti criteri[7]:

  1. numero di punti ottenuti in tutti gli incontri del girone
  2. differenza reti in tutti gli incontri del girone
  3. numero di gol segnati in tutti gli incontri del girone

Se, dopo l'applicazione di questi criteri, due o più squadre sono ancora in parità si seguono questi criteri:

  1. numero di punti ottenuti negli scontri diretti
  2. differenza reti negli scontri diretti
  3. numero di gol segnati negli scontri diretti
  4. sorteggio

Le prime due classificate di ogni girone si qualificano ai quarti di finale.

Gruppo AModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Messico 7 3 2 1 0 10 2 +8
2.   Spagna 7 3 2 1 0 9 1 +8
3.   Nuova Zelanda 3 3 1 0 2 5 7 -2
4.   Giordania 0 3 0 0 3 1 15 -14
Amman
30 settembre 2016, ore 17:00 UTC+3
Messico  5 – 0
referto
  Nuova ZelandaAmman International Stadium (7 635 spett.)
Arbitro:   Yeimy Martinez

Amman
30 settembre 2016, ore 20:00 UTC+3
Giordania  0 – 6
referto
  SpagnaAmman International Stadium (14 347 spett.)
Arbitro:   Marie-Soleil Beaudoin

Irbid
3 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Spagna  2 – 0
referto
  Nuova ZelandaAl-Hassan Stadium (698 spett.)
Arbitro:   Park Ji-Yeong

Irbid
3 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Giordania  1 – 4
referto
  MessicoAl-Hassan Stadium (8250 spett.)
Arbitro:   Finau Vulivuli

al-Zarqa
7 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Nuova Zelanda  5 – 0
referto
  GiordaniaPrince Mohammed Stadium (4 493 spett.)
Arbitro:   Aissata Amegee

Amman
7 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Spagna  1 – 1
referto
  MessicoKing Abdullah Stadium (1 900 spett.)
Arbitro:   Ledya Tafesse

Gruppo BModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Germania 7 3 2 1 0 5 2 +3
2.   Venezuela 6 3 2 0 1 5 3 +2
3.   Canada 4 3 1 1 1 4 5 -1
4.   Camerun 0 3 0 0 3 3 7 -4
Irbid
30 settembre 2016, ore 15:00 UTC+3
Venezuela  1 – 2
referto
  GermaniaAl-Hassan Stadium (3 731 spett.)
Arbitro:   Kate Jacewicz

Irbid
30 settembre 2016, ore 18:00 UTC+3
Camerun  2 – 3
referto
  CanadaAl-Hassan Stadium (4 200 spett.)
Arbitro:   Sandra Braz

Amman
3 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Venezuela  2 – 1
referto
  CamerunAmman International Stadium (1 275 spett.)
Arbitro:   Yoshimi Yamashita

Amman
3 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Germania  1 – 1
referto
  CanadaAmman International Stadium (3 384 spett.)
Arbitro:   Regildenia Moura

Amman
7 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Canada  0 – 2
referto
  VenezuelaKing Abdullah Stadium (2 704 spett.)
Arbitro:   Olga Zadinová

al-Zarqa
7 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Germania  2 – 0
referto
  CamerunPrince Mohammed Stadium (1 130 spett.)
Arbitro:   Park Ji-Yeong

Gruppo CModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Corea del Nord 7 3 2 1 0 7 3 +4
2.   Inghilterra 5 3 1 2 0 5 4 +1
3.   Brasile 3 3 1 0 2 2 3 -1
4.   Nigeria 1 3 0 1 2 0 4 -4
Amman
1º ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Nigeria  0 – 1
referto
  BrasileKing Abdullah Stadium (4 500 spett.)
Arbitro:   Olga Zadinová

Amman
1º ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Inghilterra  3 – 3
referto
  Corea del NordKing Abdullah Stadium (2 500 spett.)
Arbitro:   Ledya Tafesse

al-Zarqa
4 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Nigeria  0 – 0
referto
  InghilterraPrince Mohammed Stadium (664 spett.)
Arbitro:   Ekaterina Koroleva

al-Zarqa
4 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Brasile  0 – 1
referto
  Corea del NordPrince Mohammed Stadium (2 463 spett.)
Arbitro:   Anastasija Pustovojtova

Amman
8 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Corea del Nord  3 – 0
referto
  NigeriaAmman International Stadium (947 spett.)
Arbitro:   Marie-Soleil Beaudoin

Irbid
8 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Brasile  1 – 2
referto
  InghilterraAl-Hassan Stadium (1 400 spett.)
Arbitro:   Kate Jacewicz

Gruppo DModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Giappone 9 3 3 0 0 13 2 +11
2.   Ghana 6 3 2 0 1 3 6 -3
3.   Stati Uniti 3 3 1 0 2 9 6 +3
4.   Paraguay 0 3 0 0 3 1 12 -11
al-Zarqa
1º ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Ghana  0 – 5
referto
  GiapponePrince Mohammed Stadium (1 083 spett.)
Arbitro:   Miriam Patricia Leon Serpas

al-Zarqa
1º ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Stati Uniti  6 – 1
referto
  ParaguayPrince Mohammed Stadium (2 078 spett.)
Arbitro:   Anastasija Pustovojtova

Amman
4 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Stati Uniti  1 – 2
referto
  GhanaKing Abdullah Stadium (2 000 spett.)
Arbitro:   Laura Fortunato

Amman
4 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Paraguay  0 – 5
referto
  GiapponeKing Abdullah Stadium (2 600 spett.)
Arbitro:   Esther Azzopardi

Amman
8 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Giappone  3 – 2
referto
  Stati UnitiAmman International Stadium (2 580 spett.)
Arbitro:   Yeimy Martinez

Irbid
8 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Paraguay  0 – 1
referto
  GhanaAl-Hassan Stadium (1 703 spett.)
Arbitro:   Finau Vulivuli

Fase finaleModifica

TabelloneModifica

Quarti di finale Semifinali Finale
12 ottobre - Amman (AIS)
   Messico  1
17 ottobre - Amman (KAS)
   Venezuela  2  
   Venezuela  1
13 ottobre - Irbid
     Corea del Nord  3  
   Corea del Nord  2
21 ottobre - Amman (AIS)
   Ghana  1  
   Corea del Nord  5 (0) (dtr)
12 ottobre - Amman (AIS)
     Giappone  4 (0)
   Germania  1
17 ottobre - Amman (KAS)
   Spagna (dtr)  2  
   Spagna  0 Finale 3º posto
13 ottobre - Irbid
     Giappone  3  
   Giappone  3    Venezuela  0
   Inghilterra  0      Spagna  4
21 ottobre - Amman (AIS)

Quarti di finaleModifica

Amman
12 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Messico  1 – 2
referto
  VenezuelaAmman International Stadium (856 spett.)
Arbitro:   Anastasija Pustovojtova

Amman
12 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Germania  1 – 2
referto
  SpagnaAmman International Stadium (2 225 spett.)
Arbitro:   Sandra Braz

Irbid
13 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Corea del Nord  2 – 1
referto
  GhanaAl-Hassan Stadium (493 spett.)
Arbitro:   Laura Fortunato

Irbid
13 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Giappone  3 – 0
referto
  InghilterraAl-Hassan Stadium (1 806 spett.)
Arbitro:   Ekaterina Koroleva

SemifinaliModifica

Amman
17 ottobre 2016, ore 16:00 UTC+3
Venezuela  0 – 3
referto
  Corea del NordAmman International Stadium (1 200 spett.)
Arbitro:   Olga Zadinová

Amman
17 ottobre 2016, ore 19:00 UTC+3
Spagna  0 – 3
referto
  GiapponeAmman International Stadium (3.528 spett.)
Arbitro:   Marie-Soleil Beaudoin

Finale per il 3º postoModifica

Amman
21 ottobre 2016, ore 17:00 UTC+3
Venezuela  0 – 4
referto
  SpagnaAmman International Stadium (3 200 spett.)
Arbitro:   Ledya Tafesse

FinaleModifica

Amman
21 ottobre 2016, ore 20:00 UTC+3
Corea del Nord  0 – 0
referto
  GiapponeAmman International Stadium (12 800 spett.)
Arbitro:   Kate Jacewicz

Classifica marcatoriModifica

PremiModifica

Al termine del torneo sono stati assegnati questi premi:[10]

Pallone d'oro Pallone d'argento Pallone di bronzo
  Fuka Nagano   Sung Hyang-sim   Deyna Castellanos
Scarpa d'oro Scarpa d'argento Scarpa di bronzo
  Lorena Navarro   Ri Hae-yon   Deyna Castellanos
8 reti 5 reti 5 reti
Guanto d'oro
  Noelia Ramos
Premio Fair Play FIFA
  Giappone

NoteModifica

  1. ^ Circular #1510 – FIFA U-20 and U-17 Women's World Cups in 2016 (PDF), FIFA, 11 novembre 2015.
  2. ^ Jordan World Cup a significant milestone for women, in reuters, reuters, 8 maggio 2015. URL consultato il 4 giugno 2016.
  3. ^ FIFA Executive Committee fully backs resolution on the fight against racism and discrimination, FIFA.com, 28 maggio 2013.
  4. ^ FIFA launches 2014 FIFA World Cup Legacy Trust, FIFA.com, 5 dicembre 2013.
  5. ^ U-17 Women World Cup organisers to intensify marketing push, su The Jordan News, The Jordan Times, 9 marzo 2016. URL consultato il 4 giugno 2016.
  6. ^ Decisions taken by the FIFA Executive Committee concerning women's competitions 2016 (PDF), FIFA.com, 23 giugno 2014.
  7. ^ a b Regulations – FIFA U-17 Women's World Cup Jordan 2016 (PDF), FIFA.com.
  8. ^ Squads announced for Jordan 2016, FIFA.com, 23 settembre 2016.
  9. ^ a b Nazionale debuttante.
  10. ^ (EN) Japan and Sugita on top of the world, FIFA.com, 5 aprile 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio