Carl Djerassi

chimico e scrittore austriaco

Carl Djerassi (Vienna, 29 ottobre 1923San Francisco, 30 gennaio 2015[1]) è stato un chimico e scrittore austriaco naturalizzato statunitense.

Carl Djerassi nel 2009
Premio Wolf Premio Wolf per la chimica 1978

BiografiaModifica

I suoi genitori erano ebrei, suo padre bulgaro e sua madre austriaca. Si conobbero alla facoltà di medicina dell'università di Vienna, si sposarono e si trasferirono a Sofia. Sua madre tornó a Vienna per due mesi per far nascere il suo unico figlio. Il giovane Carl visse insieme ai suoi genitori in Bulgaria nei primi anni della sua vita. Quando compí 5 anni partí con sua madre per Vienna. Lì studió nella scuola reale di Freud fino all'età di 14 anni. I suoi genitori divorziarono e lui, durante l'estate, visse con suo padre in Bulgaria. Dopo i cambiamenti politici in Austria nel 1938, i suoi genitori si risposano per salvare il padre dal regime nazista. Carl visse un anno con suo padre e frequentó il collegio americano a Sofia. Intanto sua madre partí per l'Inghilterra per riuscire a recuperare un visto per gli Stati Uniti, dove arrivarono nel 1939, con soltanto 20 dollari in tasca.

Nel 1942 ottenne la laurea in chimica organica al Kenyon College e nel 1945 il dottorato all'università del Wisconsin. Dal 1952 al 1959 insegnó Chimica all'Università del Wayne e dal 1959 fu professore di chimica all'università di Stanford e presidente dei Laboratori Syntex a Città del Messico.

Noto per il contributo dato allo sviluppo della pillola anticoncezionale. Nel 1951 ha partecipato insieme ai messicani Luis E. Miramontes e Jorge Rosenkranz all'invenzione del progesterone sintetico (noretindrone e il noretinodrel) il quale, a differenza del progesterone naturale, mantiene la sua efficacia quando assunto per via orale ed è più potente della versione naturale.

OpereModifica

RiconoscimentiModifica

Nel 2005, con il libro Operazione Bourbaki ha vinto il 3º Premio letterario Merck Serono, premio dedicato a saggi e romanzi che sviluppino un confronto ed un intreccio tra scienza e letteratura.

NoteModifica

  1. ^ (DE) Der Miterfinder der "Pille" ist tot, su welt.de. URL consultato il 31 gennaio 2015.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN108518014 · ISNI (EN0000 0000 8173 4014 · SBN RAVV021438 · ULAN (EN500348496 · LCCN (ENn79099485 · GND (DE119064138 · BNF (FRcb122466101 (data) · J9U (ENHE987007260443005171 · NSK (HR000257163 · NDL (ENJA00437999 · WorldCat Identities (ENlccn-n79099485