Candace Kita

modella e attrice statunitense

Candace Kita (Los Angeles, 24 settembre 1967) [1] è una modella e attrice statunitense.

Candace Kita nel 2009

BiografiaModifica

Nata a Los Angeles, ha vissuto in Belgio e in Inghilterra, prima di trasferirsi insieme ai genitori in Texas.[2] Si laureò quindi all'Austin College, indirizzo filosofia e religione.[2]

Debuttò come attrice nel 1991, con il film horror Stealth Hunters. Dal 1995 al 1996 interpretò il ruolo di Barbara Stewart in quaranta episodi della serie televisiva di fantascienza Masked Rider - Il cavaliere mascherato, quindi nel 1996 recitò insieme a Pamela Anderson nel film d'azione Barb Wire. Successivamente apparve in serie televisive quali Pepper Dennis, Ugly Betty, Due uomini e mezzo e La vita secondo Jim.

Come modella è rappresentata dalla Wilhelmina Models[1] ed è apparsa in molti spot pubblicitari per la Hyundai, Bacardi, IBM e Coca-Cola.[3] Inoltre è stata diretta dal regista afroamericano Antoine Fuqua in tre spot per la Sprite, accanto ai rapper Eve e Millie Jackson.[3]

È inoltre una flautista e in questa veste ha suonato con la Palm Beach Atlantic Symphony Orchestra ed è apparsa sulla copertina del CD del gruppo musicale Brave Combo.[2] Dall'ottobre 2008 conduce un programma radiofonico intitolato Hottie Help with Candace Kita, in onda ogni domenica su LA Talk Radio.[2]

Ha fondato la Hotties With a Heart Foundation, un'organizzazione composta da modelle e attrici che compie atti di beneficenza a Los Angeles.[2]

CuriositàModifica

Ha partecipato al videoclip di Bella vera degli 883 interpretando Suzie   883 - Bella vera (Official Video), Warner Music, aprile 2001, a 0:03:32. URL consultato il 3 febbraio 2011.

FilmografiaModifica

 
Candace Kita nel 2008

CinemaModifica

 
Un primo piano dell'attrice

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Candace Kita, su modelgraphy.com. URL consultato il 19 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2009).
  2. ^ a b c d e Biography for Candace Kita, su imdb.com. URL consultato il 19 agosto 2009.
  3. ^ a b Other works for Candace Kita, su imdb.com. URL consultato il 19 agosto 2009.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica